Stai leggendo: Lodovica Comello: la sua voce per il film La principessa e l'aquila

Prossimo articolo: Thor: Ragnarok, il nuovo bellissimo poster in italiano

Letto: {{progress}}

Lodovica Comello: la sua voce per il film La principessa e l'aquila

La giovane cantante e presentatrice Lodovica Comello sarà la voce narrante dell'edizione italiana di La princessa e l'aquila. Otto Bell è il regista della storia sulla giovane Aishoplan e la sua aquila. Dal 31 agosto in sala.

2 condivisioni 0 commenti

Lodovica Comello, grintosa cantante, attrice e presentatrice televisiva è la voce narrante dell’edizione italiana di La principessa e l’aquila.

L'attrice Lodovica Comello presta la voce al documentario La principessa e l'aquila
Lodovica Comello

Il regista Otto Bell, al suo primo lungometraggio, ha commosso il pubblico del Sundance Film Festival e quello di Toronto e ha ricevuto una candidatura come miglior documentario ai British Academy of Film and Television Arts (BAFTA), gli Oscar del cinema britannico.

La principessa e l’aquila, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, arriverà nelle sale dal 31 agosto 2017.

Lodovica Comello è una giovane e poliedrica artista che si è fatta conoscere con Violetta, telenovela argentina di grande successo della Disney Channel, nel ruolo di Francesca Cauviglia.

Lodovica Comello presta la voce al film La principessa e l'aquila HD
Lodovica Comello

È arrivata in finale con la canzone “Il cielo non mi basta” alla 67ema edizione del festival di Sanremo e, in pochi anni, ha costruito una solida carriera al cinema (Poveri ma ricchi, 2016) e in televisione presentando programmi come Italia’s Got Talent e Singing in the Car.

La principessa e l'aquila narra la straordinaria avventura di Aishoplan.

All’interno della comunità di una delle popolazioni nomadi della Mongolia, vive Aishoplan, una ragazzina di 13 anni che non vuole seguire il destino di tutte le donne del suo villaggio ma desidera diventare una valente cacciatrice che si avvale del prezioso aiuto dell’aquila.

Questa professione millenaria, che si tramanda di padre in figlio, non ha mai avuto una presenza femminile e questo lascia molto perplessi i membri più anziani, preoccupati per l'equilibrio della loro società e per le fatiche che una ragazzina così piccola e delicata dovrebbe sopportare.

Aishoplan, però, è molto determinata e desidera seguire le orme del padre, che le ha insegnato la disciplina e l’addestramento del grande rapace.

Una scena dal documentario La principessa e l'aquila con la voce di Lodovica Comello HD
La principessa e l'aquila

Tra il cacciatore e il suo aiutante deve nascere e svilupparsi una certa empatia affinché si possa lavorare in sinergia e così catturare volpi, lupi e altri animali da carne e da pelliccia.

La giovane non solo possiede speciali abilità nell’arte della caccia ma ha un amore speciale per il suo aquilotto, trovato da sola e allevato con affetto e caparbietà.

Otto Bell, regista inglese ma residente a New York, ha tratto ispirazione da un importante evento annuale, il Golden Eagle Festival.

La principessa e l'aquila il film diretto da Otto Bell HD
La principessa e l'aquila

Intorno alla manifestazione costruisce una storia originale e affascinante e riesce a trasmettere tutta la bellezza e commozione del rapporto tra uomo e natura, tra Aishoplan e il suo futuro felice di lavoratrice e di donna realizzata.

L'edizione italiana è stata presentata in anteprima nazionale al Biografilm Festival - International Celebration of Lives 2017.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.