Stai leggendo: La paura del costume da bagno: una blogger si lancia contro gli stereotipi

Prossimo articolo: Hip Dips: su Instagram i fianchi a violino sono l'ultimo body positive trend

Letto: {{progress}}

La paura del costume da bagno: una blogger si lancia contro gli stereotipi

Goditi la vita. L’unica persona cui importa come riesce il selfie in costume sei tu. Rock what you got!

Gemma-Louise Bond

8 condivisioni 8 commenti

La blogger plus-size Gemma-Louise Bond alza la voce contro la ”paura del costume da bagno” e la stigmatizzazione sociale che la alimenta, postando su Facebook una foto accompagnata da parole importanti.

Internet quasi sempre ritrae donne sottili in due pezzi e ciò mi colpisce letteralmente al cuore. Io non sarò mai quella ragazza e così tante giovani donne inseguono un ideale di perfezione che è irraggiungibile.

Chi di noi non riconosce la realtà di queste parole? Un articolo di Refinery29 che riporta il post racconta anche che, in un sondaggio svolto dallo stesso sito, il 73% delle donne hanno detto che indossare un costume o un bikini in spiaggia è la più grande fonte di stress quando si tratta del loro corpo.

Mi preoccupo davvero per le ragazze più giovani che si sentono così a disagio mentre si dovrebbero divertire al sole con gli amici.

In un tentativo di sollevare tante ragazze dall’imbarazzo che provano nelle stesse circostanze, la blogger ha pubblicato immagini del proprio corpo taglia 46 mentre se la spassa in spiaggia; il tipo di immagini, insomma, che non circolano normalmente nei media.

Mai nella mia vita ho scattato una foto di me in costume e l’ho postata da qualche parte, non preoccupatevi voi che siete oltre 10.000! Voglio rappresentare un diverso modello di comportamento - che sia per voi o per le vostre figlie che leggono il mio blog.

Gemma-Louise Bond continua:

Ho un sedere grosso, tette grandi e smagliature a volontà. Ma il mio corpo mi ha portato in giro per 25 anni di alti e bassi, nonché diverse operazioni. Sono cresciuta col meraviglioso esempio di mia madre - qualcuno che ha sempre avuto un aspetto fantastico in costume, a prescindere dalla taglia, per via del suo atteggiamento e della sicurezza in se stessa.

Una foto di Gemma-Louise BondHDGemma-Louise Bond
Il primo passo per rafforzare la sicurezza in me stessa è stato essere onesta su ciò che mi crea difficoltà ed assumere un atteggiamento positivo riguardo la mia persona

Certamente non è la prima persona con un seguito online a perorare una causa del genere, ma è indubbio che l’immagine di una donna non filiforme al mare non è ancora accettata dai media, nonostante i timidi passi in avanti in tal senso. Se provate a fare una ricerca immagini su google per “come prepararsi alla prova costume meme” vengono fuori battute che tradiscono proprio questa stigmatizzazione di cui parla anche la blogger.

Quindi per la mia stessa sanità mentale (e magari per quella di qualcuno di voi), mi godo la vita. L’unica persona cui importa come riesce il selfie in costume sei tu. Divertiti con ciò che hai.

Non avremmo potuto dirlo meglio. Stare in forma deve significare stare in salute, non necessariamente rientrare nei canoni che la moda e la società impongono. La risposta ottenuta dalla blogger su Facebook è molto positiva, e se voleste scoprire di più sul percorso di accettazione di Gemma-Louise Bond, potete leggerne sul suo blog.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.