Stai leggendo: Un settembre bellissimo: le mostre da non perdere

Prossimo articolo: A settembre quattro show all’Open Air Theatre di Experience Milano

Letto: {{progress}}

Un settembre bellissimo: le mostre da non perdere

Alcune resteranno aperte ancora per pochi giorni, altre inaugureranno un autunno ricco di appuntamenti all’insegna dell’arte. Ecco le mostre che renderanno il nostro settembre il mese più bello.

Immagine della mostra di Vivian Maier

2 condivisioni 0 commenti

L’estate sta finendo, ma non è detto che il rientro non possa essere… bello! A settembre, infatti, ci aspettano molte mostre, alcune che stanno per terminare altre che cominceranno e contribuiranno a rendere il nostro autunno indimenticabile. Scopriamo insieme in che città recarci e che mostre ci aspettano, cominciando da quelle che stanno per chiudere.

Steve McCurry a Siracusa

Ragazza afgana

Avete tempo fino al 5 novembre per ammirare gli scatti di una delle voci più autorevoli della fotografia contemporanea: Steve McCurry. Noto al grande pubblico per la fotografia intitolata Ragazza Afgana, il fotografo ha immortalato le più diverse etnie che ha incontrato nei suoi viaggi, muovendosi dal Giappone all’India, dall’Africa a Cuba, dalla Birmania al Brasile. Presso l’ex Convento di San Francesco d’Assisi potrete ammirare oltre cento scatti di McCurry, tra cui la già citata Ragazza Afgana, ma anche alcuni scatti dei bombardamenti su Herat o i panorami della Birmania. Inoltre, ad accompagnare l’esposizione, ci sarà la proiezioni di un documentario di National Geographic in cui si racconta di quando Steve McCurry incontrò, nel 2002, Sharbat Gula, la ragazza afgana immortalata nel celebre scatto del 1984.

Il biglietto intero costa 11 € e include l’audioguida, il ridotto 10 € (per gruppi e convenzioni), mentre i residenti a Siracusa pagheranno 5 €. Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale.

Vivian Maier a Genova

Senza titoloHD

La storia della bambinaia fotografa ha incantato e conquistato il mondo. I suoi negativi sono stati acquistati per caso durante un’asta da John Maloof, il quale capì presto di aver scovato un tesoro. La produzione della Maier è vastissima e Maloof è riuscito ad archiviare negli anni 150.000 negativi e 3.000 stampe. Ora, dopo Milano, 120 di queste fotografie sono in mostra a Genova. Per ammirarle avete tempo fino all’8 ottobre. La mostra si tiene a Genova, presso la Loggia degli Abati di Palazzo Ducale e propone scatti realizzati dalla Maier tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

Il biglietto intero costa 10 €, il ridotto 8 €. Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale.

Biennale di Venezia

C’è tempo fino al 26 novembre per visitare la 57° edizione della Biennale di Venezia. Quest’anno è curata da Christine Mace, figura di spicco nel panorama artistico contemporaneo: dal 2000 è Curatore capo del Musée national d'art moderne – Centre Pompidou di Parigi, mentre ha curato nel 2013 il padiglione francese presso la Biennale e, nel 2007, quello belga.

Per informazioni, consultate il sito ufficiale.

Caravaggio a Milano

Giuditta e OloferneHD

Prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, con il sostegno di Gruppo Bracco, arriva in autunno la mostra Dentro Caravaggio. Aprirà il 29 settembre e sarà visitabile fino al 28 gennaio 2018 a Palazzo Reale. Sarà la prima volta che venti capolavori del Maestro saranno esposti insieme, inoltre la mostra si prefigge lo scopo di rivisitare cronologicamente l’opera di Caravaggio, partendo da nuove scoperte e documentazioni. Una prospettiva inedita sul lavoro di uno dei grandi nomi della pittura italiana.

Il biglietto intero costerà 13 €, il ridotto dai 7 agli 11 €. Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale.

Picasso a Roma

Ritratto di Olga in poltrona

In occasione del 100esimo anniversario del viaggio italiano di Pablo Picasso, inaugura a Roma, presso le scuderie del Quirinale, la mostra Pablo Picasso. Tra Cubismo e Neoclassicismo: 1915-1925. Per visitarla c’è tempo dal 22 settembre al 21 gennaio 2018. Per realizzarla ci si è avvalsi della collaborazione di Centre Pompidou di Parigi, il Museum Berggruen di Berlino, la Fundació Museu Picasso di Barcellona, il Guggenheim, il Metropolitan Museum di New York e le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma e la mostra, con oltre 100 opere, concentrerà l’attenzione sulla produzione dell’artista in seguito al suo viaggio in Italia. Emergeranno così le suggestioni neoclassiche e le influenze del Rinascimento o della pittura di Pompei nell’opera dell’artista che, durante questo viaggio al seguito della compagnia dei Balletti Russi di Sergej Djaghilev, pare si innamorò non solo della nostra terra, ma anche della ballerina Olga Kochlova. Il pezzo forte della mostra è il sipario realizzato per il balletto Parade: oltre 10 metri per 16 di tessuto, che sarà ammirabile non presso le scuderie, ma nel vicino Palazzo Barberini.

Con tutti questi appuntamenti settembrini, siamo certi che il trauma del rientro in ufficio si fa già sentire meno! Ci aspetta un settembre all’insegna dell’arte e della bellezza!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.