Stai leggendo: Come e cosa mangiare in gravidanza: l'alimentazione della futura mamma

Prossimo articolo: Aspettiamo un bambino: come dire al mondo che diventerete genitori

Letto: {{progress}}

Come e cosa mangiare in gravidanza: l'alimentazione della futura mamma

La gravidanza è un periodo in cui la futura mamma mette al centro di propri pensieri la salute sua e del suo bambino. Ecco perché l’alimentazione non può passare in secondo piano.

Donna incinta vicina al frigorifero

4 condivisioni 0 commenti

Quando il bambino è nel pancione, così come quando è allattato esclusivamente al seno, è l’alimentazione della mamma a determinare il corretto apporto di nutrienti al piccolo. Ecco perché è importante seguire un corretto regime alimentare e dimenticarsi della vecchia credenza secondo cui una donna incinta deve mangiare per due: in linea generale, l’aumento di peso corretto durante la gravidanza è di circa 10/12 chili. Il cibo è una componente fondamentale che influisce sulla nostra salute e su quella del nostro bimbo. Vediamo insieme che cosa può mangiare una donna incinta e quali sono invece i comportamenti da evitare.

Fate 5 pasti al giorno e bevete molto

Donna incinta beveHD

Evitate lunghi periodi di digiuno seguiti da un pasto ricco e abbondante. Preferite invece pasti leggeri e frequenti: tre principali e due spuntini. Questo è anche un trucco per combattere le nausee che è possibile insorgeranno durante il primo trimestre!

Non dimenticate poi di bere almeno due litri d’acqua al giorno, preferibilmente non gassata. Questo semplice gesto aiuta la salute della mamma: la disidratazione può infatti aumentare la sensazione di nausea, aiuta l’intestino a funzionare correttamente, evita il gonfiore a gambe e caviglie tipico della gestazione e previene la comparsa delle smagliature. Anche il bimbo, però, gioverà di questa sana abitudine: durante i novi mesi in cui se ne sta nella pancia della mamma, è immerso nel liquido amniotico, che è composto prevalentemente di acqua. Una corretta idratazione fa sì che il liquido sia sempre pulito e abbondante, permettendo al bambino di crescere sano.

Gli alimenti da preferire

Donna incinta pranzoHD

In realtà, questi alimenti dovrebbero comparire sulla nostra tavola di tutti i giorni. La gravidanza è un motivo in più per controllare la propria alimentazione e mangiare cibi sani.

  • Frutta fresca: fonte di vitamine e minerali, meglio scegliere quella di stagione, più saporita e ricca di nutrienti.
  • Verdura fresca: fate attenzione a lavarla bene se non siete immuni alla toxoplasmosi. Fatta questa doverosa premessa, via libera alla verdura di stagione!
  • Pasta, riso, pane (meglio se integrali): forniscono il giusto apporto di zuccheri complessi e fibre.
  • Carne e pesce: preferite le carni bianche e controllate bene la cottura. Niente carne rossa al sangue durante la gravidanza!
  • Latte e formaggio: sono fonte di lattosio e proteine e quindi vanno inseriti nella dieta. Ovviamente prediligete latte parzialmente scremato e formaggi ottenuti da latte pastorizzato.
  • Olio extravergine d’oliva: due cucchiaini nell’arco della giornata garantiscono il corretto apporto di grassi, meglio invece evitare il burro.

Gli alimenti a cui fare attenzione

Donna incinta caffeHD

Questi alimenti non vanno evitati del tutto, ma il loro consumo deve essere tenuto sotto controllo e limitato il più possibile.

  • Uova: da cucinarsi ben cotte e non più di due a settimana.
  • Caffè: la caffeina passa attraverso la placenta, e va quindi assunto con moderazione o, meglio ancora, evitato e sostituito con bevande senza caffeina, quali l’orzo.
  • Sale: non esagerate per evitare problemi di ipertensione e, se possibile, preferite il consumo di sale iodato.
  • Zucchero: poiché dovete tenere sotto controllo il peso e poiché uno dei rischi della gravidanza è l’insorgere del diabete gestazionale, è bene limitare il consumo di zucchero.

Gli alimenti da evitare

Donna incinta vinoHD

Purtroppo durante i nove mesi della gravidanza ci sono alcuni alimenti che la futura mamma dovrà dimenticarsi, soprattutto se non è immune alla toxoplasmosi.

  • Insaccati crudi, carne cruda e poco cotta: rappresentano un pericolo perché potrebbero trasmettere malattie dannosa al feto, quindi meglio eliminarli dalla dieta. Vi rifarete dopo il parto: molte mamme si fanno portare direttamente in ospedale un bel panino col salame!
  • Alcolici e superalcolici: il consumo di alcol in gravidanza può nuocere al feto, che riceve l’alcol ingerito dalla madre. Poiché non si conosce con certezza quale sia la soglia tollerata dal piccolo, meglio astenersi del tutto.
  • Uova crude: come già detto, le uova si possono consumare con moderazione, ma cotte. Evitate quindi salse e condimenti che prevedono l’uso di uovo crudo, come la maionese.
  • Pesce crudo: ormai molto diffuso nella nostra alimentazione, il sushi (o anche l’italianissimo carpaccio di pesce) va dimenticato durante i nove mesi della gravidanza, onde evitare di incorre in problematiche gastro-intestinali che potrebbero, di riflesso, compromettere la salute dal nascituro.

Ovviamente, questi sono consigli di carattere generale. Se siete affette da particolari problematiche (diabete, allergie, anemie, ecc.) affidatevi ai consigli del vostro medico.

Come vedete, aspettare un bambino non significa né mangiare per due concedendosi porzioni abbondanti né passare nove mesi di privazioni. Basta variare gli alimenti, fare scelte salutari e, non per questo, rinunciare al gusto!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.