Stai leggendo: La dieta GM è il regime alimentare dell'estate 2017: vale la pena seguirla?

Prossimo articolo: Dieta Estate 2017, la TLC: in cosa consiste ed è ideale per perdere peso?

Letto: {{progress}}

La dieta GM è il regime alimentare dell'estate 2017: vale la pena seguirla?

Nata negli anni ’80 e diventata subito famosa per far perdere 7 chili in 7 giorni, la GM Diet è tornata alla ribalta proprio questa estate. Ma in cosa consiste di preciso e soprattutto è davvero così efficace come dicono? Leggi l’articolo per scoprirlo.

Una ragazza si misura la vita con il centimetro

0 condivisioni 1 commento

D’estate, il pensiero più ricorrente tra le donne - e oggi anche tra gli uomini per la temutissima prova costume - è il voler perdere peso allo scopo di ritrovare la forma fisica perduta. Decidere di mettersi a dieta, però, è sempre una scelta combattuta e difficile perché è risaputo che seguire un’alimentazione controllata richiede impegno, una buona dose di volontà e soprattutto pazienza. Far scendere l’ago della bilancia, infatti, richiede tempo. Ma come fare se si vogliono ottenere subito dei risultati?

Premettendo, come è giusto che sia, che il peso forma si ottiene con costanza, impegno e un’adeguata attività fisica, per chi deve scendere di qualche chilo, la risposta al problema viene dagli Stati Uniti. Sta, infatti, riprendendo vigore una dieta famosa negli anni ’80, la cosiddetta GM Diet. Curiosi di sapere di cosa si tratta?

Quando è nata la GM Diet e in cosa consiste?

Una bella ragazza in un picnic al parcoHD

La GM Diet è nata intorno al 1985 ed è stata realizzata dalla General Motors, in collaborazione alla Food and Drug Administration e al Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti per i suoi dipendenti. Lo scopo dell’innovativa alimentazione ipocalorica era quello di far ritrovare la forma fisica agli addetti ai lavori per aumentare la loro efficienza e produttività ma anche per assicurargli una salute migliore.

La GM Diet è, da un certo punto di vista, molto semplice da seguire, in quanto si basa sul consumare determinati alimenti (frutta e verdura in primis), sull’esclusione di altri e su una corretta assunzione di acqua. Tuttavia, essendo molto restrittiva ed escludendo per grande parte la carne e i carboidrati (ridotti in quantità minime), può essere fatta solo per 1 settimana. I risultati sono piuttosto sorprendenti in quanto le testimonianze dicono che si riescono a perdere fino a 7 chili di peso. Sarà per questo che è risultata una delle diete più ricercate su Google nel 2017.

Come funziona la GM Diet?

Una ragazza tiene in mano un vassoio con disegnati degli alimentiHD

La GM Diet, come anticipato prima, è legata a un’insieme di regole ben precise. Ogni giorno della settimana bisogna mangiare alcune cose facendo attenzione a non sgarrare. Il piano dietetico si basa sul principio che i cibi assunti facciano bruciare più calorie di quelle che forniscono al corpo. Di conseguenza si perde peso in modo naturale. Ma vediamo più nel dettaglio come è strutturata.

Il primo giorno bisogna mangiare esclusivamente frutta, tranne la banana. Da favorire quella contenente acqua, quindi il melone e l’anguria.

Il secondo giorno inizia con una patata al forno o bollita condita con olio di oliva o burro a colazione per dare al corpo i carboidrati necessari nella giornata. Si prosegue mangiando solo verdura senza limiti ad eccezione del mais, dei piselli e delle carote.

Piatto con frutta e verdura al centro di un tavolo di legnoHD

Il terzo giorno si possono mangiare frutta e verdura nelle quantità desiderate, escluse le banane e le patate.

Il quarto giorno si possono mangiare le banane e la GM Wonder Soup, ossia una zuppa preparata con cavolo, sedano, cipolla e peperoni verdi. La particolarità di questa zuppa è che utilizza verdure povere di amido.

Il quinto giorno è il momento della carne. Infatti si può mangiare una porzione di carne o pesce con 5 o 6 pomodori.

Carne distribuita su un tavoloHD

Il penultimo giorno tornano in scena le proteine (soprattutto il manzo) da accompagnare alla verdura. L’importante è escludere le patate.

L’ultimo giorno inizia con una porzione di riso bruno a colazione, a cui seguirà, nel corso delle ore, l’assunzione di frutta e verdura nelle quantità desiderate.

Secondo quanto viene dichiarato dal sito ufficiale della GM Diet, il peso maggiore viene perso nei primi giorni del programma. È però sconsigliata la pratica, durante questo tipo di regime alimentare, di un’attività sportiva intensa o moderata a causa del basso apporto calorico (siamo intorno alle 1.000/1.200 calorie massimo).

La GM Diet è davvero efficace?

Una bella ragazza mangia un'insalataHD

La GM Diet sebbene porti a risultati immediati non può essere considerata la dieta dei miracoli e neanche un’alimentazione da seguire per oltre una settimana, in virtù delle sue innumerevoli privazioni e dunque del mancato apporto all’organismo di nutrienti importanti. Cosa che se fatta per un lungo periodo può causare rallentamento del metabolismo, stanchezza e debolezza muscolare.

Il nostro consiglio, quindi, è di farsi sempre seguire da uno specialista per stabilire un piano nutrizionale proporzionato alle proprie esigenze e al proprio stile di vita. Dopotutto siamo ciò che mangiamo e un’alimentazione sbagliata danneggia il corpo.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.