Stai leggendo: Le lampade a sospensione più attuali sono gli chandelier di una volta

Prossimo articolo: Portariviste di design per l'area dedicata al relax all'aperto

Letto: {{progress}}

Le lampade a sospensione più attuali sono gli chandelier di una volta

Tra proposte tutte italiane e design scandinavo, le grandi lampade a sospensione continuano a essere protagoniste dell'arredamento degli spazi giorno della casa, regalando un tocco scenografico a ogni ambientazione, classica o moderna.

Venini, grande chandelier in vetro bianco e grigio

3 condivisioni 0 commenti

Chandelier. Solo a leggere la parola ci immaginiamo catapultati in un elegante interno francese di altri tempi, vestiti di sete preziose e intenti a sorseggiare una cioccolata calda in tazza leggermente speziata, accompagnata da dolci squisiti quanto gli arredi e le suppellettili che ci circondano.

La luce, soffusa e delicata, arriva dalle molte candele che rischiarano il soffitto a partire dal grande lampadario al centro del salotto.

Dopo un po' il sogno svanisce, rapido com'era arrivato, e siamo di nuovo nel nostro soggiorno di casa, alle prese con la scelta del lampadario nuovo, di cui per ora focalizziamo solo alcuni dettagli: deve essere grande, colorato, moderno ma senza esagerazioni. 

Il richiamo al passato ci piace e non amiamo le forme moderne troppo aggressive, né un'eccessiva sperimentazione in quanto a luce e materiali. Con questi presupposti proviamo a esaminare qualche proposta e prendiamo appunti per il prossimo acquisto di design.

Total black per la lampada a sospensione Pantalica di Artemide

Lampada a sospensione Pantalica di Artemide, disegnata da Örni HalloweenHD

Se cercate uno chandelier capace di coniugare il vostro gusto classico con un tocco contemporaneo dal sapore metal, Pantalica di Artemide è il nome per voi. Non economico, certo (siamo intorno ai tremila euro), ma capace di caratterizzare immediatamente il soggiorno, diventando protagonista a dispetto di ogni altro elemento presente nella stanza.

Questo lampadario è disegnato da Örni Halloween ed è realizzato in vetro soffiato e acciaio. La combinazione insolita dei due materiali, entrambi colorati in nero, è capace di comunicare l'affascinante connubio tra vecchio e nuovo, tra ispirazione classica e contemporanea.

Ottone e lampade nude per lo chandelier moderno di Hubsch

Chandelier in ottone di Hubsch, azienda danese specializzata in design per la casaHD

Le lampadine nude sono il trend del momento. Dovete averle viste in case di amici e in quel ristorantino dove, da anni, andate a trascorrere serate speciali in coppia o con gli amici più intimi. Comuni anche nella versione vintage con il filamento incandescente in bella vista, sono di sicuro più rare da trovare nei lampadari a sospensione che, per un verso o l'altro, richiamano il design di una volta.

Con la proposta di Hubsch in ottone ci saremmo sì aspettati le lampadine nude, ma nella loro versione classica a goccia, oblunga e affusolata. Invece eccole qui nella loro veste più piena e moderna, bianco latte e dalla luce morbida.

Questo chandelier moderno è perfetto sia sopra il tavolo da pranzo che per un angolo del soggiorno, accanto al divano o alla poltrona dove vi accoccolata per qualche minuto di relax.

Con Venini la parola d'ordine è multicolor!

Venini, lampadario a sospensione disegnato da Giò Ponti nel 1946HD

Sapete che lo chandelier in vetro soffiato multicolore di Venini ha compiuto nel 2016 ben 70 anni? Giò Ponti lo disegnò nel 1946 e da allora, nonostante i tanti anni trascorsi dalla prima edizione, è un classico del design italiano.

Per accertarvi di questo potreste far vedere l'immagine a un vostro amico francese o inglese appassionato di design. L'attribuzione del gioiello in vetro soffiato al suo autore sarebbe immediata e avreste un'ulteriore prova del suo inestimabile valore.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.