Stai leggendo: Da Moriarty a Charles Dickens: Andrew Scott di Sherlock in una nuova serie

Prossimo articolo: David Tennant, Emilia Clarke e Mark Gatiss insieme per una nuova serie TV

Letto: {{progress}}

Da Moriarty a Charles Dickens: Andrew Scott di Sherlock in una nuova serie

Londra vittoriana: la rivoluzione medica portata sul piccolo schermo da attori britannici del calibro di Scott, Rory Kinnear e Rupert Everett.

Andrew Scott è Charles Dickens in Quacks

4 condivisioni 0 commenti

Quacks, la nuova serie TV della rete britannica BBC Two con Andrew Scott, ha tutte le carte in regola per far gola ad anglofili e non: oltre al talentuoso attore irlandese divenuto famoso per la sua performance nei panni del villain Moriarty di Sherlock, il cast vanta i nomi di Rupert Everett (Il matrimonio del mio migliore amico) e Rory Kinnear (Penny Dreadful, Skyfall), e la vicenda è ambientata nella Londra d'epoca vittoriana.

La serie infatti ci porta nel 1840 quando Charles Dickens era ormai una celebrità sia per le sue opere letterarie che per la sua notevole influenza sociale. Ma nel momento in cui una sua ammiratrice, l'attivista Caroline (Lydia Leonard), moglie del chirurgo Robert (Kinnear), lo incontra nella sua abitazione, scoprirà che Dickens è molto diverso da come si aspettava.
La commedia segue le vite di quattro pionieri che lottano per lasciare il proprio segno nel mondo con le loro scoperte e tecniche rivoluzionarie in ambito medico, il tutto mentre continuano a salvare vite e sbaragliare i rivali, in un'epoca in cui dottori del loro calibro realizzavano operazioni chirurgiche in sale in cui era prevista la partecipazione del pubblico. Dice l'attore di Black Mirror Rory Kinnear del suo personaggio:

Il chirurgo eseguiva una operazione/performance a settimana, quindi c'era un'esibizione pubblica, e di solito facevano in modo di renderla il più sanguinosa o rivoluzionaria o eccitante possibile. Era un po' come recitare di fronte ad un pubblico, a volte introducendo il tipo di operazione, il paziente, il problema, e Robert lo adora.

I personaggi della serie TV QuacksHDBBC
Rory Kinnear, Rupert Everett e gli altri interpreti della serie Quacks

Kinnear dice che il suo chirurgo pieno di sé è il "più grande bastardo che chiunque abbia mai interpretato" ma che la sua arroganza è giustificata dal suo essere uno dei migliori chirurghi di Londra. Tra gli altri personaggi conosceremo lo psichiatra William (Mathew Baynton) - che ha una storiella con Caroline alle spalle di Robert -, l'ex dentista diventato anestesista John (Tom Basden) ed il Dottor Hendrick (Everett).
La serie è scrtta da James Wood, vincitore di un Bafta per l'amara commedia Rev., il quale commenta:

[I chirurghi] erano le rockstar dell'epoca. Potevano amputare una gamba in meno di un minuto, e dovevano farlo perché non c'era anestesia.

Ecco una clip di anteprima della serie, in cui vediamo Robert, presentato come una vera star, che fa il suo ingresso in una sala operatoria piena di ammiratori (fa addirittura cenno a una groupie), i quali pendono dalle labbra sue e dell'assistente, mentre questi spiega come "il 40% delle operazioni che hanno luogo in questa sala finiscono con la morte del paziente".

Era prima che si scoprisse l'esistenza dei germi, quindi le persone pagavano per entrare nella sala operatoria, che in inglese si chiama infatti ancora adesso operating theatre ("teatro", appunto, e non "sala").

Infatti si chiamavano teatri perché la gente poteva andare a guardare. Fumavano, mangiavano pasticci di carne mentre guardavano un'amputazione eseguita da un chirurgo-rockstar.

Quacks andrà in onda in UK a partire dal prossimo martedì 15 agosto, non si sa (se e) quando la serie arriverà da noi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.