Stai leggendo: James Franco parla della sua lotta contro la depressione

Prossimo articolo: The Deuce: la nuova serie evento sul cinema hard con James Franco

Letto: {{progress}}

James Franco parla della sua lotta contro la depressione

La recitazione è stata la sua salvezza.

Un mezzo busto di James Franco

0 condivisioni 0 commenti

James Franco ha rilasciato un’intervista molto lunga ed intima allo scrittore Edmund White per conto della rivista OUT Magazine: l’attore ha parlato della sua gioventù segnata dalla lotta contro la depressione e l’uso di stupefacenti fino ai suoi impegni professionali più recenti

Ho una personalità molto dipendente. Da adolescente ho superato alcune dipendenze, ed è successo quando ho iniziato a recitare, a 17 anni.

Non è la prima volta che l’attore parla dei suoi trascorsi problematici: in passato abbiamo scoperto che si era cacciato nei guai per alcol, graffiti e addirittura la vendita di bottiglie di profumo rubate, cosa che poi lo fece arrestare. Fu proprio quell’esperienza a fargli capire che doveva cambiare direzione nella vita, e la recitazione è stata la risposta.
Ma, come riconosce lui stesso, la sua è una personalità incline alle dipendenze, e ben presto anche recitare è diventata un’ossessione.

Mi ci gettavo senza freni, ed è diventato il mio tutto, al punto che non socializzavo più. E poi dopo circa 10 anni, quando ne avevo 27, mi sono detto ‘Oddio, sono troppo depresso. Dall’esterno la mia vita sembra grandiosa - ho una carriera, e tutto il resto - ma mi sento isolato e solo.

Così l’attore ha cercato di trovare un equilibrio: perseguendo molti interessi: dalla regia di film d’autore di nicchia a tematica gay alla pubblicazione di narrativa e poesia, alle recentissime lezioni di surf e di hip-hop.

È una sorta di terapia per me. HO iniziato un nuovo capitolo della mia vita. Ero un drogato di lavoro e di altre cose - non stupefacenti, quelli li ho lasciati perdere molto tempo fa - ma ho rivoluzionato la mia vita di recente, e questa è parte della mia terapia.

L'attore James FrancoHDGavin Bond
Jmes Franco nel photoshoot per OUT Magazine

L’ultima sua grande passione è però la regia.

Devo dire una cosa: di tutto quello che ho fatto, e ne ho fatte tante di cose, il processo stesso della regia è la cosa più divertente, perché sei in mezzo a tutte queste persone creative.

Franco ha diretto di recente due episodi (il terzo ed il settimo) della sua nuova serie per HBO dal titolo The Deuce, nella quale interpreta due gemelli che cercano di sfondare nell’industria emergente del porno degli anni ‘70 a New York. È così che si è trovato a dover dirigere una scena di sesso con Maggie Gyllenhaal, che nella serie è una professionista del sesso che fa il suo ingresso nel cinema per adulti.

Ho dovuto girare le scene di sesso in The Deuce e… woooo, è stato interessante, devo dire. Maggie Gyllenhaal, oltre ad essere un’attrice semplicemente incredibile, è coraggiosa, e ha davvero preso il comando della situazione nel gestire le scene di sesso e se stessa, ed è realmente diventata un esempio per tutti gli altri. Senza qualcuno come lei, credo che sarebbe stato molto, molto difficile affrontare quelle scene, ma lei l’ha reso così semplice. Non ha paura di nulla.

Non c’è pericolo, però, che Franco abbandoni la sua carriera d’attore per la regia. La recitazione lo ha salvato molti anni fa, e non riuscirebbe a lasciarla per nulla.

Non smetterò di recitare. La maggior parte degli attori arriva ad un punto nella vita in cui deve riflettere su ciò che sta facendo e perché lo sta facendo, e per me, dopo essere tornato a scuola ed aver provato a fare mille altre cose, questo nuovo capitolo, con il surf e la danza, è tutto incentrato sul rallentare il ritmo e cercare di concentrarmi su meno cose ma più a fondo, in maniera molto più significativa.

Possiamo dunque star tranquilli: tra i suoi impegni di fronte e dietro la telecamera, e quel nuovo canale di filosofia che l’attore ha aperto su YouTube, non rischieremo di perdere di vista James Franco.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.