Stai leggendo: The Deuce: la nuova serie evento sul cinema hard con James Franco

Prossimo articolo: Grey's anatomy weekend: da sabato su FoxLife!

Letto: {{progress}}

The Deuce: la nuova serie evento sul cinema hard con James Franco

Maggie Gyllenhaal e James Franco sono i protagonisti di The Deuce che descrive il periodo d'oro del cinema hard degli anni '70 e '80.

una scena di The Deuce con James Franco e Maggie Gyllenhaal

1 condivisione 1 commento

James Franco e Maggie Gyllenhaal, attori dalle scelte lavorative decisamente non convenzionali, saranno i protagonisti della nuova serie televisiva drammatica The Deuce.

I due interpreti si immergeranno nelle atmosfere notturne e sfavillanti della New York degli anni Settanta e Ottanta e nelle profonde ambiguità della Golden age of porn.

La serie, targata HBO, racconta il momento in cui avviene la legalizzazione dell’industria hardcore e tutto l’ambiguo sottobosco che gravita attorno al mondo del cinema a luci rosse.

Questo universo non attira solo il commercio e il disinvolto consumo di stupefacenti ma lega a sé la silenziosa presenza della Mafia italo-americana che vede, in questa arte “alternativa”, un modo facile di fare profitto.

James Franco raddoppia la sua intrigante presenza impersonando due fratelli gemelli, Vincent e Frankie Martino, a libro paga di Cosa Nostra, che devono monitorare la zona centrale di Times Square dove lavora Eileen, soprannominata Candy (Maggie Gyllenhaal).

L'attore James Franco in un doppio ruolo per la nuova serie TV The Deuce HD
James Franco

La giovane donna, prostituta ambiziosa e lungimirante, coglie lo spirito del tempo e la nuova opportunità di guadagno che l’industria del sesso sembra promettere in modo assai convincente.

Maggie Gyllenhaal è Candy nella nuova serie TV The Deuce HD
Maggie Gyllenhaal

Il convitato di pietra di The Deuce è l’HIV, il virus che proprio in quel periodo ha iniziato il suo contagio mortale, mescolandosi con la frenesia vitale e senza controllo di due decenni di eccessi e libertà.

James Franco non è una matricola riguardo all’argomento hardcore: nel 2013 ha indossato la vestaglia di Hugh Hefner, fondatore della rivista per soli uomini Playboy, nel biopic Lovelace (di Robert Epstein e Jeffrey Friedman) storia tragica dell’attrice del film pornografico Gola Profonda del 1972, diventato un cult anche per il pubblico mainstream e vivace argomento di conversazione per gli intellettuali dell’epoca.

Una scena di Lovelace con Amanda Seyfried e James Franco HD

Sempre nel 2013, insieme a Travis Mathews (Discreet, 2017) ha diretto e interpretato Interior. Leather Bar.

Il film documentario racconta il tentativo dei due registi di ricostruire i quaranta minuti di scene sessualmente esplicite del film Cruising (William Friedkin,1980), perdute a causa della censura del codice disciplinare MPAA film rating system.

Una sequenza del film Interior. Leather Bar. HD

Cruising, accolto ferocemente dalla critica e dagli attivisti arcobaleno, ha come protagonista Al Pacino nel ruolo di un poliziotto infiltrato nei club gay alla ricerca di un serial killer che uccide solo i suoi iscritti.

Una scena del film Cruising di William Friedkin con Al Pacino HD
Al Pacino

Maggie Gyllenhaal, senza raggiungere l’impegno e l’attitudine del suo collega, ha comunque scelto film anticonvenzionali a partire dal bellissimo Secretary (Steven Shainberg, 2002) in cui è l'assistente di un atipico avvocato (James Spader, The Blacklist) che nasconde un potente e sensuale segreto.

Altrettanto impertinente e ironico è il suo ruolo di suffragetta liberata in Hysteria (Tanya Wexler, 2011) che racconta la casuale invenzione del vibratore nell’Inghilterra puritana della fine dell’800.

The Deuce, ideata e prodotta dal giornalista David Simon, già autore dell’acclamato The Wire, dramma poliziesco con Dominic West (The Affair), arriverà in Italia su Sky Atlantic a settembre 2017.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.