Stai leggendo: Tuo figlio non vuole dormire nella sua cameretta?

Prossimo articolo: Quattro Mamme tra pappe e papà esemplari!

Letto: {{progress}}

Tuo figlio non vuole dormire nella sua cameretta?

I bambini piccoli hanno il bisogno affettivo di dormire con i genitori. Invece in molti credono: "deve dormire fin da subito nella sua cameretta, altrimenti si vizia e a vent'anni te lo troverai ancora nel lettone!"

9 condivisioni 17 commenti

È naturale che il neonato e in generale un bambino intorno ai 3-4 anni abbia bisogno di sentire la presenza rassicurante di un adulto accanto a sé per abbandonarsi serenamente al sonno notturno. Quindi, se si trova in questo periodo, non insistere affinché dorma da solo e non colpevolizzarlo.

Per esempio evita di dirgli che deve imparare e che ormai è grande, se non vuoi la soluzione del lettone puoi scegliere un lettone più basso, un lettino attaccato, la culletta senza sponda. Queste soluzioni sono sempre preferibili rispetto a lasciarlo solo.

Più soddisfi questo suo bisogno adesso, più lui si rafforza, la paura diminuisce e sentirà automaticamente nel momento giusto per lui (prima della maggior età… tranquilla…!) il desiderio di dormire in cameretta e avere il suo spazio di indipendenza.

Per coltivare tutto questo fai in modo che da subito la sua cameretta ci sia e sia un luogo vivo dove lui di giorno possa giocare con o senza di te, avere i suoi vestiti e i suoi giochi anche se adesso non ci dorme.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.