Stai leggendo: Angelina Jolie crudele? Ecco come ha scelto i bambini del suo film

Prossimo articolo: Tania Cagnotto in dolce attesa

Letto: {{progress}}

Angelina Jolie crudele? Ecco come ha scelto i bambini del suo film

Angelina Jolie ha svelato i metodi usati per i casting del suo ultimo film First They Killed My Father e piovono critiche.

Angelina Jolie su un red carpet

1 condivisione 0 commenti

First They Killed My Father è il nuovo film di Angelina Jolie, di prossima uscita. Nel corso di un'intervista l'attrice-regista ha svelato i metodi usati per i casting e questo le sta costando delle critiche, anche pesanti.

Il film, lo ricordiamo, è ambientato in Cambogia ed è basato sull'autobiografia dell’attivista Loung Ung (amico di Angelina) in cui si racconta anche la devastazione inflitta al paese dai Khmer Rossi nel 1970.

Imagem de #FirstTheyKilledMyFather, de #AngelinaJolie #2017 #52FilmsbyWomen #FemaleDirector

A post shared by Feito por Elas (@feitoporelas_) on

Il cast è composto da sopravvissuti al genocidio e dai loro figli. E pare che per scegliere i più piccoli li si sia messi davanti a una prova particolare: sono stati posati dei soldi sul tavolo ed è stato chiesto ai bambini di pensare a qualcosa che avrebbero avuto bisogno, tanto da spingerli a prenderli e scappare via.

Ad avere la meglio è stata la piccola Srey Moch, perché li ha fissati per lungo tempo pensando al fatto che, per colpa della mancanza di soldi, suo nonno non aveva avuto una degna sepoltura. Una cosa che avrebbe toccato il cuore della regista, tanto da sceglierla.

La Cambogia, lo sappiamo, è una terra che sta molto a cuore alla star ed è qui che è nato uno dei suoi figli adottivi, Maddox ed è per questo che molti non hanno compreso quella che viene vista come una mancanza di tatto.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.