Stai leggendo: Kasia Smutniak si racconta dopo la morte di Taricone

Prossimo articolo: Angelina Jolie, la verità sul divorzio da Brad Pitt e i suoi problemi di salute

Letto: {{progress}}

Kasia Smutniak si racconta dopo la morte di Taricone

Intervistata da Il Corriere della Sera, l'attrice di origini polacche ha parlato di sé, del proprio passato, delle proprie idiosincrasie e anche di Pietro Taricone.

Un primo piano di Kasia Smutniak

3 condivisioni 4 commenti

Kasia Smutniak si è raccontata in un'intervista a Il Corriere della Sera.

L'attrice 38enne di origini polacche, emersa tanti anni fa grazie a uno spot pubblicitario, è in una fase della propria vita in cui può esprimere la maturità conquistata e le proprie spigolosità caratteriali. A cuore aperto, Kasia ha parlato con il Corriere dei grandi dolori e i lutti della sua vita, dell'amore per i viaggi e per la propensione alla solitudine.

Kasia e la "sociopatia"

Durante l'intervista, la Smutniak si è definita "sociopatica" [sic]: alle compagnie numerose e al caos preferisce la tranquillità di un viaggio da sola.

Ho tanti amici ma sono una sociopatica. Ho trovato il piacere di stare bene con me stessa, ho imparato a viaggiare da sola, a vivere delle esperienze da sola.

Kasia Smutniak in primo pianoHDGetty Images
Kasia Smutniak in una foto recente

I viaggi in solitaria hanno spalancato un nuovo universo di esperienze alla star ma sono serviti anche a farle (ri)scoprire se stessa.

Ho imparato tanto su me stessa. Ho dovuto capire come non avere sul groppone la mia vita ma farmela piacere.

Kasia e il dolore più grande

Kasia Smutniak con i dolori strazianti ha dovuto scendere a patti. Nel 2010 è morto tragicamente il suo compagno Pietro Taricone durante un incidente con il paracadute: la vicenda ha sollevato un polverone di sconcerto e ha suscitato un cordoglio generale. Taricone era molto popolare per essere emerso nella primissima edizione del Grande Fratello.

Kasia Smutniak e Pietro Taricone abbracciatiLibero
Kasia Smutniak e Pietro Taricone quando erano una coppia

Come si convive con la perdita tragica del proprio partner?

La morte di Pietro è stato uno dei momenti [dolorosi, n.d.r.], non l’unico. Ho iniziato a lavorare a 15 anni e sono andata via da casa a 18: lì ho dovuto imparare.

Kasia e la maternità

La Smutniak ha parlato anche del legame con la figlia Sophie, avuta proprio dal compianto Pietro.

Quando ho partorito la prima figlia e me l’hanno portata in braccio ho avuto una sensazione fortissima: ho iniziato a pensare che da quel momento la mia storia sarebbe stata in funzione della sua.

Allergica al concetto del "per sempre", con Sophie Kasia ha sperimentato una nuova forma di "legame eterno".

Da lì non si scappa.

Oltre a Sophie, Kasia ha un altro figlio: Leone, nato dal legame con il produttore Domenico Procacci.

Kasia Smutniak e Domenico Procacci in primo pianoHDGetty Images
Kasia Smutniak e Domenico Procacci su un red carpet

La Smutniak ha parlato del rapporto con i figli in chiave a se stessa, che si sente "ancora una bambina" e vuole diventare una "vecchietta con lo zaino".

A 20 anni devi impegnarti per il tuo futuro, a 30 arrivano le responsabilità, i figli, i mutui, ma sei ancora un bambino. Io voglio essere lontana da questo, voglio diventare una vecchietta in forma, una vecchietta con lo zaino...

Che ne pensate della sua intervista?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.