Stai leggendo: È morto Chester Bennington dei Linkin Park

Prossimo articolo: È morta a 78 anni l’attivista femminista Sheila Michaels: ecco la sua storia

Letto: {{progress}}

È morto Chester Bennington dei Linkin Park

Scompare a 41 anni la graffiante voce dei Linkin Park, Chester Bennington. L'artista è morto suicida, nel giorno del compleanno del suo amico Chris Cornell, defunto lo scorso maggio.

Primo piano di Chester Bennington dei Linkin Park

17 condivisioni 4 commenti

Chester Bennington, frontman dei Linkin Park, si è tolto la vita all'età di soli 41 anni, gettando nello sconforto il suo pubblico, i colleghi e la sua famiglia.

Come riportato da Billboard, l'artista è stato trovato morto nella sua abitazione di Palos Verdes Estates in California nella serata di ieri, 20 luglio, da uno dei suoi collaboratori.

Un atto estremo quello di Bennington, che si è impiccato nel giorno del compleanno di Chris Cornell - cantante dei Soundgarden scomparso lo scorso 18 maggio - per il cui funerale aveva intonato Hallelujah commuovendo il mondo intero.

Europe rehearsals 🌅

A post shared by Chester Bennington (@chesterbe) on

Bennington aveva 6 figli, avuti da due matrimoni diversi, e soffriva da tempo di depressione. La voce dei Linkin Park non ha mai fatto mistero del suo profondo disagio - per anni ha abusato di alcool e droghe - e di aver pensato in passato al suicidio, ma la musica l'aveva sempre salvato.

I Linkin Park, meritevoli di aver portato al grande successo il genere nu metal negli anni 2000, si sono esibiti durante gli I-Days 2017 a Monza nel mese di giugno, mandando in visibilio i loro tantissimi fan.

Il tour promozionale del loro nuovo album, One More Light, avrebbe dovuto toccare New York il prossimo 28 luglio.

Le reazioni delle star alla morte di Chester Bennington

Tra i primi a commentare e confermare la notizia della morte di Bennington, Mike Shinoda - uno dei membri dei Linkin Park - ha reso omaggio al suo amico e collega su Twitter.

Sono scioccato e ho il cuore spezzato, ma è la verità.

La moglie di Chris Cornell, Vicky, ha manifestato tutto il suo dolore per l'accaduto.

Proprio quando pensavo che il mio cuore non potesse più rompersi. Ti voglio bene.

Ha invitato tutti a riflettere e a non giudicare Paul Stanley dei Kiss.

Non possiamo immaginare mai davvero il dolore di qualcuno. Preghiere alla sua famiglia per questa tragedia. Se avete bisogno di aiuto, chiedetelo.

Per Rihanna, Chester Bennington era uno dei talenti più straordinari della musica.

Letteralmente il talento più forte e incisivo che abbia mai incontrato in vita mia.

Quando il suo amico Chris Cornell è morto, Chester Bennington ha condiviso su Twitter una toccante lettera.

Tra le accorate righe da lui scritte, si leggeva la speranza che per il frontman dei Soundgarden potesse prospettarsi una vita migliore oltre quella terrena, libera dal dolore.

Riposa in pace, Chester.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.