Stai leggendo: Vulcano, il nuovo singolo di Francesca Michielin: curiosità sul testo

Letto: {{progress}}

Vulcano, il nuovo singolo di Francesca Michielin: curiosità sul testo

Francesca Michielin torna con un nuovo singolo dal titolo Vulcano, che potremo ascoltare dal 21 luglio.

Francesca Michielin alla Mostra del Cinema di Venezia

1 condivisione 0 commenti

Vulcano è il titolo del nuovo attesissimo singolo i Francesca Michielin, che potremo ascoltare in radio e acquistare su tutte le piattaforme digitali dal 21 luglio.

La giovane cantautrice aveva iniziato a svelare qualche indizio, a forma di V, sul brano attraverso i suoi social, mostrando poi la copertina sulle Stories del suo profilo Instagram. Con l'occasione, in questi giorni, Francesca ha anche lanciato il suo nuovo canale Tumblr che ha lo stesso layout grafico di MySpace, in un mood assolutamente vintage.

VULCANO, 21 luglio 2017. Se la foto vi fa un po' ansia, va tutto bene.

A post shared by Francesca Michielin (@francesca_michielin) on

Vulcano ci mostra un altro lato dell'artista: vuole essere, infatti, un brano di rottura rispetto al passato, sia sul fronte delle sonorità che del testo. Francesca si racconta in maniera personale, parlando della sua crescita attraverso vertigini e paure, senza dimenticare voglie e passioni.

Una delle caratteristiche del testo, che non ci è stato ancora svelato, pare essere il ricorrere di parole che iniziano con la lettera V, come volontà, vanità, volume, vertigine, vagare, vuoto e viaggiare.

21.07.2017 SAVE THE DATE 🗓#eMilleAltreCose

A post shared by Francesca Michielin (@francesca_michielin) on

Così Francesca descrive Vulcano:

Un up tempo magmatico, viscerale e caldo, e insieme elettrico e urban. Oltre alla caratteristica cassa elettronica in quattro, tipica della musica dance, i legnosi e istintivi cajon hanno aggiunto una ritmica più tribale. Il riff di piano e il giro di basso, più scuri, e il movimento dei suoni campionati che evocano il ribollire interno della lava, contrastano con gli arpeggiatori frizzanti e plastici come lapilli e gli accenti esplosivi degli ottoni. La produzione vocale è essenziale e diretta, la cellula "V" si ripete come pulsazione costante, come fosse il cuore stesso del vulcano.

Il 21 luglio vedremo anche il videoclip, diretto da Giacomo Triglia (che ha collaborato già diverse volte con Francesca). Girato a Berlino tra le 22.00 e le 5.30 del mattino, gioca sui contrasti tra luce e buio, oltre che sull'atmosfera che avvolge il brano in cui le sonorità scure si fondono con i marciapiedi umidi e l'ambiente alternativo da una classica notte di mezza estate.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.