Stai leggendo: Reparto Maternità 2: due bei fiocchi rosa all'Ospedale San Camillo

Letto: {{progress}}

Reparto Maternità 2: due bei fiocchi rosa all'Ospedale San Camillo

Una mamma alle prese con una seconda gravidanza difficile e una mamma incinta del suo primogenito: sono loro le protagoniste dell'episodio 6 di Reparto Maternità 2.

0 condivisioni 0 commenti

Reparto Maternità 2 ti fa conoscere la storie delle due neonate protagoniste del sesto episodio.

Barbara è in attesa del suo secondo figlio. Il suo primo bimbo Matteo è nato con delle complicazioni cardiache piuttosto gravi. Nei primi quattro mesi di vita, il piccolo ha subito ben sei operazioni. Dopo una diagnosi senza speranze, Matteo è riuscito a superare la fase critica e ora è un bimbo sereno. Purtroppo, la seconda gravidanza è stata funestata da un’altra diagnosi molto seria. Alla 20esima settimana, i medici hanno riscontrato un grave problema ai reni del neonato. La coppia di giovani genitori si è trovata di nuovo di fronte a un bivio e ha scelto di interrompere la gravidanza. Nonostante la sofferta decisione iniziale, Barbara ha avuto la possibilità di proseguire la gestazione e di dare alla luce la piccola Rebecca con un parto cesareo.

La seconda mamma Monica ha aspettato tredici anni di fidanzamento e cinque anni di matrimonio prima di avere un figlio. La sua gravidanza, però, è stata molto più serena di quella di Barbara. Monica ha avuto un parto naturale e ha dato alla luce una bellissima bimba con gli occhi azzurri.

Appassionati alle storie dei protagonisti di Reparto Maternità 2: segui il sesto episodio.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.