Stai leggendo: Ottone, oro e rame materiali protagonisti della tendenza vintage 2017

Prossimo articolo: Elettrodomestici vintage in cucina: look anni '50, tecnologia di oggi

Letto: {{progress}}

Ottone, oro e rame materiali protagonisti della tendenza vintage 2017

I metalli, in versione lucida o satinata, definiscono elementi di design preziosi e rigorosi allo stesso tempo, capaci di inserirsi alla perfezione in ambienti caldi e vissuti, come in interni minimalisti arredati in black&white.

Lampada Berlin disegnata da Christophe Pillet per Oluce

1 condivisione 0 commenti

Le tendenze design parlano forte e chiaro. C'è un ritorno, potentissimo, alle suggestioni dei metalli dall'apparenza solida e preziosa. Parliamo dell'oro, del rame, dell'ottone; non tanto dell'acciaio, forse perché meno legato, nell'immaginario collettivo, all'idea di una casa vissuta appieno dai suoi abitanti.

L'acciaio, specie nella sua versione cromata lucida, definisce infatti interni di gusto minimalista estranei all'ispirazione che vogliamo proporvi oggi. 

Facciamo uno sforzo di immaginazione. Siamo a cavallo tra gli anni '40 e '50, nella casa di una famiglia borghese italiana. In un soggiorno che potremmo chiamare piuttosto "salotto" troviamo un ampio divano ben imbottito, circondato da mobili in radice di noce, impreziositi da intarsi e decorazioni. 

Tutto è caldo, accogliente e sembra studiato per durare ed essere tramandato di generazione in generazione. 

Il design in ottone e rame che vediamo di seguito, pur se studiato per le esigenze della vita moderna, fa riferimento a suggestioni che appartengono alla metà del secolo scorso, parte del nostro patrimonio culturale familiare.

Suggestioni in metallo con un tocco di ironia

Marta Sala éditions, tavolino della collezione disegnata da Claudio Lazzarini e Carl PickeringHD

Hai il bordo in ottone bronzato il tavolino da salotto disegnato da Claudio Lazzarini e Carl Pickering per Marta Sala éditions. Altri mobili della stessa collezione di ispirazione vintage, molto eleganti e preziosi, saranno in mostra a Parigi a partire dal prossimo 6 settembre presso Le Bon Marché Rive Gauche.

Le forme arrotondate definiscono una morbidezza rassicurante e ben riconoscibile, pienamente in linea con l'immagine della casa tradizionale di cui parlavamo qualche riga sopra, ma anche vagamente ironica per le sue proporzioni e la sua funzionalità giocosa.

Quando i metalli abbracciano il vetro

IVV, vasi e lampade della collezione Futura

A San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo, c'è un'azienda che lavora il vetro dal 1952. Più di mezzo secolo di storia la rende capace di interpretare le tendenze in modo innovativo e di tradurle in prodotti originali e fuori dal comune.

L'azienda è la IVV e nell'immagine vedete due nuove proposte della collezione Futura. Si tratta di una serie di vasi e di una lampada da tavolo che fondono vetro e metallo in una geometria unica e avvolgente. L'oro e il rame definiscono una decorazione a fili sovrapposti, moderna e vintage allo stesso tempo.

Una lampada in metallo dalla geometria essenziale

Christophe Pillet, lampada Berlin per OluceHD

Una geometria forte ed essenziale caratterizzata la lampada da parete e da soffitto Berlin, disegnata da Christophe Pillet per Oluce e presentata all'ultima edizione di Euroluce a Milano lo scorso aprile. 
La ghiera circolare è in oro satinato, mentre il diffusore centrale è in vetro retinato sabbiato.

L'effetto è quello di una lampada minimalista e allo stesso tempo preziosa, capace di inserirsi negli ambienti più vari: un soggiorno di famiglia, caldo e vissuto, e un monolocale arredato in total white, magari all'interno di un edificio multipiano metropolitano.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.