Stai leggendo: Le piante per attirare api e farfalle e dire addio alle zanzare

Prossimo articolo: Petunie Night Sky: cieli stellati in un magnifico fiore estivo

Letto: {{progress}}

Le piante per attirare api e farfalle e dire addio alle zanzare

Gerani, lavanda, ruta. Sono alcune delle piante che non potrete farvi mancare se volete un giardino popolato da farfalle e api a prova di zanzara.

Una bambina con una farfalla

2 condivisioni 0 commenti

Se avete un giardino e non sapete che piante coltivare, sappiate che potete scegliere delle specie che, oltre a rendere bello il vostro spazio verde, hanno anche il potere di attirare o respingere gli insetti. Per esempio, chi di voi non sogna un giardino dove volino tante farfalle colorate? Mentre saremo tutti d’accordo nel dire che le zanzare non sono ospiti desiderati, giusto? Sul tema degli insetti c’è poi un discorso green da tenere a mente: il numero di insetti impollinatori, soprattutto di api, sta drasticamente diminuendo a causa dell’uso di pesticidi, dell’inquinamento ambientale e della perdita del loro habitat. Questo è un problema sia per l’ambiente sia per l’uomo, perché il lavoro di questi insetti aiuta le coltivazioni di frutta e verdura di cui poi noi ci nutriamo. Perché allora non dedicare un angolo del nostro giardino a piante gradite alle api?

Piante per attirare le farfalle

Farfalle su fioriHD

Ci sono due tipologie di piante che potete coltivare per attirare le farfalle nel vostro giardino: quelle di cui si cibano i bruchi e quelle da nettare, che la farfalla adulta succhierà via dal centro del fiore.

  • La ruta. Questa pianta ombrellifera è adatta al bruco di una delle farfalle italiane più belle: il macaone. Inoltre, se siete tipi superstiziosi, sappiate che in passato era chiamata “la pianta che tiene lontani gli spiriti” ed era usata contro le streghe e il malocchio. Se invece siete tipi più pratici, sappiate che con la ruta potete aromatizzare anche la grappa! In fioritura sarà una bella macchia gialla nel vostro giardino!
  • Il cavolo ornamentale. Di questa pianta, invece, si ciba il bruco delle cavolaie, ossia le comuni farfalle bianche che avete di sicuro visto svolazzare nei prati. Ha foglie grande che vanno dal verde-bianco al violaceo. Essendo ornamentale e non commestibile, poco importa che qualcuna di queste foglie colorate sarà bucherellata dai morsi dei bruchi, no?
  • Il lilla. Nonostante le origini asiatiche, questo arbusto è molto diffuso in Europa, anche per via della facilità di coltivazione. I suoi fiori a pannocchia, dal tipico colore, sbocciano da fine aprile e sono un vero banchetto per le farfalle.
  • Il timo. È una pianta perenne, che ben sopporta anche gli inverni più rigidi. Quando torna a fiorire in primavera si riempie di piccoli fiorellini rosati molto amati dalle farfalle. Inoltre, le sue foglioline sono utilissime in cucina, sia fresche sia essiccate.
  • La zinnia. Per dare un bel tocco di colore, questa pianta è perfetta! Forma piccoli cespugli eretti, da cui spuntano molti fiori colorati, spesso bicolori o screziati. Insomma, già di per sé è una festa per gli occhi, ma provate a immaginare che meraviglia ricoperta di farfalle!

Piante per attirare le api

Ape su un fioreHD

Questi utili insetti gialli e neri stanno vivendo un periodo molto difficile. Per dar loro nutrimento e provare così ad aumentare il numero delle api nel nostro territorio, ecco un elenco di piante da coltivare, per fornire loro nettare e polline.

  • Il tulipano. È uno dei primi fiori a sbocciare in primavera. Darà un tocco di colore al vostro giardino: ricordatevi di piantare il bulbo in autunno, per vedere comparire le prime piantine dopo l’inverno. Sbizzarritevi con i colori e vedrete che il colpo d’occhio sarà impagabile!
  • La lavanda. Oltre a essere buono per le api, questo arbusto darà un tocco di colore provenzale al vostro giardino. Con le sue spighe lilla, inoltre, donerà un profumo inconfondibile all’aria. Una volta finita la stagione della fioritura potrete tagliarla e usare i suoi fiori per profumare i cassetti.
  • Il rosmarino. Questa pianta tipica della macchia mediterranea è davvero semplice da coltivare, adatta anche a chi non ha il pollice verde, ma vuole aiutare le api e attirarle nel proprio giardino. I suoi fiorellini azzurri sono molto apprezzati dalle api, mentre voi potrete usare le sue profumatissime foglie in cucina. Un vero affare, no?

Piante per allontanare le zanzare

Gerani rossiHD

L’inconveniente di uno spazio all’aperto, soprattutto in estate, sono le zanzare. Basta un sottovaso con un po’ d’acqua stagnante e il giardino si popola di questi fastidiosi insetti. Per non dover ricorrere a spray e diffusori chimici, ecco per voi un elenco delle piante che funzionano come repellente naturale.

  • La citronella. Comunemente usata nei prodotti anti-zanzare, la citronella si può piantare e, con il suo odore, terrà lontane le zanzare. È una pianta perenne originaria dell’Asia che potete tenere in vaso o nel terreno, ma in questo caso è consigliato metterla dietro a piante ornamentali.
  • I gerani. Questi fiori offrono tantissime varietà e colori, sono molto diffusi e, inoltre, con il loro odore tengono lontani zanzare e moscerini in maniera così efficace da essersi guadagnati il soprannome di “Mosquitoaway”.
  • La monarda. Tipica dell’America del Nord, la monarda ha proprietà repellenti simili alla citronella: emana un odore intenso che disorienta le zanzare. Predilige zone soleggiate ed è molto resistente, perfetta per chi non ha il pollice verde.
  • La calendula. La calendula contiene un composto che ritroverete in molti anti-zanzare: il piretro. Ha un odore sgradito alle zanzare e, inoltre, con i suoi fiori colorati darà un tocco di allegria al vostro giardino. Inoltre, il suo aroma irrita anche molti parassiti dei pomodori: piantatela vicino agli orti, purché sia una zona ben soleggiata!
  • L’incenso. Non si tratta della pianta da cui si ricava l’incenso usato in chiesa, ma il suo odore lo ricorda molto, per questo viene anche chiamato Falso incenso. Questo aroma non è amato dalle zanzare, che se ne tengono alla larga.

Adesso che conoscete quali piante possono attirare insetti colorati e utili e quali, invece, tengono lontane le zanzare non vi resta che armarmi di zappa e pala: il giardinaggio vi chiama!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.