Stai leggendo: Justine Mattera criticata sul web per le foto troppo hot

Prossimo articolo: Belen ci dà un taglio ed è subito boom di like

Letto: {{progress}}

Justine Mattera criticata sul web per le foto troppo hot

Justine Mattera è stata duramente attaccata sui social perché, dopo la morte di Paolo Limiti, continua a postare imperterrita foto sexy. Ecco la difesa della soubrette.

Un primo piano di Justine Mattera

1 condivisione 8 commenti

Justine Mattera forse pensava che avrebbe potuto continuare a postare le proprie foto hot su Instagram anche dopo la morte dell'ex marito Paolo Limiti, ma non aveva fatto i conti con il web.

Già indignati per il fatto - riportato da Alberto Dandolo sul proprio profilo Facebook e da Dagospia - che la showgirl non avesse partecipato ai funerali del conduttore (per andare ospite a Porta a Porta), molti utenti si sono scatenati contro la Mattera, il cui profilo Instagram sembra letteralmente un mosaico di scatti sexy e disinibiti.

Justine e Paolo: una storia d'amore eterna (almeno per il pubblico)

A Porta a Porta Justine si era emozionata e aveva pianto parlando dell'ex coniuge, a cui era stata sposata dal 2000 al 2002. Lui l'aveva incontrata per strada, negli Stati Uniti, ed era rimasto folgorato dalla sua somiglianza con Marilyn Monroe, in stile La donna che visse due volte.

La Mattera lo aveva seguito in Italia, dove aveva trovato terreno fertile per una carriera come soubrette e ballerina.

Paolo Limiti e Justine Mattera quando erano sposati a un eventoHDGetty Images
Paolo Limiti e Justine Mattera quando stavano insieme

In realtà, già a Porta a Porta l'ex moglie era stata attaccata per aver scelto un look troppo provocante per onorare Limiti. La Mattera aveva voluto solo commentare la propria assenza alla cerimonia funebre: Novella 2000 riporta le sue parole.

Non volevo parlare con nessuno, l’aria era soffocante, il magone forte. Sono stata dietro.
Ora su di lei si è abbattuta una nuova tempesta 2.0.

Justine Mattera hot e irrispettosa: gli attacchi sui social

Negli ultimi giorni il profilo Instagram di Justine Mattera si è popolato di scatti in reggiseno, in sexy monokini, in abiti scollati e in pose osé. La showgirl stessa lo aveva ripetuto in più interviste: non riesce proprio a fare a meno di spogliarsi, è una cosa per lei naturale, che continuerà a fare finché il fisico glielo permetterà.
Ora, a 46 anni, la Marilyn di Paolo Limiti non si sogna lontanamente di smettere, neanche dopo la morte dell'ex coniuge. Tra gli ultimi scatti è apparsa anche una foto in bianco e nero che ritrae Justine in topless, curva di profilo mentre è intenta a cambiarsi.
C'è chi non manca mai di esprimere il proprio entusiasmo per questi "regali sexy" ma la maggior parte dei suoi follower l'ha criticata aspramente. Come si può pensare alle foto hot su Instagram "con Paolo ancora caldo?".
Vessata da insulti e parole di disprezzo, la Mattera ha deciso di replicare, secca e cinica.
Sono l'ex moglie mica la vedova, mio marito in effetti è caldissimo.
Il nuovo marito di Justine è Fabrizio Cassata, con cui è sposata dal 2009 e con cui ha avuto due figli.
Ma il web non ha intenzione di ascoltare le sue giustificazioni: c'è chi parla di mancanza di rispetto e di riconoscenza nei confronti di un uomo che l'ha resa famosa, e chi semplicemente di caduta di stile.
Voi cosa ne pensate? Justine sarebbe ipocrita se smettesse di spogliarsi solo per accontentare la gente? O è davvero poco rispettoso continuare a popolare Instagram di scatti bollenti?
Una cosa è certa: mantenere lo stile, in generale, è sempre più difficile.

Vota anche tu!

Justine Mattera dopo la morte di Paolo Limiti continua a pubblicare foto sexy: fa bene?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.