Stai leggendo: La sfilata di Chanel a Parigi: parata di star [GALLERY]

Letto: {{progress}}

La sfilata di Chanel a Parigi: parata di star [GALLERY]

Karl Lagerfeld ha sorpreso e strabiliato ancora una volta, con una Tour Eiffel troneggiante proprio al centro del Grand Palais. Ecco tutti i dettagli del Chanel fashion show.

1 condivisione 0 commenti

C'è chi ha un disperato bisogno di Chanel e c'è chi da Chanel ama essere sorpreso ogni volta.

La sfilata di Chanel

Il 3 luglio è stata la volta di Dior, che ha celebrato i propri 70 anni all'interno della settimana della moda parigina, con il proprio fitto calendario di sfilate.

Chanel mostra la stessa propensione del ritorno al passato e alla nostalgia.

Anche questa sfilata non ha deluso le sfavillanti aspettative, dato che la prima cosa che ha accolto gli spettatori, le star e i media è stata una grande e sorprendente Tour Eiffel posta proprio al centro del Grand Palais. Niente shuttle, universi spaziali, supermercati o scenari esotici: questa volta Karl Lagerfeld ha preferito "limitarsi" alla propria dichiarazione d'amore per Parigi, culla di moda eterna e di bellezza sconfinata.

#CHANELHauteCouture #CHANELtower

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on

La Tour Eiffel non è solo il simbolo della Parigi attuale, al centro di questi primi giorni di luglio per i fashion show e della politica internazionale per i drammatici attentati che l'hanno scossa negli ultimi anni. La Tour Eiffel è una dichiarazione di poetica, da parte di Lagerfeld, di ritorno alle origini, nell'omaggio all'unico e incontrovertibile simbolo della maison: Mademoiselle Coco.

Più di 100 anni fa Gabrielle aprì la sua prima boutique, in Rue Cambon, e cambiò per sempre il mondo dello stile con la propria rivoluzione.

#CHANELHauteCouture #CHANELtower

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on

E la collezione Autunno/Inverno 2017-2018 di Chanel, nella settimana della moda più lussuosa e patinata, celebra proprio gli anni '10 del Novecento - lontani e forse quasi dimenticati - con echi e suggestioni che autocitano Chanel stessa e attingono dall'immenso repertorio del passato della maison.

Sotto quella Tour Eiffel riprodotta e mitologica, le modelle sfilano richiamando elementi e istanze dell'inizio del secolo scorso.

Vediamo una sfilata di cappellini, simbolo di una mondanità perduta, uno sfoggio esoso di tweed, tagli simmetrici e geometrici decorati con piume, perle, colletti o ricami accuratissimi. Le gonne tornano ad anfora e gli abiti tornano a lunghezza tè, tipica dei primi decenni del Novecento. Alle gonne che scendono ampie o più regolari, sono abbinati i classici stivaletti stretti e stringati, in versione ankle boots o cuissard, alti fino a sopra il ginocchio.

#CHANELHauteCouture #CHANELtower

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on

I vestiti da sera si arricchiscono di tulle, si gonfiano, si imbottiscono e prendono le forme a palloncino o a tulipano.

Tra i colori predominano il bianco, il nero, il rosso e il blu, senza dimenticare le tonalità più temperate di grigio.

#CHANELHauteCouture #CHANELtower

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on

Cara Delevingne e le altre stelle in front row

Naturalmente, come sempre, non è mancata la parata di stelle nel parterre delle prime file.

Hanno spiccato, in particolare, Katy Perry e Cara Delevingne che hanno "twinnato" (si sono presentate in versione gemelle) con i loro pixie cut ossigenati.

Cara Delevingne, modella e attrice (è la protagonista del film di Luc Besson Valerian e la città dei mille pianeti), ha rasato i capelli e li ha tinti di biondo qualche mese fa per esigenze di copione. La star ha ricevuto una pioggia di critiche sui social per il nuovo hairstyle, tanto da spingerla a sbottare su Instagram.

È snervante sentirsi dire cosa è 'bello'. Sono stanca di questa società che definisce i canoni di bellezza per noi.

A completare la tripletta di quelle che sono state definite "le teste di ghiaccio" è arrivata anche Kristen Stewart, nota musa della maison, che ha sfoggiato un look sexy composto da un cortissimo abito nero e pailettato.

@katyperry & #KristenStewart #CHANELHauteCouture #CHANELtower

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on

Nelle front row si sono visti anche Julianne Moore, Katy Perry, Pharrell Williams, Gaspard Ulliel, Sofia Coppola, Aziz Ansari e Alessandra Mastronardi (di Master of None).

Per chiudere in bellezza, durante la sfilata Karl Lagerfeld è stato premiato dal sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, con la Médaille de la Ville de Paris. Il riconoscimento è tradizionalmente assegnato a chi contribuisce al prestigio dell'immagine parigina a livello internazionale.

Che ne pensate della sfilata di Chanel?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.