Stai leggendo: Michelle Rodriguez contro il maschilismo di Fast & Furious

Prossimo articolo: Game of Thrones: Emilia Clarke parla del sessismo a Hollywood

Letto: {{progress}}

Michelle Rodriguez contro il maschilismo di Fast & Furious

Michelle Rodriguez ha attaccato pubblicamente Fast & Furious minacciando di abbandonare il cast se non si dimostrerà più considerazione per le donne. Poi ha specificato meglio i destinatari della sua polemica.

Un primo piano di Michelle Rodriguez

2 condivisioni 0 commenti

Qualche giorno fa Michelle Rodriguez si è sfogata su Instagram riguardo all'aria maschilista che si respira in Fast & Furious, dove la star interpreta da tempo Letty Ortiz.

L'attrice non ha mancato di specificare di avere un bel ricordo dell'esperienza sul set, ma non ha usato mezzi termini nell'accusare la produzione e il franchise stesso di maschilismo.

Le donne non sono considerate: l'attacco di Michelle Rodriguez

Ecco il suo messaggio su Instagram.

Fast and Furious 8 è da oggi disponibile in digitale. Spero che decidano di mostrare un po’ di amore verso le donne del franchise nel prossimo, altrimenti potrei dover dire addio a una saga tanto amata. È stata una bella esperienza e sono molto grata ai fan e allo studio per le opportunità di tutti questi anni.

ll J'accuse, che arriva come una bomba su Instagram, rischia di offuscare l'immagine del franchise campione d'incassi, scolpito nei cuori dei fan da tanti anni, prima e dopo la tragica morte di Paul Walker.

La minaccia si è propagata sul web a macchia d'olio, coinvolgendo anche la saga di Fast & Furious nel lungo e controverso discorso hollywoodiano (e non solo) sulla relegazione delle donne a ruoli marginali o vessate da compensi molto più bassi rispetto ai loro colleghi.

La marginalizzazione delle figure femminili in Fast & Furious

La polemica innescata da Michelle si è diffusa e molti hanno sostenuto il suo punto di vista con una serie di argomentazioni. Ad esempio, la figura di Mia Toretto (sorella di Dom), interpretata da Jordana Brewster, è stata cancellata ed eliminata dall'arco narrativo dopo la morte di Paul Walker.

Michelle Rodriguez si era già espressa contro la marginalizzazione di Mia.

Ho girato film con Jordana, che interpreta la sorella di Dom Toretto, per 16 anni e posso contare sulle dita di una mano le battute che ho rivolto al suo personaggio. Credo sia patetico e un segno di mancanza di creatività.

Mia Toretto in una scena di Fast & FuriousHDQNM
Mia Toretto eliminata da Fast & Furious

La difesa di Vin Diesel

L'exploit di Michelle Rodriguez ha fatto pensare a molti che il sottotesto fosse un attacco mirato e diretto a Vin Diesel.

L'attrice, per fare chiarezza, ha specificato con un video insieme a Diesel che il suo sfogo non aveva nulla a che vedere con il collega.

Vin, per molti anni sei stato il più grande sostenitore delle donne. Ho sempre apprezzato quello che hai fatto in tutti questi anni. Voglio solo che tu sappia che ciò che ho detto non è riferito a te.

Diesel, dal canto suo, ha sostenuto pubblicamente Michelle Rodriguez, ma non senza abbandonare una certa (comoda? eccessiva?) diplomazia.

Sono orgoglioso della Nostra saga... ma dobbiamo migliorarci ogni volta. La sfida è renderla sempre più eccitante. Questo è il motivo per cui ha raggiunto il livello di oggi e ha i migliori fan nella storia dei film e noi saremo grati per sempre... Dom e Letty.

La replica del regista F. Gary Gray

Il regista di Fast & Furious 8 F. Gary Gray, invece, non ci sta assolutamente a sentirsi chiamare maschilista. A Business Insider, il cineasta ha dato prontamente la propria versione dei fatti.

Pensavo che ci fosse una forte rappresentanza delle donne nel film, abbiamo una delle più forte antagoniste in Charlize Theron, e poi c'è Helen Mirren che ha un cameo forte.

In verità, qualcuno è rimasto deluso dal ruolo della Theron, preannunciata come la più grande cattiva della saga ma a cui forse non è stato dato lo spazio necessario. In ogni caso, il regista ha ribadito la propria posizione: non si sente colpevole.

Non posso parlare per Michelle, lei ha un punto di vista molto specifico e non posso dirle nulla, ma mi piacerebbe pensare che in Fast & Furious 8 – non posso parlare per gli altri film – ci fosse una bella e forte combinazione di personaggi femminili.

Maschilismo a Hollywood e attrici pronte a cambiare la situazione

Lo sfogo esasperato di Michelle Rodriguez arriva parallelamente a quello di Gillian Anderson, la Dana Scully di X-Files, che ha accusato la serie sci-fi di maschilismo esagerato ed eccessivo, visto che solo due episodi nella storia sono stati diretti da donne e, nell'ultima stagione, nessuno è stato scritto da una penna femminile.

Michelle Rodriguez in primo pianoHDGetty Images
Michelle Rodriguez ha sollevato la questione del maschilismo a Hollywood

Anche altre attrici, come Robin Wright, Patricia Arquette e Jessica Chastain, avevano espresso il proprio parere sulla questione cinema e maschilismo.

Tutto questo parlare di questione femminile e anti-maschilismo cambierà una volta per tutte la vecchia Hollywood, che sembra cristallizzata su vecchie e spiacevoli dinamiche?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.