Stai leggendo: The Good Wife 7 episodio 4: La multa, recensione

Prossimo articolo: The Good Wife: l'ultima stagione arriva su FoxLife il 19 giugno!

Letto: {{progress}}

The Good Wife 7 episodio 4: La multa, recensione

La quarta puntata della settima stagione di The Good Wife vede Alicia intrecciare nuove alleanze femminili e Diane alle prese con un caso che smuove la sua coscienza.

Julianna Margulies e Cush Jumbo attrici in The Good Wife

0 condivisioni 0 commenti

Il quarto episodio della settima e ultima stagione di The Good Wife, in prima visione TV su FoxLife, si apre su un caso assai controverso di eutanasia, che coinvolge da vicino Diane Lockhart (Christine Baranski).

Alicia (Julianna Margulies) invece, deve scendere a patti con la nuova routine del suo lavoro e la difficoltà nel riuscire a dare la giusta priorità alle sue battaglie mentre Eli Gold (Alan Cumming) gioca una partita a scacchi con la sua rivale Ruth Eastman (Margo Martindale) muovendo a proprio vantaggio le relazioni famigliari del governatore Peter Florrick (Chris Noth).

Diane e i suoi ideali 

Christine Baranski

La giovane Alexa, malata terminale a causa di un tumore al cervello, sceglie la morte assistita e lascia le sue ultime parole in un video testamento, pubblicato sul suo blog, in cui spiega le ragioni di questo doloroso quanto definitivo gesto.

Diane è costretta, suo malgrado, a prendersi carico di questa causa patrocinata dal signor Carver, il più importante cliente dello studio Lockhart Agos Lee.

Assiste, quindi, i genitori della ragazza che hanno intentato causa contro i due medici, non obiettori, che le avrebbero dato i farmaci letali nello stato dell’Illinois, dove l’eutanasia non è ancora legale.

A tutelarli dall'accusa di omicidio colposo, il bravo e scaltro Louis Canning, interpretato sempre magistralmente da Michael J. Fox.

Mentre Diane immagina le giuste strategie per portare la giura dalla sua parte, capisce che il motivo principale dei suoi datori di lavoro è quello di aumentare i premi assicurativi della classe medica.

Lo scopo è quello di disincentivarli ad aiutare altre persone come Alexa alimentando, di conseguenza, una poco trasparente iniziativa di volontari privi di specifiche competenze. 

Eli comprende per primo l'enorme portata di tale causa e quale peso potrebbe avere la lobby cattolica per le future elezioni presidenziali di Peter.

Subdolamente, lo coinvolge in discussioni a tema, facendosi aiutare dalla madre di Peter, Jackie (Marie Beth Peil) e da sua figlia Grace (Makenzie Vega), allo scopo di influenzare la sua decisione sulla prossima legge sull’eutanasia.

In questo modo, spera di mettere anche in difficoltà Ruth, che sta facendo sempre più quadrato intorno al governatore.

Alicia e la libera professione 

L'attrice Julianna Margulies è Alicia Florrick in The Good WifeHD
Julianna Margulies The Good Wife

Alicia continua il suo duro lavoro al tribunale delle cauzioni dove, per una parcella da minimo sindacale, aiuta gli imputati coinvolti in reati minori.

Oramai si è ambientata e ha creato un clima cordiale con la giovane e grintosa avvocatessa Lucca Queen (Cush Jumbo) e gli altri due avvocati che lavorano nel settore.

Su di loro incombe il severo giudice Schakowsky (Christopher McDonald) che cerca di smaltire il più velocemente possibile le cause anche a rischio di fare piccole ingiustizie.

Quando Alicia si trova tra le mani la storia di una giovane donna di colore, accusata di taccheggio di un costoso maglione in un negozio elegante di Manhattan, la sicurezza con cui proclama la sua innocenza la convince a non patteggiare ma a trovare un’altra strada, nonostante stia rallentando il lavoro di tutti e ricevendo, per questo, una multa e il biasimo del giudice.

L'investigatore Jason Crouse (Jeffrey Dean Morgan) l'aiuta a scoprire se nella boutique vi siano dei precedenti che convergerebbero verso una precisa discriminazione nei confronti dei clienti afroamericani. 

Jason trova effettivamente delle prove che supportano la tesi ma, durante la sua deposizione, si scopre che è stato radiato dall'albo professionale per aver tirato un pugno a un giudice, vanificando di fatto la sua testimonianza.

Un evento inaspettato costringe comunque Alicia ad accettare la lieve condanna.

L'episodio "La multa"

Jeffrey Dean Morgan recita anche in The Walking DeadHD
Jeffrey Dean Morgan

L’episodio “La multa” mette lo spettatore di fronte a due intricati problemi etici.

Il primo investe la coscienza di Diane, donna volitiva e rispettata per le sue idee liberali e progressiste.

Il diritto di porre dignitosamente fine alla propria vita può essere sovrastato da interessi economici e politici, dagli oscuri quanto indefiniti contorni?

Diane è molto presente a sé stessa, conosce il gioco che deve giocare e cerca di non perdere di vista l’obiettivo, il ruolo che ha così faticosamente conquistato negli anni.

Mantenere l’equilibrio tra coscienza e azione non sembra averla ancora messa in un angolo e la sfida con Louis Canning, con le sue strategie manipolatorie atte a sfruttare la sua malattia durante le arringhe, non solo non la turba ma pare divertirla.
Che vinca, quindi, il migliore.

E il migliore è sempre la guest star Michael J. Fox capace di vivacizzare, in pochi minuti, tutta la puntata. 

HD
Michael J. Fox guest star di The Good Wife

Alicia ha ben metabolizzato il suo status di solitario avvocato libero professionista, lontana dalle dinamiche dei grandi studi professionali ma continua a perseguire, con fin troppa tenacia, anche i casi poco redditizi.

Il sistema burocratico in cui si trova suo malgrado coinvolta, la mette sempre di fronte a scelte veloci e poco ponderate verso i clienti e che vanno contro la sua condotta da avvocato.

In realtà, la signora Florrick inizia a circondarsi comunque di persone nuove, a cominciare da Jason.

Il feeling tra gli attori Julianna Margulies e Jeffrey Dean Morgan è evidente e nemmeno la scoperta di una macchia lungo la strada professionale dell’investigatore fa vacillare la fiducia appena concessa.

Il punto di svolta è la presa di coscienza di Alicia che, facendo sue le parole di Lucca, comprende che la mancanza di una giusta distanza tra sé e i suoi clienti potrebbe diventare un problema insormontabile.

La soluzione sembra trovarsi proprio di fronte a lei: una nuova avventura lavorativa con l'ambiziosa collega, la giusta e degna conclusione di una puntata che rimette in gioco nuove femminili alleanze e ripartenze emotive.

Lucca non è Diane, non è Carey Agos (Matt Czuckry) ma è comunque un buon e promettente inizio.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.