Stai leggendo: Reparto Maternità 4: le ansie e le paure di due parti difficili

Prossimo articolo: Reparto Maternità 4: la nascita di Filippo e di Maria Chiara

Letto: {{progress}}

Reparto Maternità 4: le ansie e le paure di due parti difficili

Un travaglio troppo lungo e una insufficienza placentare con scarsa crescita del bambino: sono questi i due casi complessi raccontati nel terzo episodio.

0 condivisioni 0 commenti

Reparto Maternità 4 ti fa assistere alle nascite difficili di un bimbo e una bimba. In entrambi i casi ci saranno complicazioni mediche non previste e ansie da tenere a bada.

La mamma polacca di Alessio ha una figlia di 13 anni, avuta dal primo matrimonio con un connazionale. Il suo secondo marito, invece, ha altri 3 figli dalla prima moglie. Il piccolo quindi verrà accolto da una famiglia davvero allargata! Purtroppo, la nascita di Alessio non sarà affatto semplice. Dopo un travaglio molto lungo e doloroso, i medici dovranno intervenire per favorirne la nascita.

L’altra piccola protagonista di questo episodio, invece, è soggetta a un rallentamento di crescita dovuto a insufficienza placentare. La sua mamma Monica si è affidata allo stesso ginecologo che l’ha fatta nascere alla fine degli anni ’70. Medico e mamma sono emozionati e preoccupati. La crescita poco regolare della bambina ha determinato il ricovero anticipato di Monica e l’aumento dello stato di tensione. Le previsioni non sono delle migliori, anche a causa della pressione alta della neomamma. I medici saranno costretti a far nascere in anticipo la bambina, che pesa solo 1,2 chilogrammi.

Segui il difficile percorso delle due mamme protagoniste del terzo episodio di Reparto Maternità 4 ed emozionati insieme a loro.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.