Stai leggendo: Petunie Night Sky: cieli stellati in un magnifico fiore estivo

Prossimo articolo: Portariviste di design per l'area dedicata al relax all'aperto

Letto: {{progress}}

Petunie Night Sky: cieli stellati in un magnifico fiore estivo

Ibridate da un'italiana e vincitrici di prestigiosi premi internazionali, queste petunie sono ormai un vero must estivo di balconi e giardini.

Un primo piano di una petunia NIght Sky

1 condivisione 0 commenti

A guardarle viene da pensare alla Notte Stellata di Van Gogh o alle galassie navigate dal Tardis di Doctor Who: non è dunque difficile capire il perché del grande successo di queste Petunie Night Sky, ovvero "cielo notturno". Vincitrici del prestigioso premio olandese Fleurostar 2016 e del Salon du Vegetal francese, sono state introdotte nel mercato solo un anno fa ed hanno subito conquistato l'attenzione degli amanti del verde.

I fiori viola-bluastri costellati di puntini bianchi sono il frutto di un processo di ibridazione durato 10 anni e condotto da Antonella Capo per il gruppo tedesco Selecta, leader mondiale proprio nel settore di ibridazione, produzione e commercializzazione di talee di piante ornamentali. Dopo aver incrociato più e più volte diverse varietà tra loro, l'ibridatrice ha ottenuto il disegno desiderato, quella stabile composizione di colori che riproduce l'effetto del cielo notturno, facendolo vivere di giorno nei nostri giardini e balconi.

una pianta di petunia Night SkyHDjparkers
Con le temperature ideali, la Night Sky mantiene la perfetta armonia di colori

La pianta è piuttosto ramificata e mediamente robusta, fiorisce da maggio ad ottobre ed il fiore è doppio, di diametro intorno agli 8 centimetri. Il portamento è semi eretto: come le migliori petunie sono dunque perfette in basket appesi e vasi, dai quali ricadranno rigogliose. Grazie al loro impatto scenografico potrebbero far bella figura anche in aiuole, ma essendo piante annuali c'è da mettere in conto che con l'arrivo dei primi geli scompariranno. 

Per quanto riguarda la coltivazione: le petunie hanno generalmente bisogno di un'esposizione soleggiata e irrigazione frequente, ma mai sulle foglie e sempre quando il terreno si è in parte asciugato. Quando però le temperature si fanno molto elevate, superando la media ideale per la pianta che è di 14-24 gradi centigradi, si potrà notare un allungamento degli internodi, quindi gli steli si fanno più deboli e i fiori ridurranno il proprio diametro. Un'ulteriore alterazione che potremmo notare è nel caso di grande escursione termica tra il giorno e la notte, situazione che favorirebbe la prevalenza del bianco nel colore dei fiori, mentre se la temperatura è mediamente alta anche di notte vedremo prevalere il porpora. 

Il terriccio utilizzato al momento del rinvaso deve essere ben drenante, dunque assicuratevi sempre che l'acqua riesca a fuoriuscire agevolmente dal vaso, perché i ristagni sono deleteri (per facilitare il drenaggio si può ad esempio deporre uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso, facilmente reperibile anche nei punti vendita di materiali edili); i pollici verdi vorranno poi anche far caso al PH del terreno, perché se fosse eccessivamente alto - dunque troppo alcalino - noteremmo un ingiallimento delle foglie.

Primo piano dei fiori di una petunia Night SkyHDfigtree garden center
Se le temperature si fanno elevate anche di notte, i puntini bianchi tendono a scomparire

Avendo dunque l'accortezza di non far bruciare le nostre Night Sky sotto il sole cocente di queste settimane e di annaffiarle con attenzione senza far seccare completamente il terreno, né tenerlo zuppo costantemente, avremo delle piante dall'aspetto sensazionale!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.