Stai leggendo: The Pozzolis Family: dobbiamo dirvi una cosa molto importante

Letto: {{progress}}

The Pozzolis Family: dobbiamo dirvi una cosa molto importante

La cosa più strana dei genitori? Sono tutti uguali, dimenticano le notti insonni, le litigate e l'assenza di desiderio e finiscono per diventare genitori di nuovo.

0 condivisioni 0 commenti

Avete avuto un figlio e vi guardate intorno con sospetto temendo di essere diversi dagli altri? Non vi preoccupate, siete normalissimi. Se non siete convinti di rientrare nella casistica delle coppie sposate con bimbi al seguito, basta dare un’occhiata ai nostri video per ricredervi subito e concordare con noi. Si sa, noi di The Pozzolis Family svolgiamo una importante missione sociale mostrandovi cosa accade tra mamma, papà e neonati.

La prima cosa che rende simili tutti i genitori sono le litigate per questioni di nessuna importanza, seguite a ruota dal chiodo fisso per l’assenza del sesso. C’è però un altro elemento che accomuna quasi tutti i genitori con un bambino: la benedizione di una seconda gravidanza.

Un secondogenito porta con sé una nuova grande incognita. Il primo problema da affrontare è l’annuncio. Bisogna calcolare la reazione del primogenito, quella del cane che il primogenito tratta come un giocattolo, quella dei nonni del primogenito e poi quella del responsabile della nascita del primogenito e del futuro secondogenito.

Come dirlo al papà bis? Blandi riferimenti all’assenza del ciclo, test sulle cicogne o richieste per case più grandi non funzionano. La brutalità è sicuramente la formula più indicata. Se non riuscite a essere brutali, un video potrebbe funzionare benissimo!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.