Stai leggendo: Timeless Lacoste, tutto quello che c'è da sapere sullo spot

Prossimo articolo: Rihanna lancia una linea di sandali Manolo Blahnik

Letto: {{progress}}

Timeless Lacoste, tutto quello che c'è da sapere sullo spot

La pubblicità che celebra 84 anni di storia ed eleganza senza tempo. I due splendidi protagonisti, Damien Chapelle e Dorcas Coppin, la colonna sonora, l'agenzia che l'ha ideato e perché lascerà un segno.

Damien Chapelle in una scena dello spot Timeless

0 condivisioni 0 commenti

René Lacoste indossa le sua prima polo nel 1923 ma il marchio che porta il suo nome arriverà dieci anni più tardi, nel 1933. Timeless è uno spot dedicato alla nascita di un mito e uno stile ancora oggi intramontabile. 

La pubblicità è diventata virale ed è già in rotazione da qualche settimana in TV. Vi raccontiamo tutto quello che c'è da sapere su Timeless! 

Timeless è stato ideato dall'agenzia francese BETC e avrebbe reso felice anche Don Draper, il protagonista di Mad Men. BETC, con sede a Parigi, Londra e San Paolo, si occupa di Lacoste dal 2004 e ha creato numerosi altri spot celebri. L'agenzia ha ottenuto quattro Cannes Lions, gli Oscar della pubblicità, nell'ultima edizione della manifestazione.   

La storia, raccontata in appena 90 secondi (nella versione Director’s Cut), è un grande classico. Negli anni '30, in un'affollata stazione, un uomo e una donna s’incontrano e si scontrano. Lei è bellissima, lui altrettanto e fra i due scatta subito il colpo di fulmine. Quando lei sale sul treno, il protagonista non esita e le corre dietro.

L'inseguimento disperato prosegue carrozza per carrozza e l'eroe dello spot si ritrova protagonista di un viaggio speciale. Speciale perché in ogni vagone si ritrova a (ri)vivere epoche diverse. 

Gli anni '40, gli anni '50, i '60, all'interno del treno lo stile si evolve, mentre i due protagonisti si continuano a rincorrere fino alla... separazione. Negli anni '70, il protagonista non esita un attimo e fa un coraggioso salto per ricongiungersi a lei. Quello del salto, come scopriremo presto, è un tema ricorrente negli spot pubblicitari.

Dopo il gesto dell'eroe, i due adesso si continuano a rincorrere: lui sopra e lei dentro il vagone fino ai giorni nostri. I due si ritrovano in un'affollata metropolitana parigina e si baciano. L'unica costante dell'intero spot, immutata anche durante i viaggi nel tempo, è la polo bianca intramontabile di lui. 

In epoche in cui lo stile si è evoluto così tanto per le donne, gli uomini hanno potuto sempre contare su un capo immancabile nei propri guardaroba: una polo bianca, ancora meglio se con un coccodrillo sopra.

Come riporta il sito dedicato agli spot pubblicitari, AdWeek:

L'idea del salto temporale è un modo intelligente ed emotivo di trasmettere una serie di informazioni. È una cornice che dà un enorme piacere mentre si rivela agli occhi degli spettatori.

Anche il bacio finale è raccontato per fornire nuove idee: il destino, l'amore, la reincarnazione e aggiunge un senso metaforico al tutto. Il treno rappresenta la vita, la ricerca spasmodica dell'anima gemella.

Timeless è stato diretto da Seb Edwards e ha avuto Hoyte Van Hoytema come direttore di produzione. Una coppia già nota alla maison francese e ai pubblivori: i due avevano già realizzato per Lacoste The Big Leap con l’attore Paul Hamy, spot visto più di 60 milioni di volte e che ha ricevuto ben 35 premi.

La colonna sonora, Me & You dei Disclosure nel remix di Flume, come spesso accade era diventata una hit solo dopo essere stata utilizzata nella pubblicità. Quanto alla musica in Timeless, il brano è perfetto e arricchisce il tutto. Si tratta di November di Max Richter, già noto a molti fan di The Leftovers - Svaniti Nel Nulla.

Le note del compositore Max Richter sono perfette per l'annuncio di Lacoste. I costumi, invece, sono opera di Madeline Fontaine e sono un'altra delle ragioni di successo di questo splendido film di 90 secondi. Se il nome non vi dice nulla, sappiate che Madeleine Fontaine è stata candidata agli Oscar per gli abiti di Jackie e ha realizzato i costumi anche per Il Favoloso Mondo di Amélie, Una Lunga Domenica di Passioni, Camille Redouble e Séraphine.

Lo spot Lacoste può contare anche su due protagonisti bellissimi: l'eroe maschile, Damien Chapelle, e la ragazza interpretata da Dorcas Coppin. Chapelle è un attore, cantante e ballerino belga, recentemente apparso (nudo) in Planetarium a fianco di Natalie Portman.

I film che l'hanno lanciato sono stati Métamorphoses di Christophe Honoré e Diamante Nero di Céline Sciamma. In entrambi, per sua stessa ammissione, interpretava un poco di buono. Damien Chapelle è certamente un interprete da tenere d'occhio, eccolo in un video del 2015 in cui si presenta al pubblico del programma francese Le Grand Journal: 

Dorcas Coppin, invece, è un’attrice e modella francese che ha recitato in La Crème de la Crème, un film dedicato ai giovani studenti delle scuole di commercio più prestigiose di Francia. Eccola in uno scatto pubblicato sul suo profilo Instagram:

By @nastasiadusapin 🐨

A post shared by Dorcas Coppin (@dorkix) on

La terza protagonista dello spot è l'intramontabile polo bianca L.12.12, ideata nel 1933 proprio dal tennista francese René Lacoste.

Se volete vederla da vicino e scoprire com'è stato realizzato lo spot: BETC ha pubblicato un video del making of. Timeless è stato girato a Budapest, a Kiev e nel Sud della Francia ed è stato realizzato dalla società di produzione Wanda:

Il dietro le quinte mostra l'enorme macchina produttiva: i costumi curati in ogni minimo dettaglio su ogni comparsa, i travelling, gli effetti speciali nella realizzazione del salto… tutto fa pensare a un blockbuster, invece siamo davanti a una (semplice) pubblicità!

Il salto e il viaggio temporale stanno diventando sempre di più frequenti negli spot. Damien Chapelle e Paul Hamy non sono i primi ad aver saltato nel vuoto in una pubblicità. Questo "artificio" comunicativo è stato utilizzato spesso nel mondo pubblicitario.
Uno dei primi a metterlo in atto è stato un altro attore francese, Nicolas Duvauchelle, nel 2002 nella pubblicità Odyssey per Levi's, diretta da Jonathan Glazer.

Altre, invece, hanno puntato sui viaggi nel tempo. Come per esempio: Soulmates di Lynx, Lift di HSBC ed Eras di Bacardi.

Soulmates 

Lift 

Eras 

Lo spot Lacoste è stato realizzato anche in diverse versioni e si conclude con il claim "La vita è uno sport splendido dal 1933".

Lo slogan, Life Is a Beautiful Sport, è stato ideato dieci anni fa dalla stessa agenzia francese BETC ed era già presente in The Big Leap. La frase finale ha l'obiettivo di sdoganare la maison francese. Non solo polo sportive, ma anche stile da vendere. Non è un caso che la pubblicità sia stata lanciata in concomitanza con la finale del torneo Roland Garros, uno fra i tornei di tennis più "eleganti". 

Come testimonia anche il meraviglioso spot, la maison francese è da 84 anni sinonimo di stile ed eleganza... senza tempo!

E voi cosa ne pensate di questo spot? Scrivetecelo fra i commenti!

Via AdWeek/BFM Business

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.