Stai leggendo: Avatar: Oona Chaplin entra nel cast del sequel

Prossimo articolo: Jurassic World: Fallen Kingdom è il titolo ufficiale di Jurassic World 2

Letto: {{progress}}

Avatar: Oona Chaplin entra nel cast del sequel

La talentuosa attrice Oona Chaplin si unisce al cast di Avatar 2 con Varang, un personaggio che avrà un ruolo chiave nella saga in 5 film voluta da James Cameron.

Avatar: l'attrice Oona Chaplin entra nel cast del sequel

1 condivisione 0 commenti

Oona Chaplin è una di quelle (rare) attrici che hanno il potere d'incantarmi al punto da farmi quasi perdere il resto della scena. Perché la dominano, incontrastate.

Lo sanno bene i telespettatori che l'hanno vista recentemente in Taboo, al fianco di Tom Hardy (altra fortissima presenza scenica).

E lo scopriranno i fan di Avatar, che troveranno Oona Chaplin nel sequel del film le cui riprese inizieranno a settembre.

Oona ChaplinHD
L'attrice Oona Chaplin

La nipote del grande Charlie Chaplin - non che la parentela le fosse necessaria per recitare: il talento, è evidente, ce l'ha nel sangue - già amata dalla platea televisiva nei panni di Talisa (Il trono di spade) e di Mia (Dates), avrebbe firmato un contratto per comparire in tutti i 5 film (finora annunciati, fra il 2010 e il 2025) della saga voluta da James Cameron.

Cameron, che scriverà la sceneggiatura insieme ad Amanda Silver, Josh Friedman, Rick Jaffa e Shane Salerno, dirigerà anche Avatar 2, la cui data d'uscita nelle sale è già stata fissata per il 18 dicembre 2020.

La Chaplin avrà il ruolo di Varang, un personaggio centrale in tutti i sequel di Avatar descritto come "forte e vivace".

Un'immagine di Avatar 2HD
Un'immagine promozionale di Avatar 2

L'attrice si unisce al cast di Avatar 2 che aveva già riconfermato la partecipazione di Sam Worthington, Sigourney Weaver e Zoe Saldana.

James Cameron ha anticipato che tutti i sequel di Avatar tratteranno con declinazioni diverse il tema universale della famiglia. In particolare, naturalmente, della famiglia Sully.

Stando alle prime indiscrezioni sul copione, viene confermata l'idea di base di Cameron: trasformare ciascun sequel in un film a sé stante, autoconclusivo, che possa allo stesso tempo legarsi agli altri dando vita a una saga che coprirà quasi 20 anni di cinema.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.