Stai leggendo: I suoni e i colori: Google ricorda la nascita di Oskar Fischinger

Prossimo articolo: Quest'uomo ha presentato al mondo il suo nuovo cucciolo in modo divertentissimo

Letto: {{progress}}

I suoni e i colori: Google ricorda la nascita di Oskar Fischinger

Oggi Google ci regala un doodle colorato e creativo, ispirato alla figura di Oskar Fischinger, regista d’animazione e pittore.

Fotogramma di Optical Poem

1 condivisione 0 commenti

Esattamente 117 anni fa, nasceva Oskar Fischinger, autore di oltre 50 cortometraggi d’animazione e di poco meno di 1000 tele astratte, nonché uno dei primi sperimentatori degli effetti speciali sulle pellicole.

Per festeggiare il suo compleanno, Google ha creato un doodle che si ispira ai suoi cortometraggi astratti, in cui la ricerca visiva si univa allo studio della componente musicale, ponendo al centro dell’attenzione l’armonizzazione di forme e colori.

Chi era Oskar Fischinger

Oskar Fischinger

Nato in Germania, a Gelnhausen, Oskar subisce da subito il fascino dei pittori che si recano nel suo paese d’origine per dipingere e si appassiona così alla pittura. A questa passione visiva, da subito Oskar affianca l’amore per la musica che, per un certo periodo, è per lui anche un lavoro: da piccolo prende lezioni di violino e, finché la guerra non viene a bussare alla sua porta, lavora in un’azienda di costruttori d’organi.

Come detto, la guerra arriva, ma per motivi di salute viene esonerato dall’esercito e, con la sua famiglia, si trasferisce a Francoforte, dove studia presso una scuola commerciale.

Francoforte è per lui la svolta: qui incontra il regista astratto Walter Ruttmann e da lui si lascia ispirare, cominciando a maneggiare gli strumenti del mestiere, fino a che inventa la Wax Slicing Machine. Lo scopo di questa macchina è creare video astratti in time-lapse, sezionando la cera colorata colata e rappresa. All’amico Ruttmann questa invenzione piace talmente che la utilizza per creare gli sfondi del film Le avventure del principe Achemed, di Lotte Reiniger a cui sta collaborando.

Gli anni Venti sono un periodo particolarmente intenso per Oskar, che produce diversi cortometraggi e si lancia in ardite sperimentazioni, finché nel 1926 introduce anche la musica nei suoi lavori.

Purtroppo, per motivi economici, deve fuggire a Berlino e sceglie di raccontare il suo viaggio a piedi nella campagna tedesca con un video in time-lapse che divenne poi famoso con il titolo di Walking from Munich to Berlin.

Giunto nella capitale tedesca apre un suo studio d’animazione e lavora alla creazione di effetti speciali per il cinema, tra cui Una donna nella luna di Fritz Lang: questi lavori gli fruttano una certa fama che investe di riflesso anche i suoi cortometraggi, basti dire che, nel 1935 il suo Komposition in Blau fu proiettato nientemeno che a Hollywood.

L’America gli apre le porte e Oskar accetta un lavoro alla Paramount Picture, anche per sfuggire al crescente controllo che l’autorità nazista impone sui suoi cortometraggi. In questi anni, Oskar produce diverse opere, tra cui Allegretto, ma anche qui si trova a dover subire un forte controllo da parte della Paramount. Rescisso il contratto, Oskar si allontana del cinema e torna al suo primo amore: la pittura. Negli anni Quaranta dipinge molte tele, molte delle quali ancora oggi conservate in musei e gallerie di tutto il mondo.

Muore nel 1967, a Los Angeles.

Il doodle di Google

Il doodle di Google di oggi 22/06/2017

Se oggi vi sentite ispirati, aprite Google e divertitevi ad abbinare suoni e colori! Dopo una nota citazione di Fischinger, potete dare il via al vostro processo creativo: scegliete lo strumento, cambiate delay e distorsione, tempo e tonalità, quindi cliccate sullo schermo fissando dei punti su una griglia e, quando la musica partirà, i puntini che avrete fissato daranno origine a una melodia corredata da cerchi di colore in movimento.

Citazione di Oskar Fischinger

Le combinazione e le possibilità sono infinte, basta solo avere voglia di sperimentare, per sentirvi anche voi un po’ pionieri del cinema d’animazione!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.