Stai leggendo: I 5 principi per “trasferire” le regole a tuo figlio senza urla

Prossimo articolo: La disprassia: cause, sintomi, diagnosi del disturbo del movimento

Letto: {{progress}}

I 5 principi per “trasferire” le regole a tuo figlio senza urla

Ci sono 5 principi d’oro che possono aiutare tuo figlio a rispettare le regole, ottenendo più collaborazione e armonia in famiglia.

Come si ottiene il rispetto delle regole dai bambini

9 condivisioni 0 commenti

Sono principi semplici che vengono spesso trascurati e che invece ti suggerisco di valorizzare nella vostra vita familiare perché ti consentiranno di allinearti con i bisogni emotivi di tuo figlio ed eviterai inutili imposizioni e litigi.

1) Vivere in un clima rilassato

Muoverti con calma, sorridere, mostrarti paziente e disponibile, evitare litigate, cercare un gioco insieme e con calma riordinare il resto, aiuta i bambini a rasserenarsi. Bambini più sereni, che percepiscono rilassatezza e sicurezza intorno a loro, spontaneamente hanno più voglia di ascoltarti.

2) La qualità del tempo il tempo che trascorre con te

Mamma col suo bambinoHD

Se gli dedichi del tempo di altissima qualità (meno di quanto credi) tuo figlio si sentirà appagato affettivamente e non avrai bisogno di insistere, premiare, punire, perché sarà lui per primo a volerti aiutare.

3) Funzionano le buone abitudini condivise e non il “devi fare così”

I bambini rispettano le regole che diventano per tutta la famiglia delle buone abitudini che tutti condividono e che sono parte integrante dei ritmi quotidiani e del modo di essere di mamma e papà.

Al contrario le imposizioni fatte con toni duri creano trasgressione, soprattutto con i bambini di oggi, molto più sensibili rispetto alle precedenti generazioni.

4) Apprendere l’arte di saper dire di NO

Non avere paura di dirlo e di dare limiti, evita però le prese di posizione esplicitate con rabbia, le sgridate e gli "sguardi di ghiaccio".

Sii ferma ma mantieni un sorriso sincero. Infatti i no e le regole si possono "trasferire" anche con calma e in un clima sereno (contrariamente a come spesso siamo stati abituati noi nella nostra infanzia con ricatti, punizioni, urla e minacce).

5) I tuoi figli vivono e imparano giocando e nella gioia

Nulla può essere appreso o eseguito da loro con modi militareschi o autoritari. Se vuoi che “impari le regole”, le dovrete mettere in pratica insieme giocando e divertendovi (soprattutto nei primi 7-8 anni).

Per esempio, si può raccontare e “vivere” la storia di un super eroe ogni volta che si lavano i denti, come Spider-man che salta da un dente all'altro sparando la sua ragnatela, oppure la stanza diventa magicamente una nave di pirati da pulire, completa di cannoni, vestiti per la ciurma e spade! I bambini comprendono principalmente il linguaggio del gioco, ecco perché come genitori è necessario diventare anche i loro animatori. Tu ti divertirai di più,aumenterà la qualità della vostra relazione, tuo figlio collaborerà e apprenderà le sane abitudini come lavarsi, pulire gli ambienti, prendersi cura del proprio corpo... divertendosi.

Famiglia in cucinaHD

E, infine, ecco una riflessione molto contro-intuitiva e di vitale importanza: i bambini hanno voglia di cooperare e di essere solidali con mamma e papà, mentre sono si oppongono quando sentono che la loro natura amorevole non viene rispettata.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.