Stai leggendo: Viola Davis e l'evoluzione del suo look fra cinema e TV

Prossimo articolo: Beyoncé: l'evoluzione del suo audace look da red carpet

Letto: {{progress}}

Viola Davis e l'evoluzione del suo look fra cinema e TV

Viola Davis è una fra le attrici più famose della nostra contemporaneità. Da quando si destreggia fra cinema e TV, il suo look inconsapevolmente ha fatto più volte tendenza. Com'è diventata una vera icona di moda? Ecco le tappe più celebri.

Viola Davis ad un evento

1 condivisione 0 commenti

Viola Davis è una fra le attrici cinematografiche e televisive più famose di Hollywood. La stagione cinematografica appena trascorsa, le ha regalato molti riconoscimenti tra cui l’Oscar come Migliore Attrice non protagonista in Barriere. È pur vero che la sua carriera è esplosa in leggero ritardo rispetto ad altre donne dello spettacolo, ma tutto questo non ha certo impedito alla camaleontica attrice di raggiungere gli obbiettivi prefissati. È un’icona di moda, questo è un dato di fatto, e ora attraverso l’evoluzione del suo look e con uno sguardo ai ruoli più iconici, vi raccontiamo com'è nata la stella chiamata Viola Davis.

La strada verso il grande schermo

Prima del cinema c'era il teato HD

Nata nella Carolina del Sud ma cresciuta nel Rhode Island, è la seconda figlia di una famiglia molto umile: il padre era allenatore di una squadra di baseball e la madre era casalinga. Viola Davis è sempre stata una ragazza forte e determinata - il suo era un sogno apparentemente irraggiungibile - eppure non si è mai persa d’animo. Diplomatasi in teatro alla fine degli anni ’80, terminati gli studi alla Juilliard (la scuola di arte, musica e spettacolo di New York), comincia ufficialmente la sua carriera, prima come attrice di teatro e poi di cinema.

Di quel periodo va ricordata la conquista di un Tony Award per miglior interpretazione femminile grazie al ruolo di Tonya in King Hedley II. Da lì in poi è stato un susseguirsi di prove, di partecipazioni più o meno importanti, che hanno poi trasformato Viola Davis nella donna che oggi abbiamo imparato a conoscere.

Il 2008, una carriera in ascesa

alla première de Il Dubbio HD

Dal punto di vista artistico è sempre è stata una donna molto attiva. La svolta sostanziale è avvenuta nel 2008, quando Viola Davis ha partecipato a Il Dubbio, film con Meryl Streep, Amy Adams e Philip Seymour Hoffman, lavoro che ha permesso all’attrice di vincere il suo primo Oscar. È stata Meryl Streep che, ricordando il periodo in cui ha girato il film con la Davis, ha affermato:

Era come posseduta da un potere irresistibile. È un artista completa, la più talentuosa con cui abbia mai lavorato. Quando entra in scena, brilla di luce propria.

Una considerazione che, detta da un’altra icona come Meryl Streep, conferma come Viola Davis sia a tutti gli effetti una diva dai mille talenti.

Viola Davis e le sue cause umanitarie

La cerimonia della Rape Foundation HD

Viola non è solo una donna dai mille talenti, versatile nel look e in ambito professionale, è anche una delle tante stelle del cinema che si prodiga per attività umanitarie. Risale al 2010 la nascita della Rape Foundation, un’organizzazione che fornisce servizi medici, consulenze anche legali alle vittime di abusi sessuali. L’idea è nata dopo che Viola Davis ha preso parte al film Trust, che raccontava le vicende di una ragazza vittima di abusi da un uomo più grande di lei.
Colpita da questa storia così intensa, l’attrice ha così deciso di farsi promotrice di questo impegno estremamente importante.

Il 2012, un nuovo cambio di look

Il look agli Oscar del 2011HD

Durante la promozione di un altro film di successo, The Help, valso poi a Viola Davis una nomination agli Oscar, l’attrice ha cambiato di nuovo il suo look, mostrandosi sul tappeto rosso al naturale con il suo reale colore di capelli. La decisione di lasciare, per ora, a casa la parrucca è nata da uno scambio di parole che l’attrice ha avuto con il marito:

Se vuoi indossare la parrucca sul set, per me non ci sono problemi, ma sotto i riflettori dovresti essere te stessa.

E così Viola Davis si è mostrata con un nuovo taglio di capelli e con uno stile che, come al solito, ha fatto tendenza tanto da apparire in tutte le riviste di moda di quel periodo.

La TV ed il legame con Shonda Rhimes

alla premiere de Le Regole del delitto perfetto HD

Con tutto il successo che ha ottenuto nel corso del tempo e con l’assottigliarsi della linea che intercorre fra cinema e TV, era inevitabile che Viola Davis conquistasse anche il mondo televisivo di oggi. E lo ha fatto in grande stile, prendendo parte alla serie prodotta da Shonda Rhimes intitolata Le regole del delitto perfetto. Qui interpreta un avvocato dai mille segreti, pronta a tutto pur di salvaguardare sé stessa e i suoi tirocinanti.

Prima di firmare il contratto e di apparire nella serie TV ha chiesto alla produzione di indossare di nuovo le parrucche, anche se durante un episodio (il quarto della prima stagione) è apparsa senza trucco e senza parrucca, senza che il suo fascino mutasse.

Viola Davis oggi: un simbolo di speranza

Alla cerimonia degli Oscar del 2017 HD

Nonostante nell’ultimo periodo si sia imposta come una fra le attrici più talentuose della TV, non ha dimenticato il cinema. Nel 2016, recitando in Barriere al fianco di Danzel Washington, l’attrice ha certamente regalato al grande pubblico la sua interpretazione migliore: non a caso ha vinto anche un Oscar. Quello che ha destato più curiosità, però, è stato il look per cui ha optato durante le cerimonie a cui ha presenziato.

Voleva essere un simbolo di speranza, di coraggio in questi tempi bui e socialmente difficili, così ha scelto vestiti dai colori forti e vivaci, per essere elegante ma allo stesso tempo semplice e audace. In questo modo, Viola Davis ha voluto lanciare un segnale positivo nei riguardi anche del clima politico che si respira in America di questi tempi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.