Stai leggendo: Scandal 6, recensione episodi 3 e 4

Prossimo articolo: Scandal 6, recensione episodio 2: Gioco duro

Letto: {{progress}}

Scandal 6, recensione episodi 3 e 4

Gli intrighi la fanno da padrona nei nuovi episodi di Scandal, chi ucciderebbe per gestire lo Studio Ovale?

0 condivisioni 0 commenti

L'inizio della sesta stagione di Scandal su FoxLife risulta essere una sorta di riscatto per gli uomini che negli anni passati hanno agito secondo principi poco lodevoli. Il terzo episodio infatti, è interamente dedicato alla figura di Cyrus e al tentativo di inserirlo nella lista dei buoni.

Ancora una volta ritorniamo indietro nel tempo, a 76 giorni dall’insediamento del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, e iniziamo a cogliere importanti dettagli utili alla ricostruzione degli eventi. Dai primi due episodi sappiamo che Vargas aveva scoperto una delle tante malefatte di Cyrus e che era intenzionato a farlo arrestare, che a denunciarlo era stata una volontaria della campagna, Jennifer Fields, poi uccisa nell'esplosione e che Tom Larsen era stato messo da parte da Cyrus, per ritornare con la sua famiglia.

Cyrus

In questa puntata tutto gira intorno a Cyrus (direttamente o indirettamente), infatti assistiamo alla sua rinascita nel mondo politico. Da aspirante vicepresidente inizia ad avere maggiore fiducia in sé stesso, tanto da zittire Jack Ballard durante un confronto diretto e da sorprendere la stessa Olivia Pope.

Primo piano del volto tumefatto di Cyrus HD

Jennifer Fields

Scopriamo maggiori dettagli anche sulla sfortunata Jennifer Fields, e di come sia giunta tra le fila dei democratici. Brillante videoreporter proveniente da Harvard, decide di seguire da vicino la campagna elettorale di Frankie Vargas (che non disprezza la sua compagnia), suscitando le preoccupazioni di Cyrus. Il mentore della nostra protagonista, terrorizzato all’idea di rivivere un’altra situazione come quella creatasi tra Fitz e Olivia, decide di allontanare la ragazza dal suo aspirante Presidente… prima che sia troppo tardi.

Tom Larsen

Altro personaggio protagonista dell’episodio, è l’enigmatico quanto inquietante Tom Larsen, ex amante di Cyrus. Sarà lui a risolvere il problema “Jennifer Fields” per conto di Cyrus, che però perde il controllo sul suo cagnolino tutto muscoli, finendo nei guai proprio con Vargas. Finalmente scopriamo perché il futuro Presidente ispanico era così adirato in quel video. Aveva scoperto che Cyrus aveva fatto pestare a sangue la videoreporter per tenerla lontana da lui. Ma non finisce qui! Tom, vuole a tutti i costi riprendersi Cyrus, e vedendolo un Presidente più adatto, si offre di eliminare Vargas.

Tom Larsen in una scena di ScandalHD

Ritorniamo al presente, Vargas è stato ucciso e la Pope e Associati ha presentato le prove del coinvolgimento di Cyrus nell'attentato. L’appena eletto Presidente, convinto della colpevolezza di Tom, tenta di trovare un accordo per il suo silenzio, ma fallirà anche nel tentativo di eliminarlo. Il cuore ferito del gigante è più forte del pensiero di passare la vita in prigione, così Tom si costituisce, mentendo contro Cyrus, indicandolo come il mandante dell’omicidio di Vargas.

In chiusura di puntata vediamo Olivia comunicare a Mellie la sua imminente proclamazione come il 45esimo Presidente, e la verità sulla candidatura del vicepresidente di Vargas. Questa volta la Pope si sbagliava, Cyrus non aveva dovuto circuire o ingannare il suo Presidente per ottenere quel posto, era stato proprio Vargas a sceglierlo, puntando sulla fiducia che nutriva nei suoi confronti. Scopriamo dunque il lato puro e disinteressato del cinico e arrivista Cyrus, che alla fine scoppia in un pianto di gioia e riscatto.

Episodio 4: La cintura

Il quarto episodio, andato in onda su FoxLife, ritorna sul classico stile Scandal riprendendo tutte le storie che avevamo lasciato in sospeso. Diverse situazioni si sono risolte e altre si sono complicate, in un mix di emozioni e angosce altalenanti. La domanda posta a inizio puntata è: Chi ha ucciso Jennifer Field?

Meg e Huck

Sentimenti e passioni avvolgono anche il burbero Huck che, deciso ad aiutare l’amica di Jennifer, si invaghirà della tenera e impacciata Meg. Il sentimento sarà ricambiato, ma questo non farà distogliere Huck e l’intera squadra dall'obiettivo principale... la verità sull'omicidio di Jennifer.

Huck, uno dei Gladiatori all'opera

Fitz e Angela

Come volevasi dimostrare, il debole e ormai poco stimolato Fitz si è buttato tra le braccia del direttore dell’FBI. La loro storia inizia a prendere forma sotto gli occhi di un felicissimo e spensierato Presidente uscente, che però non ha intenzione di salvaguardare l’amicizia che lo lega a Cyrus. Per lui ci sarà la pena di morte.

Cyrus e la prigione

Ampio spazio viene dato al personaggio di punta e alla sua verità. Un sempre più avvilito e debole Cyrus finisce in prigione, riscoprendo la sua solitudine e la disperazione. Abbandonato dal marito, da Olivia e ingannato da una guardia, verrà aggredito in prigione da chi lo considera il killer del Presidente Vargas. Unica soluzione, suggeritagli da un assassino psicopatico, è impiccarsi in cella con una cintura (da qui il titolo dell’episodio).

Ma proprio quando sembrava non ci fosse più speranza e lo sconforto avesse preso il sopravvento, ecco che il vecchio e astuto Cyrus torna alla carica. Approfittando della follia del suo compagno di cella e dell’ingenuità della guardia si fa portare nella cella di Tom, deciso a farlo uccidere per ottenere vendetta.

Una scena del quarto episodio di Scandal 6

A questo punto il finale di puntata di sdoppia, assistiamo contemporaneamente agli ultimi istanti di vita di Tom e alla scoperta della verità da parte dei Gladiatori. Tom confessa di essere innocente e di aver inventato tutto per punire Cyrus, che ovviamente decide di risparmiargli la vita per dire la verità. Olivia e i suoi scoprono che non solo Tom non ha ucciso Jessica, ma che non avrebbe potuto neanche uccidere Frankie Vargas in quanto si trovava in un luogo distante dalla proclamazione.

La domanda a fine puntata quindi è, chi ha pagato Tom per prendersi la colpa e incastrare Cyrus? Ma soprattutto, Chi ha ucciso davvero Vargas?

Siamo sicuri che scopriremo la verità o ulteriori depistaggi, il prossimo martedì sempre alle 21, in prima visione assoluta, su FoxLIfe.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.