Stai leggendo: La ragazza del treno: pensieri in viaggio

Letto: {{progress}}

La ragazza del treno: pensieri in viaggio

Un viaggio offre tempo per pensare e riflettere, su aspetti pratici e non della propria vita. Cominciamo con dei consigli per chi si sposta spesso in treno, come me.

Giulia Bevilacqua in treno

0 condivisioni 0 commenti

Buongiorno a tutti, pendolari e non, anche se ai primi lo auguro con più affetto e ora vi spiego perché.

Come forse alcuni di voi già sapranno, da quasi tre anni la mia vita si divide tra Roma e Milano. Ho trovato l’amore - e questa è una cosa meravigliosa - ma, visto che le cose mi piace complicarle sempre un po', ho pensato bene di innamorarmi di un uomo che vive a 500 chilometri da me!

Lavorando entrambi, riusciamo a vederci soltanto nei weekend e, quindi, ogni venerdì uno dei due prende un treno per raggiungere l’altro. E dunque eccomi qua, a condividere con voi i tanti spunti di riflessione che un viaggio offre. A partire dai tanti posti che mi capita di visitare, scoprire o semplicemente attraversare di passaggio.
Naturalmente nella speranza di non imbattermi in sparizioni o omicidi come accadono alla protagonista del libro a cui mi sono ispirata per dare il titolo a questa rubrica!!!

Posto che vai calzini che trovi! #americanstyle #miamibeach

A post shared by Giulia Bevilacqua (@giuliabevi) on

Inizierei con dei semplici consigli che riguardano la logistica: per prima cosa vi suggerisco di iscrivervi sul sito della compagnia ferroviaria con cui viaggerete in modo da accumulare punti che potranno tornarvi utili per ottenere biglietti omaggio o upgrade di classe. Se sapete di dover fare la stessa tratta più volte vi consiglio l'opzione del carnet, è molto conveniente e comoda.

Per il viaggio, mi raccomando, non dimenticatevi mai la sciarpa: anche nei giorni più caldi d’agosto, quando fuori ci sono oltre 40 gradi e l’unico desiderio che avete e rinchiudervi in una cella frigorifera, non fatevi ingannare! Sui treni bisogna stare sempre attenti: l'aria condizionata potrebbe essere fortissima e il rischio di stroncare la cervicale è dietro l’angolo, anzi sopra la cappelliera!

Viaggiate sempre con un libro, oppure, per i più tecnologici, con un computer: in questo modo il viaggio sarà più leggero e magari riuscirete anche a vedervi un film o l’ultima puntata della vostra serie preferita (ancor meglio se sono prodotte da FOX!). E non dimenticate mai di guardarvi intorno:

Ci sono mondi incredibili, persone affascinanti, paesaggi incantevoli, colori e sfumature che meritano di essere vissuti e fermati nella memoria...

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.