Stai leggendo: Reparto Maternità Bologna: la nascita di Andrea, Maia e Cloe

Prossimo articolo: Reparto Maternità Bologna: le storie di una coppia mista e di una tradizionale

Letto: {{progress}}

Reparto Maternità Bologna: la nascita di Andrea, Maia e Cloe

Un parto gemellare e un parto lampo saranno i protagonisti di questo episodio di Reparto Maternità Bologna. Segui la nascita di Andrea e delle gemelle Maia e Cloe.

0 condivisioni 0 commenti

A Reparto Maternità Bologna si continua a soffrire e gioire con le neomamme ricoverate all’Ospedale Maggiore. Mamma Alessia è alle prese con una inaspettata gravidanza gemellare. Purtroppo, i medici si sono subito resi conto di una complicazione: la sindrome da trasfusione feto-fetale. Nella fase più acuta, questa complicazione clinica potrebbe causare la morte delle due bimbe.

Apprensione, ansia, preoccupazione, ottimismo, impazienza ed emozione da parte dei genitori e cauto ottimismo da parte dei medici caratterizzeranno i nove mesi di gestazione di Maia e Cloe. Le due gemelline verranno alla luce senza problemi per la gioia di mamma e papà!

Il piccolo Andrea invece sarà velocissimo. La sua mamma avrà appena il tempo di uscire dall’ascensore, piegata in due dai dolori del travaglio. Il suo secondogenito sarà protagonista di un parto lampo e verrà accolto dal sorriso della sorellina, pronta a portarlo a casa con sé.

Non solo, le telecamere entreranno nella gestione del reparto e nella vita quotidiana del dottor Scagliarini, che si ritroverà a ricoprire la funzione di capo dopo il pensionamento del dottore Melega.

Appassionati anche tu alle storie dei protagonisti di Reparto Maternità Bologna e vivi con loro le paure, le emozioni e le apprensioni per la nascita dei piccoli Andrea, Maia e Cloe.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.