Stai leggendo: Le pettinature femminili più iconiche del cinema

Prossimo articolo: Le acconciature da sposa che non passeranno mai di moda

Letto: {{progress}}

Le pettinature femminili più iconiche del cinema

Anche l'occhio (sopratutto quello di una donna) vuole la sua parte, specie se si parla di capelli. E nei film, alcune acconciature riescono talvolta a far passare in secondo piano la storia stessa: ecco le pettinature femminili più iconiche del cinema.

Carrie Fisher è la Principessa Leia di Star Wars

1 condivisione 0 commenti

"I capelli sono tutto, lo sai? Hai mai affondato il naso in una montagna di capelli sognando di addormentartici sopra?". Citando una frase di Scent of a Woman - Profumo di donna, possiamo dire che molto spesso una pellicola cinematografica viene più ricordata per le bizzarre acconciature dei suoi protagonisti piuttosto che per altro. In certe occasioni, la trama passa addirittura in secondo piano, dando spazio a commenti e critiche per le assurde - ma riuscitissime - pettinature dei personaggi che vediamo sul grande schermo.

Dalla folta capigliatura di Melanie Griffith in Una donna in carriera al taglio cult di Carrie Fisher con la sua Leia di Star Wars, i capelli diventano il pretesto per far parlare i personaggi, dando loro una forte personalità. Ecco quindi le pettinature femminili più iconiche del cinema.

Melanie Griffith (Una donna in carriera)

La pettinatura di Melanie Griffith in Una donna in carrieraHDparade.com
La pettinatura di Melanie Griffith in Una donna in carriera

Tess McGill e la sua scalata nell'alta finanza: Una donna in carriera è la storia di una Cenerentola moderna che lotta contro le barriere sociali imposte nel suo lavoro, tra inganni e bugie dell'alta finanza, alla fine avrà il suo riscatto. Nel film di Mike Nichols, la pettinatura della protagonista gioca un ruolo fondamentale: per poter essere presa seriamente, Tess deve prima di tutto cambiare il suo aspetto.

Addio quindi alla folta capigliatura - del resto, erano gli anni '80 - e lunga vita a un nuovo hairstyle più conservativo e altezzoso, che attira le attenzioni di colleghi e superiori, riuscendo a sbocciare tra l'élite di Wall Street.

Carrie Fisher (Star Wars)

Carrie Fisher: la pettinatura della Principessa Leia in Star WarsHDHypable
Carrie Fisher: la pettinatura della Principessa Leia in Star Wars

L'iconico doppio chignon della Principessa Leia, sfoggiato dalla compianta Carrie Fisher nel quarto episodio di Star Wars, è diventato una delle pettinature femminili più iconiche del cinema, nonché uno dei simboli più famosi dell'intera saga. La capigliatura è formata da due chignon, perfetti e simmetrici, ai lati del viso, con una riga centrale e neanche un ciuffo fuori posto.

La pettinatura è diventata così popolare da essere ripresa anche in diverse opere successive, sia al cinema che in televisione - in un episodio di Friends, ad esempio, Rachel si traveste da Principessa Leia per compiacere Ross.

Elizabeth Banks (Hunger Games)

Hunger Games: Elizabeth Banks e la pettinatura di Effie TrinketHDPeople
Hunger Games: Elizabeth Banks con la pettinatura di Effie Trinket

Personaggio stravagante, spigliato e sorridente, Effie Trinket è la vera icona di stile della saga di Hunger Games. Per la parte, la sua interprete, Elizabeth Banks, si è sottoposta a un duro lavoro di make-up, e non è stato semplice dato che Effie è un personaggio multicolore che ama giocare con il look abbinato agli abiti eccentrici.

Tra rosa pastello e un trucco dettagliato, i make-up artists hanno puntato molto sullo sguardo dell'accompagnatrice degli sfortunati Tributi, realizzando delle piccole opere d'arte con le sue ciglia.

Glenn Close (La Carica dei 101)

La Carica dei 101, Gleen Close è Crudelia De MonHDThe Indipendent
La pettinatura di Glenn Close nei panni di Crudelia De Mon ne La Carica dei 101

Glenn Close chiamò l'acconciatura della sua Crudelia De Mon "un incredibile capolavoro". Merito di Martial Corneville, nominato nel '97 per Miglior trucco ai Premi BAFTA, e che conosce bene l'attrice 60enne da ben due decenni. L'artista ha ideato personalmente la parrucca che la Close utilizzò nel live-action della Disney La Carica dei 101 - Questa volta la magia è vera.

Prima della sua trasposizione cinematografica, però, il personaggio di Crudelia De Mon godeva già di una sua fama proprio grazie a quello stile inconfondibile, metà bianco e metà nero, e quel tacco di rossetto rosso sulle labbra che la rendono uno dei villain disneyiani con il look più imitato.

Kirsten Dunst (Marie Antoinette)

Kirsten Dunst e la pettinatura di Marie AntoinetteHDParade
La pettinatura di Kirsten Dunst in Marie Antoinette

Il film di Sofia Coppola sulla celebre Regina di Francia è un maestoso lavoro di stile. Tra abiti di scena sfarzosi, eleganti e a volte esagerati, ricordiamo l'opera della regista per la colonna sonora pop/rock e sopratutto dalle stravaganti pettinature di Marie Antoinette: un intreccio di capelli alti e voluminosi che andavano a pesare sulla testa della povera Kirsten Dunst.

Secondo l'attrice, gli acconciatori avrebbero impiegato ogni giorno due ore di duro lavoro sul set per creare bellissime trecce, utilizzando spray a volontà. Il risultato è stato un'opera di meraviglia estetica, ma ha rappresentato anche una vera tortura per il cuoio capelluto di Kirsten.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.