Stai leggendo: Dolce & Gabbana, spaghetti e mandolino in passerella con Tropico Italiano

Prossimo articolo: Tutto su Adriana Lima, dal sesso prematrimoniale al cinema con Tarantino

Letto: {{progress}}

Dolce & Gabbana, spaghetti e mandolino in passerella con Tropico Italiano

Gli stilisti Stefano Gabbana e Domenico Dolce svelano l'anima fashion dell'italianità. Tra sacro e profano, hanno sfilato felpe oversize con l'effige della Madonna e abiti da cocktail ispirati alla dieta mediterranea.

0 condivisioni 0 commenti

In pochi hanno saputo affermarsi nel panorama fashion internazionale rimanendo sempre fedeli a se stessi e al proprio stile.

Dolce & Gabbana è una delle maison Made in Italy più apprezzate all'estero e, senza ombra di dubbio, una di quelle griffe che hanno fatto dell'unicità e della personalità una vera e propria missione da portare in passerella.

Nato nel 1985 da un'idea degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana, il mondo Dolce & Gabbana non potrebbe essere, ad oggi, più iconico e facilmente riconoscibile. Risulta impensabile, infatti, che una sfilata del brand passi inosservata o che desti dei dubbi su chi ha concepito i magnifici abiti che, stagione dopo stagione, stupiscono il front row.

Per la Primavera/Estate 2017, Dolce & Gabbana rende omaggio all'italianità, al lusso e all'opulenza della nostra contradditoria cultura, fatta di orpelli e di esuberanza ma anche di tanta genuinità.

La collezione Tropico Italiano di Dolce & GabbanaHD

La collezione Tropico Italiano ci catapulta nel Sud del Bel paese, tra i pizzi neri delle donne siciliane di un tempo - le origini sicule di Domenico Dolce e l'amore di entrambi gli stilisti per l'Isola influenzano da sempre la produzione del brand - e la chiassosità di una Napoli tutta spaghetti, pizza e mandolino che rivela però un'inedita allure modaiola.

Le stampe sono grandi protagoniste: abiti da cocktail in chiffon con coni gelato si alternano a minidress in iuta che inneggiano alla pizza e a tubini aderentissimi che prevedono, invece, un insolito pattern con mazzi di spaghetti; e ancora, felpe lunghe dal mood sporty tradiscono la dimensione profana della religione, con effigi sacre e merletti.

Via libera anche alle decorazioni gioiello e ai corsetti, così come alle citazioni anni '50, con ampie gonne a ruota e colletti ricamati.

Ancora una volta, Dolce & Gabbana dimostra di non voler semplicemente assecondare le tendenze, ma di aspirare a raccontare una storia.

Tropico Italiano è la quintessenza dell'Italia più pittoresca, quella che è spesso oggetto di stereotipi ma che continua a intrigare.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.