Stai leggendo: Scandal 6, la recensione del primo episodio: sopravvivenza del più adatto

Prossimo articolo: Stasera torna Scandal: Kerry Washington ci racconta la sua Olivia Pope

Letto: {{progress}}

Scandal 6, la recensione del primo episodio: sopravvivenza del più adatto

Colpi di scena, morti e cospirazioni la fanno da padrona nel primo episodio della nuova stagione di Scandal.

0 condivisioni 0 commenti

Shonda Rhimes ce l’ha fatta anche stavolta! Scandal è tornato per la sesta stagione in grande stile. E chi pensava che Olivia Pope non avesse più nulla da raccontare o da stravolgere si sbagliava di grosso.

È andato in onda ieri sera, martedì 6 giugno, il primo episodio della sesta stagione, e non sono mancati i colpi di scena. Li avevamo lasciati in piena campagna elettorale e, sorprendentemente, la nuova stagione inizia il giorno dopo le elezioni presidenziali.

La prima scena riguarda l’esplosione di un cottage nel bosco, poco prima che Huck e Quinn potessero entrarci. Successivamente, in vero stile de Le regole del delitto perfetto, torniamo indietro nel tempo, alla sera precedente, in attesa del verdetto delle elezioni. Chi sarà il Presidente?

Ecco il primo colpo di scena che la Rhimes piazza in apertura… a vincere è Francisco Vargas. Inaspettatamente Olivia ha perso, non è stata abbastanza brava e tutto ciò per cui ha lavorato duramente è andato in fumo per una manciata di voti.

L’attenzione a questo punto potrebbe scemare, un puro come Vargas nello Studio Ovale darà ben poco lavoro alla Pope e Associati, ma ecco giungere il secondo colpo di scena. Un attentato alla vita del nuovo Presidente e tutto viene rimesso in discussione. Si sviluppano così due percorsi paralleli, in conseguenza del tragico evento, che probabilmente saranno il filo narrativo dell’intera stagione.

  • 1 Chi sarà il nuovo Presidente?
  • 2 Chi ha cospirato contro Vargas per eliminarlo e chi ne trarrà più vantaggio?

Il lavoro di Olivia, dunque, non è per niente finito. Sia come consigliere di Mellie Grant per diventare Presidente degli Stati Uniti d’America, sia come gladiatore in cerca di verità e giustizia. Ma mentre la nostra protagonista è già sul piede di guerra, come sono schierati gli altri personaggi?

I Gladiatori

Gli uomini di Olivia sono come sempre leali ed enigmatici. Huck mantiene il suo ruolo da duro e fedele al suo capo, portando a termine ogni compito affidatogli dalla Pope. Quinn mostra un lato più umano e romantico. Indecisa riguardo la proposta di matrimonio di Charlie, continuerà comunque ad indagare sull'attentato, alternando sottrazioni di prove a dubbi amletici circa il suo futuro.

Marcus lo ritroviamo alla Casa Bianca, a ricoprire un ruolo di spessore. Non sappiamo ancora quale sia stato il suo percorso lavorativo e quali eventi lo abbiano allontanato dalla campagna elettorale della sua amata Mellie Grant, ma lo scopriremo presto.

Pope e Associati al lavoro in una scena del primo episodioHD

I cattivi

Come previsto i cattivi in Scandal continuano a tenere banco e in questo primo episodio si contenderanno anche i sospetti di Olivia. Comando, benché apparentemente all'angolo, continua a seguire il cammino della figlia e a sperare in qualcosa di meglio per lei, approfittando degli eventi tragici seguiti alla proclamazione della sua sconfitta. Attirerà su di sé i sospetti di Olivia, ma riuscirà prontamente a spostare l’attenzione su un altro spietato arrivista… Cyrus.

Il nuovo vicepresidente, a prima vista sconvolto dagli avvenimenti che lo hanno colpito da vicino, sarà sospettato e poi scagionato dalla stessa Olivia. Salvo poi ricredersi in chiusura, quando ormai il danno sarà fatto.

Jack e Fitz

Poco spazio viene dato al sofferente Jack in questo avvio di stagione, ma siamo sicuri che un personaggio complesso come il suo non ci metterà molto a far parlare di sé. Iniziamo tenendo d'occhio i suoi spostamenti furtivi. Con Fitz invece, facciamo un tuffo nel passato. Ritorniamo ai tempi in cui un emotivo e confuso Presidente chiedeva consiglio alla sua Liv sulle decisioni da prendere per il bene del Paese.

Tu hai sempre ragione

Seguirà i consigli della Pope? Il suo lascito sarà ricordato in modo positivo? Chi sceglierà tra Mellie e Cyrus come Presidente?

Olivia Pope e il Presidente in una scena del primo episodio HD

In apertura abbiamo visto un cottage esplodere ed ecco che in chiusura ritorniamo in quel bosco. Chi c’era all'interno? Una volontaria della campagna di Vargas, che aveva lasciato un messaggio per denunciare Cyrus Beene come l’autore dell’attentato a Frenkie Vargas. Ma adesso lei è morta ed è troppo tardi… Cyrus Beene è il 45esimo Presidente degli Stati Uniti d’America.

Alcuni protagonisti in una scena di ScandalHD

Il resto lo scopriremo nelle prossime puntate di Scandal, in prima visione assoluta ogni martedì alle 21 su FoxLife.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.