Stai leggendo: Fifties Style, il lato chic dell’estate 2017: i 3 must-have

Letto: {{progress}}

Fifties Style, il lato chic dell’estate 2017: i 3 must-have

Rendere chic e alla moda i nostri look estivi ispirandosi allo stile anni ’50 è possibile. Ecco quali sono i 3 capi fondamentali per riuscirci!

Audrey Hepburn nel 1954

0 condivisioni 0 commenti

Se lo street style quest’estate veste anni ’80, chi non riesce a fare a meno di rinunciare al suo lato bon-ton per la bella stagione 2017 può fare un ulteriore salto indietro nel tempo e ispirarsi ai favolosi ‘50 per i suoi outfit.

Anche quest’anno, infatti, il Fifties Style è tornato in voga: sulle passerelle delle sfilate sono tantissimi i capi made in 50s che gli stilisti hanno declinato al presente e, in particolare, sono 3 i must-have per un look moderno ma dal retrogusto squisitamente vintage.

Gonna a ruota

È stato Christian Dior nel 1947 con la sua collezione Corolla a far sì che la gonna a ruota diventasse un indumento fondamentale nel guardaroba di ogni donna tra gli anni ’40 e ’50.

Ma a rendere questo capo, tanto comodo quanto versatile, un vero e proprio indumento di culto sono state - come spesso accade nella moda - le dive del cinema.

L'abito di Edith Head indossato da Grace KellyCIC Video

Grace Kelly in La Finestra sul Cortile ha mostrato come la gonna a ruota potesse essere l’elemento fondamentale di una mise elegante: merito dell’abito disegnato appositamente per la protagonista della pellicola di Alfred Hitchcock da Edith Head.

Il vestito, composto da un corpetto nero senza maniche con profondo scollo a V e da una gonna a ruota lunga sino a metà polpaccio di chiffon e tulle, è ad oggi considerato ancora uno dei più bei vestiti della storia della settima arte.

Audrey Hepburn in una scena di Vacanze RomaneParamount Pictures

La gonna a ruota non è però solo un indumento da sera, anzi, e a farcelo capire è stata un’altra grande protagonista del cinema di quel periodo, ovvero Audrey Hepburn, con il film Vacanze Romane.

Abito a ruota di Moschino protagonista della collezione primavera/estate 2017Vogue

Dal cinema anni ’50 alle passerelle primavera-estate 2017 il passo è breve: d’altronde, oltre ad essere adatte a molte occasioni, a seconda dei modelli (più morbidi o più avvitati) le gonne a ruota stanno bene a qualsiasi tipologia di donna, dalle più longilinee a quelle fieramente curvy.

Truly You

Pantaloni a pinocchietto

I pantaloni a pinocchietto (anche chiamati Capri o a sigaretta) nascono nel secondo dopoguerra grazie alla stilista Sonja De Lennart, ma anche in questo caso a consacrarli nella seconda metà degli anni ‘50 è stata Audrey Hepburn nel film Cenerentola a Parigi in cui l’attrice li indossa nella celeberrima scena del ballo.

Nonostante siano nati almeno un decennio prima i pantaloni a pinocchietto, la cui peculiarità è quella di fasciare i fianchi e di finire appena sotto il polpaccio o poco sopra la caviglia, sono stati rinominati “pantaloni Capri” negli anni ’60 in onore di Jackie Kennedy che usava sfoggiarli nelle sue adorate e paparazzatissime vacanze sull’isola campana.

Jackie Kennedy immortalata sull'Isola di CapriHDForbes

Come quasi ogni estate, dagli anni ’50 in poi, anche in quella 2017 i pantaloni a sigaretta sono tra gli indumenti evergreen protagonisti della moda prêt-à-porter di stagione, come è stato sancito anche dalle sfilate di Dolce & Gabbana e Giambattista Valli.

Un'immagine dalla sfilata di Giambattista Valli primavera-estate 2017Vogue

Fantasia a quadretti Vichy

Vestito a quadretti con volantRiver Island

Che siano gonne, pantaloni, camicette o vestiti, è la stampa Vichy la fantasia più cool dell’estate 2017.

Questo tessuto a quadretti, che prende il nome dall’omonima cittadina francese che da anni lo produce (ma che Oltremanica viene chiamato anche Gingham), è diventato sinonimo di stile negli anni ’40 grazie al vestitino che Judy Garland ha indossato nei panni di Dorothy in Il Mago di Oz.

A rendere davvero glamour i quadretti Vichy è stata Brigitte Bardot che, nel 1959, ha scelto addirittura come abito del suo secondo matrimonio con l’attore Jacques Charrier proprio un vestito di questa fantasia tutto sui toni del bianco e rosa.

Il matrimonio di Brigitte Bardot e Jacques Charrier
Alcuni capi della collezione primavera-estate 2017 BlumarineSfilate.it

Le collezioni primavera-estate di grandi marchi, Blumarine in primis, sono state in gran parte dedicate alla stampa Vichy (anche per le scarpe), ma è comunque facilmente possibile trovare capi a quadretti nelle collezione di brand low cost. Basti pensare che uno degli abiti più desiderati dalle fashion addicted del web è il Gingham Dress di Primark.

Quali tra questi capi 50s inspired non mancheranno nel vostro guardaroba di quest’estate? Fatecelo sapere nei commenti!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.