Stai leggendo: Scandal torna a giugno su FoxLife: dove eravamo rimasti?

Prossimo articolo: Kerry Washington: "Grazie a Scandal non sono più la donna di 5 anni fa"

Letto: {{progress}}

Scandal torna a giugno su FoxLife: dove eravamo rimasti?

In attesa della sesta stagione di Scandal, cerchiamo di capire dove abbiamo lasciato Olivia Pope e Fitz. Cosa accadrà alla Casa Bianca?

516 condivisioni 8 commenti

Ritorna da martedì 6 giugno alle 21, in prima visione assoluta su FoxLife, Kerry Washington in Scandal. La creatura di Shonda Rhimes si è fatta attendere parecchio (negli Stati Uniti si è conclusa già il 18 maggio), ma finalmente ci siamo.

Aspettando che arrivi il 6 giugno, cerchiamo di fare il punto della situazione ricordando come ci avevano lasciati Olivia Pope e Associati lo scorso anno.  Nel finale di stagione, come spesso accade, sono successe tante cose. Rivelazioni, colpi di scena e tanti dubbi hanno avvolto lo Studio Ovale e tutti quelli che bramano di arrivarci. Ma procediamo con ordine.

Campagna elettorale

Centro nevralgico della seconda parte della quinta stagione, e ovviamente anche della prossima, è stata la corsa alla presidenza da parte di repubblicani e democratici e la scelta dei rispettivi vicepresidenti. Abbiamo lasciato uno schieramento ben preciso e, come sempre, poco cristallino. Da una parte un ignaro Francisco Vargas pilotato dallo spietato Cyrus che ne diventa vicepresidente e dall’altra l’agguerrita Mellie Grant, guidata dalla Pope e Associati che sceglie Jake Ballard come secondo uomo più potente al mondo.

Jake e la candidata alla presidenza Mellie Grant in ScandalHD

Cyrus e Comando

I cattivi della storia sono sempre dietro l’angolo e, siamo sicuri, saranno sempre più protagonisti nella prossima stagione. Cyrus è impegnato nel manovrare il suo candidato per raggiungere la Casa Bianca, tanto da ricongiungersi con il marito per avere una famiglia di facciata perfetta per un vice presidente.

Comando invece, resta come sempre un enigma. Nell’ultimo episodio andato in onda lo scorso luglio, Comando ne usciva apparentemente sconfitto e senza alcun asso nella manica. Olivia era riuscita a sconfiggere Comando e ad imporsi finalmente su suo padre, sottraendo Jake ai suoi subdoli piani. Ma sarà veramente così?

Olivia Pope e Jake

Per quelli che tifavano per la coppia Olivia – Jake  in Scandal, pare che i sogni si siano infranti nelle ultime battute finali. Jake Ballard, salvato da Olivia, spera di poter vivere una vita normale con la sua eterna amata, lontano dai giochi di potere e dalle menzogne che li attendono continuando il percorso politico intrapreso. Ma la bella guerriera non è d’accordo, imponendo implicitamente il suo potere sulla vita di Jake, che è passato dal comando di un Pope ad un altro.

La mediocrità non è un’opzione per me.

Olivia e Jake in una scena di Scandal

Olivia Pope e Fitz

Sembra sia finito un po’ in sordina l’eterno e tormentato amore tra il Presidente uscente e l’indomabile Liv. Negli ultimi episodi è stato dato poco spazio alla loro storia, sia per una chiusura definitiva sia per una nuova possibilità al di fuori della Casa Bianca. Ma come ricorderete, nell’ultimo episodio, Fitz pare abbia scoperto ciò che Olivia aveva sempre tenuto nascosto, una gravidanza e il conseguente aborto scelto da lei.

Una scena d'amore in Scandal tra la protagonista Olivia Pope e il presidente GrantHD

Riusciranno a vivere la loro storia una volta finite le elezioni? Chi otterrà lo Studio Ovale? Olivia è diventata spietata come suo padre? Comando si vendicherà?

Questi e tanti altri interrogativi sono in attesa di una risposta. Non ci resta quindi che attendere il doppio appuntamento ogni martedì alle 21 su FoxLife con i Gladiatori in doppiopetto di Scandal.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.