Stai leggendo: Il plumcake finto dolce: una ricetta molto appetitosa ed originale

Prossimo articolo: Salatini al forno: la ricetta casalinga per preparare gustosi snack

Letto: {{progress}}

Il plumcake finto dolce: una ricetta molto appetitosa ed originale

Il plumcake finto dolce è una ricetta divertente che confonderà proprio tutti: il suo aspetto è identico a quello dolce ma al palato riserva una sostanziale sorpresa. Se ti piace sperimentare e divertirti ai fornelli: ecco la ricetta che fa per te!

Primo piano del plumcake finto dolce

0 condivisioni 0 commenti

Se lo ordinerai in Germania ti porteranno un dolce a base di prugne. Nella versione inglese, invece, te lo porteranno a colazione: morbido, soffice e ricco di uvetta. Stiamo parlando del plumcake. Sicuramente lo avrai preparato al limone o allo yogurt ma salato? Se la tua risposta è negativa: è giunto il momento di preparare il plumcake finto dolce e glassato al parmigiano.

Il plumcake finto dolce è l'ideale da preparare come antipasto per una cena o un pranzo tra amici o per un picnic o una gita fuori porta. Il segreto per realizzare questa ricetta nel migliore dei modi è quello di separare gli ingredienti: i liquidi da quelli secchi.

Il nome plumcake ha delle origini molto particolari: il suo nome deriva dal tedesco"plum" che significa prugna perché viene preparato con una base di pasta frolla ricoperta di prugne ed ha una forma rettangolare. Il plumcake, come lo intendiamo noi, soffice e morbido più simile al pan di spagna, invece, è quello inglese ed è chiamato anche pound cake

Il plumcake finto dolce è una ricetta semplice da preparare ma molto gustosa e, soprattutto, consente di cambiare la farcitura interna a seconda dei gusti personali e degli ingredienti che si hanno a disposizione in dispensa o in frigo. È un rustico questo che permette di dare libero sfogo alla fantasia, utilizzando le verdure di stagione presenti durante tutto l'anno come: i broccoli, la zucca o le zucchine, giusto per fare qualche esempio.

Informazioni

Ingredienti

Per il plumcake

  • Farina 00 200 gr
  • Lievito per torte salate 15 gr
  • Parmigiano grattugiato 100 gr
  • Prosciutto cotto 100 gr
  • Pomodori secchi sott’olio 50 gr
  • Piselli 70 gr
  • Caciocavallo 100 gr
  • Panna da cucina 100 ml
  • Olio extra vergine d'oliva 60 ml
  • Uova 3

Per la crema al parmigiano

  • Parmigiano grattugiato 200 gr
  • Burro 50 gr
  • Farina 50 gr
  • Latte 500 ml
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata 1 grattugiata

Preparazione

  1. Taglia a dadini la fetta di prosciutto cotto ed il caciocavallo. Elimina l'olio in eccesso dai pomodorini secchi sott'olio, asciugandoli con un foglio di carta assorbente e successivamente tagliali a pezzetti.

  2. In una ciotola abbastanza capiente setaccia con un colino a maglia stretta la farina insieme al lievito per torte salate. 

  3. Nella stessa ciotola della farina aggiungi: il parmigiano grattugiato, il caciocavallo, i pomodorini secchi, i piselli ed il prosciutto cotto.

  4. Con un cucchiaio di legno mescola tutti gli ingredienti in modo tale che si amalgamino bene.

  5. In un'altra ciotola aggiungi tutti gli ingredienti liquidi: la panna, il latte, l'olio extra vergine d'oliva e le uova. Lavora tutti gli ingredienti con una frusta da cucina fino a quando non si saranno mescolati ed uniformati diventando una una crema liquida.

  6. Sala, pepa e mescola il tutto con la frusta.

  7. Versa nella ciotola dove hai precedentemente lavorato gli ingredienti liquidi anche quelli secchi. Amalgama il tutto, mescolando energicamente con un cucchiaio di legno fino a quando non si sarà formato un impasto compatto e cremoso. 

  8. Imburra e rivesti con della carta forno uno stampo da plumcake e versa all'interno l'impasto, riempiendo la teglia per 2/3 perché durante la cottura in forno l'impasto raggiungerà il bordo della teglia.

  9. Preriscalda il forno a 180 gradi e lascia cuocere il plumcake finto dolce per circa 40 minuti.

  10. Per preparare la glassa al parmigiano sciogli il burro a fiamma dolce in una pentola.

  11. Aggiungi a pioggia la farina e mescola il tutto con un cucchiaio di legno. Quando la farina si sarà dorata al punto giusto, versa il latte continuando a mescolare con una frusta.

  12. Sala, pepa, aggiungi un paio di grattugiate di noce moscata e lascia addensare continuando a mescolare energicamente il tutto.

  13. Quando la besciamella sarà pronta, spegni il fuoco ed aggiungi il parmigiano grattugiato.

  14. Mescola fino a quando il formaggio non si sarà sciolto completamente e la crema non avrà raggiunto una consistenza leggermente compatta.

  15. Se il plumcake finto dolce non è ancora cotto, copri la salsa al parmigiano con una pellicola trasparente in modo da non farla asciugare.

  16. Trascorso il tempo necessario per la cottura del plumcake salato, lascialo intiepidire ed estrailo delicatamente dalla teglia.

  17. Sistema il rustico su di un piatto rettangolare da portata e glassa la parte superiore con la crema al parmigiano.

  18. Buon appetito!

Plumcake finto dolce: versioni alternative

Il plumcake finto dolce è l'ideale da utilizzare per una ricetta svuota frigo: basta saper utilizzare i giusti ingredienti ed accostamenti ed il gioco è fatto!

Se ti piacciono i sapori più ricchi e particolari, alla ricetta che ti abbiamo appena spiegato, nell'impasto potrai aggiungere dell'erba cipollina tagliata finemente. Se invece preferisci una farcitura dal sapore più delicato e filante invece del caciocavallo potrai utilizzare della provola fresca. 

La glassa al parmigiano potrai prepararla anche con il pecorino o mischiando entrambe le tipologie di formaggio.

Se sei amante delle porzioni finger food, potrai creare dei singoli assaggi infornando l'impasto negli stampini per i muffin: in questo modo dimezzerai anche il tempo di cottura! 

Se preferisci altri abbinamenti potrai preparare un plumcake salato con zucchine, speck e gorgonzola o ispirarti ad una una ricetta classica della cucina americana che unisce l'accostamento di dolce e salato: stiamo parlando dello zucchini bread.

Il plumcake finto dolce, se mangiato come antipasto, si abbina bene a vini bianchi spumantizzati e poco strutturati come l'Asprinio o a del Prosecco di Valdobbiadene.

A te la scelta!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.