Stai leggendo: I passi importanti in una relazione che non esistevano dieci anni fa

Prossimo articolo: I cinque migliori film per il primo appuntamento

Letto: {{progress}}

I passi importanti in una relazione che non esistevano dieci anni fa

I tempi cambiano, le relazioni si evolvono. Ecco 7 passaggi della vita di coppia che 10 anni fa non vi sareste sognati di concepire.

Una giovane coppia consulta lo smartphone

0 condivisioni 0 commenti

La modernità incombe, la coppia si evolve e anche le relazioni sentimentali vengono fagocitate dal progresso tecnologico e travolte dai nuovi riti sociali.

Può essere fastidioso pensare all’amore come freddo “elemento sociale”, soggetto – proprio come tutti gli altri - al vortice dei tempi che corrono. Ma ora anche le relaziono d'amore sono scandite dalla nuova società rutilante, tanto che la coppia ha modificato il proprio status, si è assuefatta alle regole social(i) e non ha nessuna intenzione di districarsi dal reticolo contemporaneo di password, bingewatching a due, cuori su Instagram o filtri su Snapchat.

Una volta erano gli anni in motorino sempre in due, ora sono anni immersi nella modernità liquida, schiacciati, tritati e frullati dalle app e dalle foto che fioccano sui social.

Qualcuno rimpiange i vecchi telefoni a gettoni?

È probabile. Intanto però la società non ha nostalgia, va veloce e negli ultimi tempi ha creato 7 passaggi di una relazione che solo 10 anni fa non erano lontanamente concepiti/concepibili.

Di cosa si tratta? Secondo voi potrebbero c’entrare con i social?

1 – Sky è un sogno per due

Le piattaforme pay sono un apostrofo rosa tra le parole Visione Compulsiva.

A volte neanche un gioiello può legare due amanti come una serie TV su cui lanciarsi dopo cena, di cui parlare, con cui confrontarsi a proposito di trama, personaggi, senso della vita.

Condividere i propri accessi a Sky o altre piattaforme è un atto di amore puro e disinteressato.

Una coppia davanti a una serie TVGiphy
Amanti e telespettatori

Ma attenzione: mai proseguire con una serie da soli se è stata iniziata con il partner, va contro le regole non (ancora) scritte del binge watching di coppia.

2 – Dal coniglio bianco a Spotify

Una volta Alice seguiva il Coniglio bianco. Ora si seguono le playlist e la playlist, negli anni ’10, è più privata di un diario chiuso con il lucchetto: tutti hanno i propri segreti, tutti hanno i propri piaceri proibiti, da Taylor Swift alla musica New Age.

L'app Spotify con una canzone dei BeatlesHDiStock
Seguirsi su Spotify: una nuova frontiera

E nel momento in cui un fidanzato, o una fidanzata, hanno accesso alla lista della verità su Spotify, l’intimità è davvero totale.

3 – Tinder nel cestino

Tinder è solo al punta del castello di app, siti, portali segreti, promesse mai mantenute di trovare l’anima gemella.

Qualcuno, nei momenti più neri di disperazione da eterno single, si è affidato anche ai database più sofisticati, che incrociavano età, peso, religione, gusti di gelati, forma dei jeans con quelli dell’ipotetica anima gemella.

L'app Tinder che fa scorrere i voltiCybermedios
Ricerca su Tinder

Il cestinamento delle app è una delle tappe iniziali di una relazione, sempre ammesso che uno dei due o entrambi siano (stati) Tinder-dipendenti.

4 - Facebook Stories (d'amore)

L’amicizia su Facebook corrisponde al vecchio scambiarsi il numero di telefono. Ma il social di Mark Zuckerberg non è solo un moderno mezzo di comunicazione: Facebook è un sistema di misura che scandisce gli step di un rapporto – se non parliamo di radical chic che si tengono lontani dai social, ovviamente – e ne regolamenta l’evoluzione davanti al mondo.

Un ragazzo che consulta FB sott'acquaHDiStock
Facebook è ovunuque

Il cambio di stato sentimentale è forse la prima legittimazione, seguita dal fidanzamento ufficiale, il matrimonio e persino il divorzio.

Poi c’è una altro step importantissimo: l’aggiunta su Facebook degli amici del fidanzato o della fidanzata e il conseguente panico retroattivo sulle foto, le condivisioni o i post precedenti: ci sono foto in preda all’alcool? Post politici molto schierati? Proclamazioni a favore della legalizzazione delle droghe leggere? Cosa penseranno gli amici? La cosa si risolve subito e un paio di like (a caso o quasi) sanciranno l’ingresso in un nuovo gruppo, reale e virtuale.

Aggiungere un amico su FacebookGiphy
La fatidica aggiunta degli amici

5 - Nuovi linguaggi

Il testo è lo specchio dei rapporti, ancora prima che lo specchio dell’anima.

La testualità sulle diverse chat, da Whatsapp in poi, si evolve, progredisce e trasgredisce qualunque regola di netiquette.

Una ragazza sta mandando messaggi su whatsapp con le emojiTenor
Comunicare a emoji

Quando la coppia è consolidata si può non rispondere e lasciare la classica doppia spunta blu senza cadere nella maleducazione virtuale.

Le risposte e le conversazioni tra fidanzati sono frammentarie, sono veloci e spesso affidate a emoji, il testo puro va a scomparire e si arriva a una specie di codice tra abbreviazioni e faccine che va a costruire il nuovo sistema di comunicazione di una coppia che incrocia le infinite possibilità di whatsapp.

6 - Come Fedez e Chiara Ferragni

Questo non vale per tutti (e per fortuna!) ma molte coppie hanno un vero e proprio album d’amore su Instagram: selfie di coppia, bedstagram (selfie a letto), selfie after sex o pre-sex, selfie a cena in tenuta elegante, scatti in abiti costosi a matrimoni altrui, selfie di baci, selfie di abbracci.

Ci sono gli hashtag che iniziano a fioccare (#love #couple #instalove #kiss #happiness e così via).

La coppia è suoi social e quindi esiste: a questo punto l’approvazione pubblica passa attraverso i cuori e i commenti su Instagram: quanti like prenderà il selfie sul balcone di Romeo e Giulietta? E quello dei due amanti ai fornelli?

Non tutti hanno l’entourage di Chiara Ferragni per costruire la foto perfetta, in alta definizione, con la luce ad hoc e – soprattutto – scattata in modo tale che sembri fatta per caso dai due fidanzati. Ma con le moderne tecnologie, come il selfiestick bluetooth, tutti (volendo…) possono provare a essere Ferragni e Fedez per uno scatto.

7 – Basta segreti

C’è un momento in cui il browser smette di essere privato e allarga i propri confini. Avviene quando, all’interno di una convivenza, qualcuno smette di essere preoccupato di mantenere la privacy sulle ricerche, qualunque ricerca /dai sistemi per diventare più alti ai funghi allucinogeni).

È un momento bellissimo (forse), in cui si sciolgono le barriere e la coppia diventa più unita...forse troppo unita.

Una serie di finestre di navigazione aperteHDiStoc
La cronologia dei browser

A tutto c'è un limite, anche negli anni degli amori sbandierati e dei like su Facebook.

Che ne pensate? Vi riconoscete in qualcuno di questi "passi"?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.