Stai leggendo: Trucco olografico: dalla base alle labbra i migliori prodotti per realizzarlo

Prossimo articolo: Kat Von D: i migliori prodotti del brand di make-up firmato dalla famosa tatuatrice

Letto: {{progress}}

Trucco olografico: dalla base alle labbra i migliori prodotti per realizzarlo

Il make-up olografico è tra quelli più in voga in questo momento. Ecco tutti i prodotti e qualche consiglio per poterlo realizzare al meglio.

Make-up olografico

0 condivisioni 0 commenti

Complici la Unicorn Mania, la Mermaid Mania e la moda che - anche per quanto riguarda il make-up - sta prendendo fortemente spunto dagli anni ’90, il trucco olografico è uno dei trend del momento.

Per aiutarci a realizzare al meglio questa tipologia di look decisamente futuristico, ovviamente ci sono venuti in aiuto molti brand di settore rendendo disponibili tanti cosmetici dotati di pigmenti in grado di catturare la luce a 360 gradi e di cambiare sfumatura di colore a ogni movimento della nostra testa.

Tra le nuove uscite nel campo del make-up e gli intramontabili best-seller, scopriamo insieme - dalla base alle labbra - quali sono i prodotti migliori per realizzare un make-up olografico.

Trucco olografico - Primer e Fondotinta

Prima di iniziare è giusto sottolineare che il make-up olografico non è il più adatto a chi ha la pelle tendenzialmente grassa e quindi tendente a diventare lucida.

Fin dalla base, infatti, questa tipologia di trucco pretende luminosità e quindi sono banditi i prodotti opacizzanti e ad effetto matte.

Se, nonostante non abbiate la pelle adatta, volete comunque sfoggiare per una sera e qualche scatto da social un trucco olografico, il nostro consiglio è quello di munirvi di un primer viso e di uno spray fissante oil-control da nebulizzare sul volto a lavoro finito. Adatti al vostro caso sono il Self-Adjusting Complexion e l’All Nighter Setting di Urban Decay.

BRB. Pretending it's the weekend. 🍸 // 📸: @nikmakeupjunkie #PrepPrimeSet #Regram #UrbanDecay

A post shared by Urban Decay Cosmetics (@urbandecaycosmetics) on

Per coloro che invece hanno una pelle del viso con pori molto dilatati o cicatrici da acne, sarebbe opportuno utilizzare un primer siliconico e levigante in quanto ogni minima imperfezione della grana viene accentuata dalle texture dei prodotti che andrete ad usare. Ottima per voi è quindi la base pre-trucco Egg Pore Silky Smooth Balm di Tony Moly.

Primer Tony Moly Egg Pore Silky Smooth BalmTony Moly

Per chi, invece, ha la fortuna di avere una pelle normale o secca, dopo la consueta idratazione pre make-up, fin dal primer conviene applicare sul volto prodotti che tendono a ridare vitalità e luminosità all’incarnato.

Prime viso rivitalizzante 3INA3INA
Fondotinta Stila Aqua GlowStila

Tra i migliori in questo senso vi consigliamo il primer rivitalizzante di 3INA che, grazie alla vitamina E e all’olio di albicocca, darà un aspetto fresco alla vostra pelle e il fondotinta Aqua Glow di Stila il cui nome, per quanto riguarda il suo effetto, parla da solo.

Trucco Olografico - Ombretti

Primer occhi Essence I Love StrobingEssence

Anche su gli occhi l’effetto glow va accentuata già con il primer. Quello perfetto, e decisamente low cost, è targato Essence e appartiene alla linea I Love Strobing.

A little (or a lot of) sparkle never hurts. ✨ #UrbanDecay

A post shared by Urban Decay Cosmetics (@urbandecaycosmetics) on

Passando agli ombretti, tra quelli in crema più adatti per un trucco olografico spiccano i Moondust di Urban Decay, mentre Neve Cosmetics ha una grande selezione di colori olografici in polvere come il must-have Camaleonte o Lithium e Wow della collezione Grungelic.

Trucco Olografico - Cipria, blush, terra e illuminante

Finita la base e completati gli occhi, non resta altro che fissare il fondotinta e per farlo è indispensabile la cipria che, nel caso di un make-up olografico, non deve andare a opacizzare.

È per questo che il prodotto più adatto per avere un effetto “naturale” e non matte sono le intramontabili Les Perles Météorites di Guerlain delle quali un’ottima alternativa è la polvere levigante illuminante Beauty Amplifier di Sephora.

La cipria di GuerlainGuerlain
Cipria  Beauty Amplifier di SephoraHDBeautydea

La terra, invece, è l’unico prodotto che può essere utilizzato a finish opaco in questa tipologia di make-up, purché non si scelga un colore troppo freddo: il trucco olografico pretende, infatti, un contouring “all’americana”.

Anche i blush possono essere opachi, ma molte make-up addicted usano gli illiminanti duochrome rosati o pesca anche come fard, applicandoli tra guancia e zigomo con un pennello trasversale per eccedere nell’effetto luminoso del look.

E, a proposito di illuminanti, è questo il prodotto con il quale ci si può sbizzarrire un un trucco olografico e che viene spesso usato anche - oltre che come blush - anche come ombretto o per rendere luccicanti le labbra tamponandolo su un rossetto dal finish cremoso.

La migliore palette di highlighter reperibile con facilità anche in Italia è la Alchemist di Kat Von D ma, qualora preferiate avere singole cialde, i Duo Chromatic Illuminating Powder di NYX sono tra quelli che fanno al caso vostro.

Inoltre, per le più temerarie, la marca americana Milk Make Up ha lanciato il chiacchieratissimo holografic stick da poter utilizzare su viso e corpo.

Trucco olografico - Prodotti Labbra

L’ultimo step di ogni make up look sono le labbra, e nel caso del trucco olografico si può optare per più scelte: le "unicorn lips" infatti si possono ottenere sia picchiettando un illuminante sul rossetto, sia con top coat appositi.

Tra i top coat più amati dalle holografic addicted c’è sicuramete l’Unicorn Tears di Too Faced, seguito dai Lip Switch di Sigma Beauty e dai Diamond Crushes di Lime Crime.

Anche voi amate il trucco olografico? Quali prodotti usate per realizzarlo? Fatecelo sapere nei commenti!

Il cantautore, make-up artist e modello statunitense Jeffree Starthefacemuck

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.