Stai leggendo: Anni '80: ecco le 15 serie TV portavoce di un'intera generazione

Prossimo articolo: Ecco le 10 serie TV più premiate di sempre

Letto: {{progress}}

Anni '80: ecco le 15 serie TV portavoce di un'intera generazione

Quali sono i titoli che ci hanno fatto sorridere, piangere e ci hanno accompagnato dal 1980 al 1989? Da MacGyver passando per A-Team, Genitori In Blue Jeans, l'italianissima I ragazzi della 3ª C e tutte le altre che hanno segnato un'intera generazione.

Genitori In Blue Jeans, serie TV degli anni '80, una delle più amate da un'intera generazione

0 condivisioni 0 commenti

Cosa resterà degli anni ’80? O se preferite, Don’t You (Forget About Me), parafrasando i titoli di queste due canzoni ripercorriamo il viale della nostalgia e ri-vediamo quali sono le serie TV portavoce della generazione degli anni ’80. 

Dalla robottina Super Vicki, alla famiglia dei Seaver in Genitori in Blue Jeans, passando per i sogni e le ambizioni dei ragazzi di Saranno Famosi, il coltellino svizzero di MacGyver o la classe di liceo più amata della TV: I ragazzi della 3ª C, fino agli inquietanti Visitors ecco 15 titoli che hanno segnato un’epoca (e sceglierli è stato difficilissimo). 

1 - A-Team (1983 - 1987)

I protagonisti della serie A-TeamNBC

Dieci anni fa gli uomini di un commando specializzato operante in Vietnam vennero condannati ingiustamente da un tribunale militare. Evasi da un carcere di massima sicurezza si rifugiarono a Los Angeles, vivendo in clandestinità. Sono tuttora ricercati, ma se avete un problema che nessuno può risolvere – e se riuscite a trovarli – forse potrete ingaggiare il famoso A-Team.  

Questa frase presenta, nelle prime quattro stagioni, A-Team. La serie TV, ideata da Frank Lupo e Stephen J. Cannell, ha per protagonista il colonnello John “Hannibal” Smith (George Peppard, lo scrittore di Colazione Da Tiffany), sigaro sempre in bocca, pronto a travestirsi per portare a compimento le missioni. Come ama sempre ripetere:

Vado matto per i piani ben riusciti.

Insieme a lui c’è Templeton “Sberla” Peck, il bello del gruppo, quasi sempre vestito elegante e che riesce a ottenere, grazie alla sua parlantina, ogni tipo di attrezzatura militare ed è il più amato delle donne. Completano il commando, il folle Murdock e P.E., Pessimo Elemento, Baracus. Poco sorridente, con la cresta e con dei vestiti particolari, ha paura di volare ed è suo il mezzo di locomozione dell’A-Team: un furgone nero-grigio GMC Vandura. 

A metà strada fra farabutti e super eroi, l’A-Team ha animato le nostre vite negli anni ’80. È andato in onda sulla NBC dal 1983 al 1987, il primo passaggio in TV in Italia è nel febbraio 1984. A-Team, dietro quest'apparenza spensierata, è uno dei primi titoli TV dedicati ai reduci del Vietnam.

2 - Saranno Famosi (1983 - 1987)

Fame - Saranno FamosiHD© Deadline
Fame, titolo originale di Saranno Famosi

Saranno Famosi è basato sull’omonimo film del 1980 e segue i sogni, le lezioni, la vita quotidiana di un gruppo di studenti della prestigiosa New York School of the Performing Arts

La serie TV ha anche alcuni attori e protagonisti del film di Alan Parker, pur differenziandosi nella storia. Per esempio, Bruno Martelli (Lee Curreri), italo-americano figlio di un tassista, perde i genitori nella serie TV, ma nel film il papà Angelo partecipa anche al saggio finale. 

Dal film arriva anche il “tarantolato” Leroy Johnson (Gene Anthony Ray, scomparso nel 2003), ballerino afro-americano spesso in conflitto con l’insegnante di lettere, Elizabeth Sherwood, e l’insegnante di danza Debbie Allen (Lydia Grant). 

Nella serie TV troviamo l’ambiziosa Coco Hernandez, interpretata da Erica Gimpel. A completare la classe, la timida Julie Miller, l’aspirante attrice Doris Schwartz e il dolce batterista Danny Amatullo

Nel corpo docenti, oltre Lydia Grant, s’intravede nella sigla iniziale con in mano un bastone, il burbero Benjamin Shorofsky, insegnante di musica, croce e delizia di Bruno Martelli. 

La scuola della serie TV è ispirata alla Fiorello H. LaGuardia High School of Music & Art and Performing Arts, nella quarta stagione, la 18enne Janet Jackson è una degli studenti. 

3 - Super Vicki (1985 - 1989)

Un frame della sigla di Super VickiHD© Logos Wikia
Small Wonder Super Vicki

Super Vicki, adattamento del titolo originale Small Wonder, è una sitcom andata in onda dal 1985 al 1989. La piccola meraviglia protagonista è Vicki, una robottina creata da papà Ted Lawson, o meglio V.I.C.I., in lingua originale Voice Input Child Identificant, un automa creato per aiutare i bambini disabili e poi entrato di diritto nella famiglia Lawson.

Interpretata da Tiffany Brissette, Vicki è la sorella e la figlia che tutti vorrebbero avere: impegnata a memorizzare pagine e pagine di libri di storia o manuali, sposta divani con estrema facilità e può anche fare le pulizie domestiche. Per spegnerla basta un semplice colpo sul capo. 

Super Vicki, nel suo inconfondibile grembiule bianco e i capelli sempre in ordine, è una delle sitcom più amate della TV negli anni ’80.

4 - Genitori in Blue Jeans (1985 - 1992)

Alan Thicke e cast Genitori In Blue JeansHD© Getty Images
Da sinistra Jeremy Miller (Ben), Tracey Gold (Carol), papà Alan Thicke e Kirk Cameron (Mike) in una foto di qualche anno fa.

Le note di As Long As We Got Each Other, cantata da B. J. Thomas e da Jennifer Warnes, aprono ogni puntata di Genitori In Blue Jeans (titolo originale Growing Pains), una sitcom dedicata alla famiglia Seaver.

Papà Jason è uno psichiatra (lo interpretava Alan Thicke, morto nel 2016), mamma Maggie è una giornalista, i due hanno tre figli: il donnaiolo e poco studioso Mike, la secchiona Carol e il piccola peste Ben. Nel corso degli anni arriverà anche Chrissy.

Alla famiglia si aggiunge anche il piccolo “teppista” Luke, interpretato da un giovane Leonardo DiCaprio. Non è l’unico volto noto di Hollywood a recitare nella serie TV, in un episodio vediamo anche un giovane Brad Pitt e in un altro Hillary Swank. Sul set, Kirk Cameron, che interpretava Mike Seaver, ha conosciuto la moglie, Chelsea Noble. Il rubacuori di un'intera generazione è diventato oggi un ministro di culto: Cameron ha fondato nel 2002 un ministero religioso di credo evangelico The Way of the Master. 

Da Genitori In Blue Jeans, una serie amatissima degli anni ’80, nacque uno spin-off, Dieci Sono Pochi, incentrata sulla famiglia di Graham T. Lubbock, professore di Mike e Carol. La serie TV ha affrontato tematiche sociali molto interessanti come la droga, l’alcolismo, la violenza. La sua protagonista, Tracy Gold, abbandonò il set per problemi di anoressia. 

5 - MacGyver (1985 - 1992)

MacGyver HD© Nerdist
MacGyver e il suo mullet

MacGyver è un agente segreto con un’allergia per le armi, porta sempre con sé un coltellino svizzero e risolve problemi per la Phoenix Foundation, una fondazione governativa statunitense. Quando ha un problema, Pete Thornton contatta MacGyver e lui lo risolve.

Sexy, nonostante un terribile mullet, MacGyver riuscirebbe a sollevare il mondo utilizzando una clip o dello scotch adesivo. Astemio e non fumatore, MacGyver è un tipo solitario: l’unico parente conosciuto è il nonno Harry e nell’ultimo episodio si scoprirà che il rubacuori con il coltellino svizzero ha anche un figlio, Sean. 

In cinque stagioni, dalla seconda alla settimana, MacGyver combatte contro la sua nemesi, l’highlander Murdoc. Fra i protagonisti anche una giovane Teri Hatcher, futura Susan di Casalinghe Disperate.

La serie TV, una delle più amate dell’epoca, è andata in onda sulla ABC e su Italia 1 a cavallo della fine degli anni ’80 e degli anni ’90. Dall'anno scorso è in onda un reboot, il ruolo di Richard Dean Anderson è stato preso da Lucas Still. La serie TV è stata rinnovata per una seconda stagione.

6 - I Robinson (1984 - 1992)

I Robinson HD© ABC News
La famiglia Robinson

I Robinson sono una famiglia numerosa di Brooklyn. Cliff è un ginecologo, Claire è un avvocato e hanno cinque figli: Sandra, Denise, Theo, Vanessa e la piccola Rudy. 

Bill Cosby è il protagonista della serie TV (in USA The Cosby Show e il cognome della famiglia era Huxtable), noto per i suoi maglioni orrendi, la passione per il basket e per il jazz. Claire, Phylicia Rashad, è spesso vittima del senso dell’umorismo del marito. Quanto ai figli, dimenticate le grandi Sandra e Denise (Lisa Bonet protagonista dello spin-off Tutti Al College), a sedersi sul divano di casa e a condividere i problemi adolescenziali o sociali dell’epoca sono soprattutto Theo, Vanessa e Rudy.

La serie TV andò in onda negli USA dal 1984 al 1992, in Italia arriva nel 1986. 

7 -  V - Visitors (1983, 1984 - 1985)

V - VisitorsHD© Web
I protagonisti della serie TV Visitors

V - Visitors è il titolo di una miniserie andata in onda nel 1983 negli USA, diventata poi miniserie. In Italia è stata trasmessa insieme alla sequel V: The Final Battle

Dalla miniserie nasce una serie TV, Visitors. Andata in onda dal 1984 al 1985, la serie TV di NBC riprende le tematiche delle due miniserie: decine di dischi volanti invadono la Terra, sono arrivati i Visitatori. Sono sulla Terra perché le risorse del loro pianeta Sirio sono in esaurimento, ma fra gli abitanti della Terra nasce qualche sospetto. Qual è il vero motivo della loro visita?

I Visitatori sono in realtà dei rettili giganti e vogliono impossessarsi della Terra, per farlo uccidono scienziati e prendono il potere dei media. A capitanarli c’è la perfida Diana.

La scena in cui la bella Jane Badler mangiava un topo ha segnato un’intera generazione. V - Visitors è una metafora dei totalitarismi della Seconda Guerra Mondiale.

Visitors © Giphy
Diana e il suo topo

8 - Cuori senza età (1985 - 1992)

Cuori senza etaHD© Hallmark Channel
Le quattro splendide protagoniste di Cuori senza età

Tre donne di una certa età vivono sotto lo stesso tetto a Miami: la sarcastica Dorothy, la smemorata Rose e la “promiscua” Blanche. Alle tre amiche si aggiunge la madre 80enne di Dorothy, Sophia, sempre pronta a commentare con ironia l’atteggiamento poco maturo delle tre cinquantenni. 

Le quattro amiche, tutte già sposate e con un passato alle spalle si riaffacciano in questa “nuova” giovinezza. Le quattro attrici hanno vinto tutte l’Emmy per la miglior interpretazione in una serie TV comedy. Da Cuori Senza Età nacquero due spin-off Cuori Al Golden Palace (1992-1993) e Il cane di papà (1988 - 1995).

Le quattro amiche sono entrate nei cuori di molti nati negli anni ’80 e non solo!

9 - Il mio amico Ricky (1982 - 1987)

Il mio amico RickyHD© Sony Pictures Museum
Il mio amico Ricky

Ricky ha 12 anni quando bussa alla casa del papà Edward Stanton III - un ricco erede di ricchi che non è mai cresciuto - presso la casa di produzione di giocattoli Eddie Toys. 

Prima d’allora, Ricky (Ricky Schroder) aveva vissuto in una scuola militare ed è lì che Edward vuole rimandarlo, ma il papà cambia idea e lo accoglie nella ricca mansione degli Stratton. Uno a fare il genitore dell’altro, nella casa degli Stratton ci sono spesso  la segretaria di Edward, Kate, e il miglior amico di Ricky, Alfonso Spears, appassionato di break dance (Alonso Ribeiro, futuro Carlton di Willy, Il Principe di Bel Air).

Ricky Schroder era già un attore navigato quando ha iniziato a recitare nella serie TV: aveva recitato ne Il campione di Franco Zeffirelli e ne Il piccolo Lord. Negli ultimi anni, l’attore si è finalmente tolto l'etichetta di bambino recitando in NYPD Blue e 24.

10 - Supercar (1982 - 1986)

SupercarHD© Collider
Michael e KITT

L'ex poliziotto Michael Arthur Long viene salvato dalla Fondazione Knight per il rispetto della legge. L'uomo assume una nuova identità quella di Michael Knight con il volto del figlio di Wilton Knight, Garthe Knight. In punto di morte, Wilton, chiede a Michael di combattere il crimine avvalendosi di un'unica potente arma, un'auto parlante: KITT, acronimo di Knight Industries Two Thousand. 

Supercar è andata in onda negli USA con il titolo di Knight Rider dal 1982 al 1986 e lanciò la carriera del mitico David Hasselhoff. L'attore diventato poi Mitch Buchannon in Baywatch è noto anche come cantante ed è lui stesso un'icona degli anni '80. 

11 - I ragazzi della 3ª C (1987 - 1989)

I ragazzi della 3a CHD© Serialminds
La mitica 3ª C

I ragazzi della 3ª C è uno dei titoli più amati della generazione italiana è ambientata in un liceo classico di Roma, il Giacomo Leopardi. La 3ª C del titolo è composta dallo svogliato Chicco Lazzaretti, dal docile Bruno Sacchi, il belloccio Massimo Conti, la ricca Sharon Zampetti, l’eterna coppia Daniele e Rossella, la dark Benedetta, le due secchione Elias e Tisini.

Fra sotterfugi per copiare i compiti, un cornetto al bar e qualche marachella, I ragazzi della 3ª C racconta i ragazzi del liceo made in Italy: i problemi qui sono più "locali" rispetto al solito vecchio ballo di fine anno. Ragazzi vestiti come noi, che masticavano le Big Babol con l’Invicta sulle spalle. Il set della serie TV è tuttora un vero liceo, il Morgagni.

12 - La signora in giallo (1984 - 1996)

Jessica Fletcher La signora in gialloHD© Vanity Fair
Jessica Fletcher in versione country

Jessica B. Fletcher abita a Cabot Cove, un paesino di 3680 abitanti con un tasso di omicidi da far rabbrividire le statistiche mondiali. Jessica scrive romanzi gialli, usando prima una macchina da scrivere e poi un computer. Accusata per anni di portare sfortuna, la ficcanaso più amata della TV è un'icona del piccolo schermo. 

In ognuno dei 264 episodi, La Signora In Giallo indaga e aiuta a risolvere omicidi: nata come una versione americana di Miss Marple, ha il volto rassicurante dell’attrice premio Oscar Angela Lansbury.

La mitica Signora in Giallo torna dal primissimo episodio su FoxCrime dal 27 giugno alle ore 14:00.

13 - Il Mio Amico Arnold (1978 - 1986)

Todd Bridges, Gary Coleman e Conrad BainHD© Getty Images
Todd Bridges, Gary Coleman e Conrad Bain in uno scatto d'annata

Arnold e il fratello Willis vengono adottati dal ricco uomo d'affari, Philip Drummond. L'uomo riesce a salvarli dalla povertà e li porta a vivere in un attico meraviglioso a Manhattan. I due fratelli entrano a far parte della famiglia, si uniscono alla sorella maggiore, la figlia biologica di Drummond, Kimberly. Anche se andato in onda negli USA a cavallo fra gli anni '70 e gli anni '80, Il Mio Amico Arnold arriva in Italia dal 1980. Da quell'anno sui nostri schermi arriva la battuta tormentone:

Che cavolo stai dicendo Willis?

Il Mio Amico Arnold parlò di tematiche delicate come droga, violenza e rapimento. I tre attori che interpretavano Arnold, Willis e Kimberly sono stati sfortunatissimi. Le loro vite sono state rese difficili da problemi di tossicodipendenza. Gary Coleman, Arnold, è scomparso nel 2010, mentre Dana Plato, Kimberly, è morta di overdose a soli 34 anni nel 1999. Resta in vita solo Todd Bridges, Willis, ma anche lui ha avuto molti problemi di abuso di stupefacenti.

14 - Miami Vice (1984 - 1989)

Sonny Crockett e Rico TubbsHD© Getty Images
Sonny Crockett e Rico Tubbs, icone anni 80

Ideata dal regista Michael Mann e da Anthony Yerkovich, Miami Vice è la serie TV emblema degli anni '80. Una boccata di aria fresca e di novità nel mondo dei polizieschi e non solo: la serie TV ispirata alle indagini dei due agenti James "Sonny" Crockett e Philip Michael Thomas rappresenta una nuova era della TV made in USA.

L'uso delle immagini, del colore, i personaggi sopra le righe rispondono in pieno alla richiesta del presidente dell'NBC dell'epoca, Brandon Tartikoff, che chiese Due poliziotti alla MTV. Sonny (Don Johnson, il papà di Dakota) vive con l'alligatore Elvis e guida solo una Ferrari. Mentre Rico è arrivato da New York a bordo della sua Cadillac. Una serie TV simbolo di una generazione realizzata come un video musicale. 

15 - Dallas (1978 - 1991)

Larry HagmanHD© Getty Images
J.R. in Dallas

Dallas è una delle serie TV più viste di tutti i tempi. La soap opera è incentrata sulla ricca famiglia degli Ewing, proprietari della Ewing Oil, e ricchissimi petrolieri. Il personaggio centrale è John Ross, arcinoto come J.R. anche se all'inizio lo show doveva essere incentrato sul matrimonio fra Bobby, il fratello di J.R, e Pamela Barnes, figlia dei nemici giurati degli Ewing. Con il passare del tempo, il focus si sposta sulla sete di potere senza fine di J.R. 

Lo show ha cambiato la storia della TV, con i suoi cliffhanger che hanno tenuto con il fiato sospeso i suoi numerosissimi telespettatori. Il mitico episodio, Chi ha sparato a J.R.?, resta uno dei più visti nella storia. Dallas, prima trasmesso dalla Rai, poi da Canale 5 fu uno dei programmi di testa della neonata TV privata italiana. La serie TV ha avuto uno sfortunato reboot.

E voi quale di queste serie TV amavate vedere? Quale titolo deve essere assolutamente aggiunto? Segnalatelo nei commenti!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.