Stai leggendo: Il racconto della nostalgia: le serie che raccontano gli anni '80

Prossimo articolo: La televisione salva la vita: 10 medical drama da vedere e rivedere

Letto: {{progress}}

Il racconto della nostalgia: le serie che raccontano gli anni '80

Cosa resterà di questi anni '80? Provano a dirlo alcune serie TV che ripropongono il mitico e spumeggiante decennio. Ecco quali programmi guardare se avete nostalgia.

This Is Us, serie che si svolge anche negli anni '80

0 condivisioni 0 commenti

Fluttuanti, vorticosi e schiumosi, gli anni ’80 sono volati via insieme ai soffi del Crystal ball e ri-vivono negli angoli vintage dei juke-box, negli evergreen di Madonna e nei leggins colorati, che riportano subito al pensiero di palestre, elastici e scaldamuscoli.

Le nuove declinazioni di malinconia, racconto e ricordo anni ’10, però, possono tornare anche attraverso le serie TV uscite negli ultimi anni, che puntano a rievocare un tempo magico fatto di una grande assenza, quella dei social media, e di un immaginario iconico che va dalle biciclette di E.T. che corrono verso la Luna agli indispensabili walkie-talkie per comunicare da una casa all’altra.

Reagan, l’uomo in denim, i riccioli cotonati e i sorrisi smaglianti sono tornati attraverso sprazzi di nostalgia creativamente ricombinata dal marketing dei cantastorie.

Dove ci sono gli anni ’80 c’è casa, ed è per questo che le serie TV sul decennio del boom sono tanto gettonate.

Madonna balla in una GIF anni '80Tumblr
Gli anni '80

Siete fan degli anni ’80 perché appartenete alla X Generation (che quegli anni li ha vissuti!) o perché vi piace l’atmosfera leggera, vaporosa e colorata? Allora queste sono le serie che non potete (e non dovete) assolutamente perdere.

Stranger Things

Più che una serie sugli anni ’80, Stranger Things è un impasto di nostalgie e di volti vintage, a partire da quello di Winona Ryder, poeticamente incorniciato dalle lucine dello scantinato.

Ci sono outfit “favolosamente brutti”, look e pettinature che ci fanno pensare che non ci siamo mai vestiti così (e invece…) e una scacchiera di citazioni da I Goonies, E.T., Poltergeist, Stand by Me che, più che rievocare un mood, riportano indietro le lancette.

Winona Ryder in Stranger ThingsHDIndiewire
Oggetti anni '80 troneggiano in Stranger Things

Ci sono gli walkie-talkie e gli alieni. Ci sono le case extralarge e reaganiane del benessere individualista suburbano: bianche e coloniche, sono solide costruzioni con mille stanze, dalla mansarda alla taverna.

Gli anni ’80 attraversano la storia e diventano parte stessa della storia, sostituendo i picchi di nostalgia con la linearità costante del tempo perduto.

This Is Us

Serie rivelazione del 2016, This Is Us ha un'ambientazione che alterna il passato anni '80 e il presente, seguendo le vicende di una famiglia dal giorno della nascita dei figli gemelli e della morte di uno di questi, con conseguente adozione di un altro bambino.

Gli anni '80 si alternano alla realtà contemporanea con i rispettivi oggetti nostalgici e veicoli simbolici, che si scontrano e incontrano nel sovrapporsi dei piani temporali.

Un primo piano di Milo Ventimiglia in This Is UsHDFOX
I baffi anni '80 di Milo Ventimiglia

Cosa e quanto è cambiato dagli anni '80 a oggi? A raccontarlo ci pensa la struggente storia dei fratelli Pearson.

Black Mirror

L’episodio più struggente, malinconicamente filosofico e 80s della terza stagione è San Junipero, un gioiello che ripropone gli anni ’80 come una nicchia felice di musica perfetta, discoteche affollate e bianche strade californiane.

Senza arrivare allo spoiler, si può dire che gli anni ’80 sono l’isola che non c’è delle protagoniste, nonché una celestiale e feroce (ipotetica, ma non così tanto) frontiera mediale del possibile.

The Americans

Gli anni ’80 di The Americans sono nervosi, inquieti e fatti di forme geometriche, quelle squadrate degli arredi e dei colori stinti dell’epoca della guerra fredda. La spy story richiama un contesto più storico-politico che nostalgico, ma basta notare la luce seppiata e tenue della pellicola per sentirsi proustianamente invasi da un senso di 80's che (ri)corrono.

Una scena con Keri Russell in The AmericansEsquire
Gli anni '80 delle spie di The Americans

Philip ed Elizabeth Jennings sono una finta coppia patinata americana alle prese con i disegni dello spionaggio internazionale. Su di loro incombe l’ombra della Russia, del conflitto nucleare in agguato e di un periodo storico più considerato per i suoi oggetti naïf che per la caratterizzazione di instabilità politica.

The Carrie Diaries

Il prequel di Sex and the City è estremamente anni ’80 e pone una Carrie adolescente sospesa tra la tranquillità della provincia e la città caotica.

Carrie è minorenne ma si trova catapultata tra feste sgargianti, con l’amica pronta a farsi fagocitare da sesso e droghe, con Andy Warhol e i party dello Studio 54 confrontati con la linearità (ma non meno pericolosa e velenosa) della vita nei sobborghi.

La baby Carrie è troppo perfetta per incarnare lo spirito geniale, malinconico e creativo della Carrie che ricordiamo tutti, la ragazza Katy fatta di riccioli, cocktail e clutch (da riporre rigorosamente nel forno) ma da qualche parte, nel fermento della New York irrequieta della pop art, si trova, da qualche parte il concept per l’amore tentacolare e assoluto che legherà Carrie Bradshaw all’anima della Grande Mela.

Glow

Glow è una serie in arrivo su Netflix che racconta il mondo sgargiante del wrestling femminile nei primi anni '80.

L'ambientazione, a Los Angeles, segue la storia di un'attrice semifallita che, rispondendo a un annuncio, viene catapultata nel mondo incredibile e roboante del wrestling femminile, tra luci psichedeliche e make up vivaci.

Il combattimenti sono lo specchio per le allodole per uno show potente con costumi paillettati, décolleté esibiti, spalline glitterate e un mondo che trasuda anni '80, voglia di divertirsi e forti emozioni.

Narcos

Gli anni '80 di Narcos, visti attraverso la lente d'ingrandimento dell'agente Steve Murphy, sono "filtrati" e incorporati in dinamiche più complesse, quelle della diffusione della cocaina in Nord America e in Europa e, parallelamente, dell'ascesa dell'impero di Pablo Escobar.

In una serie dalla fotografia sporca e l'impronta documentaristica che racconta in modo serrato la discesa agli inferi di un leader come Escobar, gli anni '80 si articolano in microframmenti sparpagliati e costellano la serie, tradotti in occhiali fumé, pantaloni a sigaretta o baffi scuri.

Halt and Catch Fire

La serie AMC dei creatori di Mad Men, che ha debuttato nel 2014, ricostruisce una dimensione mitologica e altamente vintage raccontando dal punto di vista della contestualizzazione storica una grande rivoluzione: quella informatica, contrassegnata dalla nascita dei PC.

Leggeri e rutilanti, gli anni '80 si avviavano inconsapevoli della mastodontica rivoluzione digitale che li avrebbe accolti di lì a poco, trasfigurando gli uomini in utenti e spaccandoli successivamente in digital native e digital immigrate.

Lontani ancora dalle conseguenze di questo enorme tassello di progresso tecnologico, gli anni '80 accompagnano il period drama - com'è stata definita la serie - traghettando l'umanità verso una nuova cruciale frontiera di modernità (che oggi ci sembra già obsoleta).

Quali di queste serie avete visto e quali vorreste vedere?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.