Stai leggendo: Crema catalana: ricetta originale con lo zucchero di canna croccante

Prossimo articolo: Biscotti croccanti al caffè e mandorle

Letto: {{progress}}

Crema catalana: ricetta originale con lo zucchero di canna croccante

Crema catalana con o senza zucchero caramellizzato? L'assenza dello strato di zucchero rende il dolce meno buono: scopri i trucchi della caramellizzazione.

Crema catalana con zucchero croccante

0 condivisioni 0 commenti

La crema catalana è la regina dei dolci al cucchiaio, grazie al contrasto tra lo strato croccante di zucchero in superficie e la morbidezza della crema. In effetti, si tratta di una variante della crème brulée francese che deve il suo nome alla regione della Catalunya. In origine, si preparava durante la festa di San Joseph. Oggi, invece, puoi trovarla tutto l’anno in qualsiasi ristorante spagnolo e non solo. La preparazione casalinga non è affatto complicata, anzi il momento della caramellizzazione dello zucchero è davvero divertente.

Per cominciare devi procurarti lo strumento adatto. Si tratta di una bacchetta di ferro che termina con un disco. La bacchetta va arroventata e poi appoggiata leggermente sulla superficie ricoperta di zucchero. Se non riesci a trovarla, puoi utilizzare un semplice cannello caramelizzatore. I cannelli si vendono nei negozi specializzati per la casa e nei supermercati più attrezzati. 

Dovrai far raffreddare la crema catalana in frigorifero per qualche ora e, prima di servirla, procederai alla caramellizzazione con il cannello. Ricordati che puoi ricaricarlo con una semplice bomboletta di gas da accendino. Se preferisci non acquistare il cannello, va benissimo anche il semplice grill del tuo forno.
Per stupire i tuoi ospiti servi la crema caramellata alla perfezione e accompagnata da qualche biscotto: l’ideale sarebbe l’abbinamento con le lingue di gatto al cioccolato oppure con delle piccole meringhe.

Informazioni

  • Difficoltà Facile
  • Metodo di cottura In tegame
  • Categoria Dolci al cucchiaio
  • Preparazione 25 minuti
  • Cottura 15 minuti
  • Tempo totale 40 minuti
  • Dosi 6

Ingredienti

  • Uova4
  • Cannella1 stecca
  • Latte300 ml
  • Limone1
  • Zucchero di canna120 gr
  • Maizena40 gr
  • Zucchero100 gr
  • Panna liquida320 ml

Preparazione

  1. Sciogli la maizena in un bicchiere di latte. Versa il latte rimanente in un casseruola insieme alla panna e alla stecca di cannella.

  2. Taglia la scorza del limone evitando di asportare la parte bianca piuttosto amara. Aggiungi il limone nella pentola con il latte e la panna e porta a ebollizione a fuoco dolce.

  3. Quando il latte bolle, spegni il fornello ed estrai la cannella e la scorza di limone.

  4. Dividi i tuorli dagli albumi e comincia a lavorare i tuorli con lo zucchero usando un cucchiaio.

  5. Lavora i tuorli fino a quando lo zucchero non sarà completamente incorporato. Dopodiché aggiungi la maizena sciolta nel latte.

  6. Versa i tuorli con la maizena nel latte bollente. Presta particolare attenzione a questa operazione. Incorpora cioè i tuorli nel latte un poco alla volta.

  7. Trasferisci il composto in una casseruola, mettila sul fornello e mescola di continuo con un cucchiaio di legno. Lascia cuocere fino a quando la crema catalana non assume la consistenza giusta.

  8. La crema non deve cioè avere né la consistenza di un budino né quella di una mousse. Puoi spegnere il fornello quando la crema risulta una sorta di via di mezzo tra un budino e una mousse.

  9. Spegni il fornello e versa il composto in 6 piccoli contenitori circolari in vetro o in ceramica. Mettili a riposare in frigorifero per circa 2 ore.

  10. Tira fuori i contenitori dal frigorifero, cospargi con lo zucchero di canna e aziona il cannello fino a quando non ottieni una crosticina croccante.

  11. Ora puoi portare in tavola la tua crema catalana.

Ricetta crema catalana: la versione light

Questo dessert al cucchiaio non è molto energetico. Le calorie per circa 100 grammi di dolce sono circa 154. Se soffri però di colesterolo, sarebbe meglio preparare una versione più leggera senza uova. Versa in una casseruola 750 ml di latte, una stecca di cannella, la scorza di un limone e 40 grammi di zucchero e porta a ebollizione. Togli dal fuoco, elimina cannella e limone e fai riposare. Filtra il composto e aggiungi 45 grammi di farina. Cuoci nuovamente mescolando fino a ottenere la consistenza giusta e poi metti in frigorifero.

La variante vegan

La crema catalana vegan prevede latte di riso e latte di mandorla al posto del latte e della panna. Ti bastano 400 ml di latte di riso, 100 ml di latte di mandorla, 1 stecca di cannella, 60 grammi di zucchero di canna e 25 grammi di farina di riso. Devi mescolare il latte di mandorla con la farina di riso e scogliere lo zucchero nel latte di riso insieme alla stecca di cannella. Conclusa questa fase, incorpora i due composti sul fornello mescolando di continuo. Fai cuocere per circa 10 minuti e poi metti in frigorifero.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.