Stai leggendo: Primo Figlio: le nuove importanti decisioni di Rina e Glenda

Prossimo articolo: Primo Figlio: le difficoltà quotidiane dei Pirandello e dei Bruschi

Letto: {{progress}}

Primo Figlio: le nuove importanti decisioni di Rina e Glenda

Le due mamme di Primo Figlio Glenda e Rina sono entrambe in movimento, pronte per partire verso nuove avventure in compagnia dei loro piccoli primogeniti.

0 condivisioni 0 commenti

Come saranno andate a finire le cose tra Rina e Marco? Glenda sarà riuscita a reagire bene alla prolungata assenza dal lavoro? Primo Figlio continua a seguire la vita giornaliera dei Pirandello e dei Bruschi.

Glenda proverà a trovare un equilibrio tra il ruolo di madre di Adriano e la sua passione per il teatro, senza incappare nella sindrome “della rana nella pentola”. La sindrome cioè della mamma concentrata solo sul suo bambino e incapace di coltivarsi come donna e come essere umano. Certo, Giovanni non ha fatto la sua parte come avrebbe dovuto. Ha dimenticato di farle da occhi e orecchie durante la prima del suo spettacolo. Per fortuna, però, la sua regia ha riscosso un grande successo. Ora tra i due è tornato il sereno e Glenda ha deciso di andare a trovare la sua famiglia in Israele. 

Rina, invece, farà un viaggio più breve e tornerà a Anzio per qualche giorno. I rapporti con Marco non sono idilliaci e lei sente il bisogno di stare un po’ da sola con la sua famiglia di origine. La sua mamma è un grande esempio di forza per Rina perché è riuscita a tenere unita la famiglia, pur essendo rimasta vedova a soli 28 anni con 6 bambini da crescere.

Segui le vicende quotidiane dei genitori di Ariel e Adriano: non perderti l'ottavo episodio di Primo Figlio.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.