Stai leggendo: Primo Figlio: le difficoltà quotidiane dei Pirandello e dei Bruschi

Letto: {{progress}}

Primo Figlio: le difficoltà quotidiane dei Pirandello e dei Bruschi

Le telecamere di Primo Figlio continuano a seguire i Pirandello e i Bruschi: difficoltà, rinunce lavorative e problemi di coppia in questo settimo episodio.

0 condivisioni 0 commenti

Primo Figlio ti porta di nuovo nella vita di tutti i giorni di Giovanni e Glenda Pirandello e del piccolo Adriano e in quella di Rina e Marco Bruschi e della piccola Ariel.

Sveglia all’alba per Marco che lavora in un supermercato. Ora lui e Rina vivono insieme a casa dei suoi genitori, ma uno stipendio solo non basta. Rina proverà a trovare lavoro, sperando che si tratti di un part time in modo da poter continuare a accudire Ariel. Purtroppo la ricerca del lavoro non si rivelerà così semplice, proprio come la vita di coppia. I due si troveranno alle prese con la difficoltà di stare insieme, di crescere una bambina e di vivere la loro giovane età in maniera normale.

I più maturi Pirandello, invece, hanno problemi diversi. Mamma Glenda affronterà le complicazioni della preparazione di un nuovo spettacolo teatrale. Dovrà adattarsi a lavorare nel soggiorno della sua casa, con la partecipazione del piccolo Adriano pronto a interrompere di continuo le prove. Glenda sperimenterà la difficoltà di conciliare la sua passione per il teatro con il suo desiderio di seguire Adriano. Alla fine, non riuscirà a essere presente durante lo spettacolo e avrà come occhi e orecchie il marito Giovanni.

Appassionati anche tu alla vita dei Pirandello e dei Bruschi: continua a seguire Primo Figlio.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.