Stai leggendo: Grey’s Anatomy 13: la recensione dell’episodio 17

Prossimo articolo: Camilla Luddington di Grey's Anatomy è diventata mamma

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 13: la recensione dell’episodio 17

Il momento più bello di questo episodio? La stupenda dichiarazione di Nathan Riggs a Meredith Grey che è costretta a capitolare e a cedere per una attesissima cena.

661 condivisioni 0 commenti

L’episodio 17 di Grey’s Anatomy comincia a fare un po’ di ordine tra le coppie. O meglio, ci prova, ma non è che ci riesca benissimo. La storia dell’anziana coppia di chirurghi che dopo 60 anni insieme ancora non possono lasciarsi andare apre molte riflessioni, in particolare per Owen Hunt e Amelia Shepherd che non sono capaci di affrontarsi con saggezza e maturità: non sanno come gestire il proprio matrimonio e la frattura che si è creata tra loro sembra insanabile.

Anche la storia della mamma di Maggie Pierce che sta cercando di tenerle nascosta la malattia è un bello spunto che ci porta a pensare a cosa siamo disposti a fare per proteggere le persone che amiamo: in Grey’s Anatomy spesso la linea tra egoismo e altruismo è difficile da tracciare, ma probabilmente perché capita anche nella vita reale che si facciano delle scelte non così ben definite.

Il momento clou dell’episodio 17 di Grey’s Anatomy

Lasciando da parte riflessioni varie e spunti diversi, diciamocelo: il momento clou di questo episodio è sicuramente la dichiarazione (l’ennesima) di Nathan Riggs verso Meredith Grey. Lui apre il suo cuore in un modo così sincero, dolce, appassionato che anche la Meredith più fredda è costretta a capitolare. Lei era stata chiara:

Non sta a me decidere. Sta a te darmi una ragione.

E lui, non dandogli un appiglio preciso… gli ha dato l’appiglio migliore!

Non ho una buona ragione. Ho cercato di trovarne una. Perché lei mi piace? Non lo so.

E quando dopo quel meraviglioso monologo, Meredith pronuncia le fatidiche parole, c’è stata un’ovazione, ammettetelo!

Ok allora dovresti invitarmi a cena fuori.

Sì, ti prego, Nathan, invitala fuori a cena. Meredith è pronta. Tu sei pronto. NOI SIAMO PRONTI! Noi vogliamo vedere Meredith di nuovo felice e trovare una gioia per la protagonista di Grey’s Anatomy perché nessuno se lo merita più di lei. Ora… questa cena… quando la facciamo? Perché ci abbiamo messo 17 episodi per arrivare ad avere uno spiraglio da parte di Meredith: ne serviranno altri 17 per concludere qualcosa? Appuntamento a lunedì prossimo in prima assoluta su FoxLife per scoprirlo.

Vota

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.