Stai leggendo: Sognando Carrie : come diventare la protagonista di Sex and the City

Prossimo articolo: Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha irriconoscibili senza trucco

Letto: {{progress}}

Sognando Carrie : come diventare la protagonista di Sex and the City

Si chiama Carrie Dragshaw e sul suo profilo Instagram reinterpreta i look che negli anni hanno reso celebre la vera Carrie, protagonista di Sex and the City.

Dan Clay interpreta Carrie Bradshaw

19 condivisioni 0 commenti

Quante volte, guardando un film o una serie TV, avete esclamato "Quanto vorrei che la mia vita assomigliasse alla sua" o ancora "Quanto vorrei poter essere lei", completamente estasiati dalle avventure delle vostre eroine preferite?

Tra i tanti personaggi che hanno fatto la storia delle serie TV, uno più di tutti occupa un posto importantissimo nei nostri cuori (di chi scrive certamente, di chi legge si spera).

Carrie Bradshaw, protagonista di Sex and the City, è forse uno dei volti più celebri dell'intrattenimento televisivo.

Carrie: guru del sesso, dell'amore e della moda
Carrie Bradshaw

La giornalista della Grande Mela ci ha insegnato tanto: dalle regole per sedurre e conquistare l'uomo dei nostri sogni, a come dimenticare quelli sbagliati.

Ci ha raccontato i segreti dell'amore e del sesso, e ci ha illuminati ricordandoci quant'è bello isolarsi e concedersi del tempo solo per se stessi.

Tanti sono i fan del personaggio interpretato da Sarah Jessica Parker (come tanti sono gli ammiratori di Miranda, Samantha e Charlotte, ovviamente) ma, negli ultimi giorni, uno più di tutti ha cominciato a catturare l'attenzione della rete.

Lui si chiama Dan Clay e, se di giorno è un normalissimo consulente aziendale, una volta a casa diventa Carrie Dragshaw, celebrazione ironica a tinte arcobaleno della celebre Bradshaw.

Come si evince dal suo profilo Instagram, Dan ha deciso di rendere omaggio al suo idolo re-interpretando tutti quei look che, negli anni, hanno reso celebre la fashion guru di New York.

Fashion Roadkill (Part 1 of 2) 💋In the fashion world, you listen to Anna Wintour, not Mother Nature. Winter is Fall and Fall is next year. Spring is Cruise and Summer is Couture. As I took the runway for my first New York Fashion Week, I started thinking about courage. Sometimes you have to fake it. You have to strut like a leopard even though you feel like scaredy cat. After all, it was too late to say No now. Maybe courage is like a pair of sparkly underwear: bold, beautiful, but usually covered up. Hidden within because showing your sparkle can be scary. I couldn’t help but wonder: How often did our fear of heights stop us from strapping on life's Monolos? Were we so afraid to fall that we didn’t even step on the runway? 💋 To be continued... #CarrieDragshaw

A post shared by Dan Clay (@dan_clay) on

La giovane drag ripropone gli outfit più famosi indossati dall'attrice curando davvero ogni minimo particolare.

Dai momenti più sfacciatamente modaioli a quelli più sobri, il risultato non potrà che farvi sorridere e conquistare.

It can be hard out there for a single girl, but there are a few words that provide instant comfort: “Vogue September Issue,” “2-for-1 Cosmopolitans,” “Manolo Blahnik Sample Sale,” and “Perfect First Date Follow-Up.” PFDFU. It's flirty and funny. Easy, breezy, and cool. He's clearly into it and you're like a pair of purple control top pantyhose: fun and holding it all together. It takes you right back to that perfect first date, when the conversation flowed effortlessly, the spark lit instantly, and the first kiss felt like fate. As you flirt on the phone, you float on a cloud that seems to sparkle from the inside, and for a moment you forget your baggage, you forget your past, you forget how many times you’ve felt this feeling before but it failed to last...and you smile. I couldn't help but wonder: Maybe love is like a mobile phone. When you have a good connection, you’ve just got to keep talking and hope for the best. #CarrieDragshaw

A post shared by Dan Clay (@dan_clay) on

Il sogno di poter finalmente diventare Carrie costa però tempo e dedizione e nulla può essere lasciato al caso.

Dan è addirittura riuscito a recuperare un famoso tutù, indossato dalla controparte originale, grazie ad un'asta organizzata dalla costumista della serie.

Poteva poi mancare un selfie davanti al celebre appartamento della protagonista?

They say home is where the heart is. But what if your heart is broken? Maybe home is where you find the people who will put it back together. Because if you live somewhere long enough, every corner is a reminder of a date, a kiss, a heartache. Every sidewalk hides a land mine of What Ifs, Mistakes and Maybes--Memories of giving your heart to men who didn't deserve it and getting love you didn't know what to do with. As I looked up at my apartment, my little rent-controlled tree house in the concrete jungle, I couldn't help but wonder: Maybe mistakes are what make a house a home. Maybe the secret to a happy, perfectly imperfect life is simply this: As you're giving your heart away, don't forget to keep a little for yourself. It's home. And as another lost girl once said, There's no place like it. #CarrieDragshaw #whatoutfitshouldbenext?

A post shared by Dan Clay (@dan_clay) on

O ancora un'ironica interpretazione della celebre sigla d'apertura?

Per riuscire nell'impresa, l'autore ha anche dichiarato:

Sto riguardando Sex and The City con la stessa attenzione che le persone rivolgono ai lavori di James Joyce

Effetto nostalgia garantito.

Nell'attesa di poter rivedere le quattro amiche nel terzo film dedicato al franchise, forse è tornato il momento di passare (ancora una volta) in rassegna le sei stagioni dello show originale.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.