Stai leggendo: Grey’s Anatomy 13: la recensione all’episodio 5, “Entrambe le parti”

Prossimo articolo: Caterina Scorsone diventa mamma nel giorno delle elezioni americane

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 13: la recensione all’episodio 5, “Entrambe le parti”

Un episodio passato in attesa di sapere se Amelia Shepherd e Owen Hunt aspetteranno o no un bambino. Ma quel responso finale per Amelia è più delusione o sollievo?

333 condivisioni 0 commenti

Può una situazione essere la migliore per qualcuno e, nello stesso tempo, la peggiore per qualcun altro. Certamente.

Anche quando ricevi delle brutte notizie, qualcun altro riceve delle belle notizie.

L’episodio 5 di Grey’s Anatomy 13 è tutto incentrato su questa sottile linea: di qua la speranza, di là le tenebre. Una nonnina contro una giovane donna. C’è chi vive, c’è chi muore.

Ma soprattutto: di qua la linea che dice “sei incinta” e di là quella che dice “non sei incinta”. Ma quale delle due opzioni è la speranza e quale, invece, le tenebre?

Ora, ho deciso che non mi dilungherò sul fatto che trovi totalmente fuori dal perimetro che demarca il concetto di buon senso il comportamento di Amelia Shepherd. Perché, diciamocelo, una che passa un’intera puntata a dire a mezzo ospedale che FORSE, C’È LA POSSIBILITÀ, MAGARI, CHISSÀ sono incinta, senza nemmeno aver fatto il test di gravidanza… non può essere considerata una donna di buon senso. A volte mi sento di essere così grata a Meredith e al suo pragmatismo. Però, dicevo, non mi dilungherò su questa questione. Amelia la prendiamo come ce la danno, no? E allora concentriamoci sulle incredibili sfaccettature che disegnano questo personaggio così dinamico e tormentato. Perché la puntata ci lascia con un bell’interrogativo. Lei, in cuor suo, cosa sperava che dicesse quel bastoncino?

Owen è già pronto a tirar giù i muri di mezza casa per mettere piccoli letti a castello ovunque, ma Amelia cos’è che vuole? La sua mente corre subito a quella sua tragica prima gravidanza, ma lei ancora non ha il coraggio di raccontare la verità a Owen. Perché? Sente di potersi aprire con April, ma non con suo marito, così pieno di cicatrici da poter sopportare qualunque confessione. O forse no.

Amelia ha paura che perderebbe Owen se gli dicesse cosa le è capitato? Oppure ha paura di cosa significherebbe fare un bambino con Owen? Sarebbero ricordi dolorosi che riaffiorano o sarebbe un modo di ridare speranza a quella parte del suo cuore che ha voluto seppellire?

Nello sguardo finale di Amelia ognuno può vederci quel che vuole. La delusione o il sollievo. Cos’è veramente?

PS: nel momento in cui sono state girate queste puntate, Caterina Scorsone (che interpreta Amelia) era decisamente incinta! Avete notato in che modi bizzarri si cerca di nascondere il suo pancione?

Il pancione di Caterina Scorsone nascosto da una borsa
Cosa nasconde la borsa?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.