Stai leggendo: Nel Mito di Dance Dance Dance: la Dance Fever di John Travolta

Prossimo articolo: Nel Mito di Dance Dance Dance: il leggendario Voguing di Madonna

Letto: {{progress}}

Nel Mito di Dance Dance Dance: la Dance Fever di John Travolta

Dance Dance Dance vi porta in discoteca in compagnia di Tony Manero alias John Travolta: scoprirete i passi del Latin Hustle sulle note delle hit dei Bee Gees.

John Travolta in La febbre del sabato sera

111 condivisioni 0 commenti

Era il 1977 quando Tony Manero alias John Travolta faceva ballare i discotecari di tutto il mondo sulle note della colonna sonora di La febbre del sabato sera

Canzoni come Stayin'Alive, How Deep Is Your Love, Night Fever e More than a woman sono praticamente diventate il simbolo della disco music degli anni '70. 

Basti pensare che Stayin'Alive è considerata la canzone più conosciuta in assoluto dei Bee Gees, principali autori delle musiche del film. La storia dell'italoamericano Tony che vive per il ballo ha consacrato definitivamente anche il giovane John Travolta.

John Travolta, in una scena del film La febbre del sabato seraComingsoon

Se non ricordate la trama del film vi rinfreschiamo brevemente la memoria. Tony ha una vita semplice e superficiale: lavora in un negozio di vernici e la sera frequenta la discoteca 2001 Odissey con un gruppo di connazionali. 

Non ha un grosso rapporto con le donne, ma le cose cominciano a cambiare quando decide di fare coppia con la più matura Stephanie per partecipare alla gara di ballo della discoteca

Quasi tutti i momenti in cui Tony scende in pista sono diventati dei cult, ma quello che è rimasto nella storia del cinema è l'esibizione con Stephanie sulle note di More than a woman.

I due attori hanno eseguito una serie di figure del Latin Hustle, uno stile di ballo nato tra i portoricani di New York. Si tratta di un mix di passi di mambo, salsa, swing e discofox che ha cominciato a diffondersi all'inizio degli anni '70. 

Il Latin Hustle prevede una serie di passi alternati dei piedi mentre si tiene il partner con entrambe le mani, creando una sorta di ponte. I due ballerini eseguono i passi ruotando uno intorno all'altro e cambiando posizione di continuo. Per vivacizzare il ballo, si propongono anche delle mosse con le braccia come quella famosa di Tony con un braccio sollevato in alto ed uno lasciato lungo il fianco!

In realtà, il film ha altri due momenti indimenticabili di danza. Il L.A. Bus Stop Hustle sulle note di Saturady Night Fever e il momento di freestyle di John Travolta sulle note di You Should be dancing. Nel primo i ballerini eseguono una sorta di camminata prima avanti e indietro e poi laterale. La camminata si compone di tre passi ed è inframmezzata da movimenti delle braccia. Si tratta di uno stile derivato dal Latin Hustle e basato sui passi della salsa venezuelana

Forse, però, il momento più indimenticabile del film è l'assolo di Tony con i suoi passi, le sue pose e il suo roteare delle braccia! 

Site pronti anche voi a lasciarvi contagiare dalla febbre del Mito con Dance Dance Dance? Ricordatevi che per cominciare a ballare dovete sintonizzarvi su FoxLife e FOX mercoledì 21 dicembre alle 21,10!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.