Stai leggendo: Taraji P. Henson accusa Hollywood di discriminare le donne di colore

Prossimo articolo: The Tonight Show: Cookie Lyon di Empire gioca da Jimmy Fallon

Letto: {{progress}}

Taraji P. Henson accusa Hollywood di discriminare le donne di colore

Taraji P. Henson si toglie qualche sassolino dalla scarpa e accusa Hollywood di pagare di meno le attrici di colore e di sabotarle nell'assegnazione dei ruoli.

Taraji P. Henson al The Tonight Show di Jimmy Fallon

0 condivisioni 0 commenti

Dopo aver raggiunto il successo con la serie cult Empire, aver vinto un Golden Globe ed essere stata inserita tra "le 100 persone più influenti del mondo" dalla rivista Time, Taraji P. Henson si leva qualche sassolino dalla scarpa e accusa senza giri di parole Hollywood di discriminare le attrici di colore, pagandole di meno e sabotandole nell'assegnazione dei ruoli.

Le dichiarazioni "politically scorrect" dell'interprete di Cookie Lyon sono contenute nel libro di memorie che ha da poco pubblicato per la casa editrice Simon & Schuster, Around the Way Girl, e sono state rese note in anteprima da The Guardian

Il libro di Taraji P. Henson, Around the Way GirlHDSimon & Schuster
Nel suo libro di memorie Around the Way Girl, Taraji P. Henson accusa Hollywood di discriminare le attrici di colore

Uno degli episodi "incriminati" citati da Taraji riguarda la sua partecipazione al film Il Curioso Caso di Benjamin Button. Stando alla biografia, per interpretare la madre adottiva del protagonista (per la quale ha meritatamente ricevuto una candidatura all'Oscar), l'attrice ha ottenuto un compenso pari a meno del 2% dello stipendio di Brad Pitt e ha pure dovuto pagare le spese di trasferta di tasca propria:

Sia Brad che Cate [Blanchett, n.d.r] hanno ricevuto milioni. Io? Con il fiato sospeso, mi sono seduta accanto al telefono per ore, aspettando che Vince [il suo manager, nd.r.] mi chiamasse e mi dicesse il numero che pensavo mi avrebbe fatto stare bene: intorno ai 500mila dollari. Senza dubbio una mera percentuale di quello che Brad stava portando a casa per Angelina e i loro splendidi bambini, ma una cifra dignitosa per una solida attrice emergente, con un rispettabile numero di critiche positive. Purtroppo, mi sbagliavo. 'Mi dispiace, Taraji', ha detto sommessamente Vince, quando finalmente ci siamo sentiti, 'sono rimasti sotti i 200mila dollari. Li ho convinti ad aggiungere qualcosa in più, ma questo è il massimo'. C'era un'altra cosa: avrei dovuto accettare di pagare le spese della trasferta per le riprese a New Orleans, che significava che avrei dovuto sborsare di tasca mia i soldi dell'albergo. Danno e beffa.

Un trattamento vergognoso, che tuttavia la star di Empire (che nella terza stagione si occuperà proprio di giustizia e questione razziale) e le sue colleghe afroamericane sono costrette ad accettare giocoforza:

I conti sono presto fatti: ci sono più attrici nere di talento che ruoli significativi e siamo continuamente costrette a gettarci sulle briciole degli scarti per non morire di fame. Questo è esattamente il modo in cui uno studio riesce a farla franca e a pagare una persona il cui nome è il terzo sulla lista di un film ad alto budget meno del 2% del collega appena sopra.

Taraji P. Henson agli Emmy Awards 2016HDGetty Images
Taraji P. Henson alla cerimonia di premiazione degli Emmy Awards 2016

Ma i salari ridicoli non sono l'unico modo in cui Hollywood discrimina le interpreti di colore, secondo Taraji. Stando a quanto racconta L'attrice, un'altra prassi in uso è quella di sabotare l'assegnazione dei ruoli.

All'alter ego di Cookie Lyon è capitato con la mancata assegnazione della parte della prostituta russa Daka nella commedia St. Vincent, che alla fine fu preso da Naomi Watts, nonostante (a suo dire) fosse stata scritta per lei.

Una decisione che per la protagonista di Empire non fa che confermare l'incapacità (di gran parte) del mondo dello spettacolo di andare oltre gli stereotipi:

Chi doveva approvare il film non è stato in grado di vedere le donne nere in maniera diversa dal modo molto limitato che lui o lei pensava rispondesse alle aspettative del pubblico.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.